Bellinzona Blues Sessions 2017 – The Blues is back in a New Town!

Postato il Aggiornato il

Articolo e fotografie di Antonio Spanò Greco

Per il terzo anno consecutivo, dalle ceneri del famoso Piazza Blues Festival, una combriccola di amici che va sotto il nome di Coopaso Music Events riporta in Piazza del Governo, nella splendida cittadina ticinese di Bellinzona, il Blues. The blues is back…in a new town! è la dichiarazione scelta per presentare l’edizione 2017 delle Bellinzona Blues Sessions perché la rassegna si è rinnovata e migliorata sia dal punto di vista organizzativo che da quello artistico e logistico, sia perché questa è la prima edizione nella nuova città di Bellinzona frutto dell’aggregazione di 13 comuni. Non a caso quindi saranno 13 i concerti che, nell’arco di tre giornate dal 22 al 24 giugno, animeranno il centro storico della città.

Coopaso ha intensificato i propri sforzi riuscendo a presentare un festival che avrà un sicuro richiamo internazionale riportando il nome della città di Bellinzona nel circuito dei grandi festival blues con ben 3 concerti in esclusiva europea e 2 in esclusiva svizzera. Oltre ai grandi nomi sul palco di questa interessante tre giorni si potranno ammirare giovani promesse e artisti ticinesi, il tutto accompagnato da mercatini tematici, spazi dedicati ai bambini e punti di ristoro con variate specialità gastronomiche. Nulla è lasciato al caso: dal punto di vista musicale si faranno esibire artisti che rappresentano i diversi stili e generi che si celano sotto il marchio del blues, mentre dal punto di vista organizzativo si cercherà di soddisfare qualsiasi esigenza, sia dei più piccoli che di chi invece ha qualche anno in più. Da segnalare quest’anno l’esposizione didattica Frammenti Blues nella vicina Piazza Collegiata presso la sede della Banca Stato, sottotitolata Un viaggio alla Scoperta del Blues, che partendo dalle sue radici più profonde ci illustrerà il suo continuo evolversi e l’influenza avuta nella musica moderna.

Sfogliando la programmazione del festival non si può non menzionare la presenza di Bobby Rush, autentica leggenda della black music, 83 anni di adrenalina pura, più di 300 canzoni scritte e fresco vincitore del Grammy Award 2017 e dei Blues Music Awards 2017 nonché dal 2006 inserito di diritto nella Blues Hall of Fame; le altre due esclusive europee riguardano l’esibizione di Rick Estrin & The Nightcats, gruppo di riferimento del West Coast Blues contemporaneo e uno delle migliori blues band dell’attuale panorama live, e di Johnny Rawls & The Ozdemirs che si esibirà con The London Horns portando a nove le presenze sul palco, una super band di classe mondiale che sicuramente scalderà la piazza con sonorità intrise di soul, funky e blues. Si segnalano inoltre le due esclusive svizzere: Guy Davis & Fabrizio Poggi due bluesman carichi di carisma, classe e simpatia e i North Mississippi Allstars dei fratelli Dickinson degni rappresentanti del più genuino e viscerale southern rock blues.

Da citare il concerto della Zac Harmon Band vocalist straordinario, inconfondibile chitarrista che miscela in un sound unico blues, reggae, soul e gospel; l’esibizione dell’icona country blues Washboard Chaz definito da John Hammond uno dei più significativi suonatori di washboard del panorama blues statunitense qui accompagnato dal bluesman italiano Paul Venturi con la sua band The Junkers già presenti a Bellinzona in edizioni passate; sono invece all’esordio in Piazza il duo Bayou Moonshiners composto da Max Lazzarin & Stephanie Ghizzoni vincitori del Italian Blues Challange che ci porteranno in giro per le vie multicolori, multisapori e multietniche di New Orleans e la band dal nome insolito Jesus on the Tortilla ma dal sound caratteristico, quel Chicago Blues che tanto ha dato al suo panorama musicale. Completano la rassegna ticinese i concerti del gruppo ticinese Make Plain, del duo dei giovanissimi svizzeri Enea Tamburini & Zoe Staubli e l’insolita e originale South Switzerland and Blues Connection, ensemble di artisti che nel Ticino sono ormai dei veterani e infiammeranno la piazza con diverse interpretazioni nei vari stili della grande musica blues.

Vorrei concludere questo scritto segnalando che tutte e tre le serate del 22-23-24 giugno sono ad ingresso gratuito: vi consiglio quindi di farvi un giro e godere della bellezza della cittadina ticinese ammirando la passione che i soci della Coopaso ripongono nell’organizzare questa kermesse e gustarvi i suoni e le immagini che i vari artisti vi presenteranno.

Buon blues a tutti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...