C O M U N I C A T O S T A M P A


Articolo di Redazione

Dopo due anni dal loro Life of Pause,  i Wild Nothing tornano per presentare dal vivo il loro ultimo lavoro Indigo. Uscito ormai la scorsa estate per Captured Tracks, ed anticipato dai songoli Letting Go e Partners in Motion, troverà spazio sui palchi italiani i prossimi giorni: 7 marzo presso Santeria Social Club – (Milano), 8 marzo al Monk – (Roma), e per finire il 9 marzo al Covo Club – (Bologna).

Per quanto riguarda l’album Indigo, …

…viene descritto come un mix contraddistinto dalla freschezza e spontaneità dei primi lavori, come Gemini, con l’esperienza accumulata e maturata durante la produzione dei successivi Nocturne e Life of Pause. Aggiungendo in questo quarto album, una maturità e sicurezza per un prodotto che gioca tra un lato molto “umano” miscelato con una passione per la tecnologia “hi-fi”.

Nato da un lavoro metodico/ossessivo, dove il risultato finale è l’elaborazione di una lunga serie di demo, resa poi in versione definitiva da una registrazione full band live. Riuscendo nell’intenzione di riprodurre esattamente il suono che avevano in mente, traendo ispirazione dai classici dischi registrati in studio e lavori di altre band come Roxy Music, Fleetwood Mac e Kate Bush.

Queste le parole di Tatum rispetto al titolo dell’album: “…pensavo al modo in cui noi ci siamo fusi con l’intelligenza artificiale, vedendo che il sottile iPhone blu si illuminava sui volti di tutti e immaginavo che questo colore fosse rappresentativo del nostro sforzo di abbracciare questo cambiamento nell’umanità. Si tratta quindi dell’idea di raccontare questa realtà retroilluminata in cui viviamo tutti e capire come accettarla”.