N E W S


Articolo di Claudia Losini

Risale solo a pochi giorni fa la notizia della laringite di Zach Condon, che ha portato la band Beirut a cancellare tutti gli show europei, inclusa la data torinese del Todays Festival il 23 di agosto. Ma Gianluca Gozzi, direttore di Todays, ci ha abituati alle sorprese: l’anno scorso, a sole 24 ore dall’annullamento dei My Bloody Valentine, aveva già pronto l’asso nella manica, annunciando i Mogwai.

E quest’anno non è stato da meno: al posto dei Beirut saliranno sul palco i RIDE, gruppo simbolo dello shoegaze e dell’alternative rock, che ha fatto la storia della musica. Scioltasi nel 1996, la band si è riunita nel 2014 e nel 2017 ha pubblicato un nuovo album: Weather Diaries.

Venerdì 23 agosto sarà quindi una serata speciale, dedicata al rock in tutte le sue declinazioni, con Bob Mould, Spiritualized, Deerhunter e i Ride, che proseguirà fino a notte fonda all’ex fabbrica Incet con le icone The art of What e i Cinematic Orchestra. Insieme a loro ricordiamo Hozier, Adam Naas, Sleaford Mods, Parcels, Balthazar, Johnny Marr, Jarvis Cocker, Low e One True Pairing.

Che il Todays fosse in grado di emozionare, su questo non c’era alcun dubbio. Che sappia sempre sorprenderci in meglio, ne abbiamo le prove.