R E C E N S I O N E


Articolo di Joshin E. Galani

E’ uscito a settembre Adult Baby, album dell’artista giapponese Kazu Makino, polistrumentista e cantante dei Blonde Redhead (gruppo indie-rock newyorkese, attivo dal 1993, composta da Kazu Makino e dai gemelli italiani Simone e Amedeo Pace) che, per questa uscita presenta semplicemente il suo nome di battesimo.
Esce per la Adult Baby Records, etichetta fondata dalla stessa Kazu Makino e distribuito dalla K7.
Anticipato ad aprile dal singolo Salty girato all’isola d’Elba dove Kazu si è trasferita ed ha visto nascere questo suo nuovo progetto.

Dimentichiamoci le chitarre dei Blonde Redhead, il brano così come il disco in generale, rimanda alle atmosfere elettroniche, ricordandoci Thom Yorke, Portishead, Bjork, Sakamoto; quest’ultimo ha effettivamente collaborato a questo disco.

A settembre, ad anticipare di poco l’album, il secondo estratto Come Behind Me, So Good! ambientato in una chiesa

 

Sussurri in preghiere, ed una base sonora vocale che ricorda canti sciamanici. Non manca la fisicità che conosciamo nei live dei Blonde Redhead, che viaggiano di pari passo come un movimento liberatorio ritmato. E’ la stessa fisicità naturale e libera che le appartiene e che troviamo nella copertina dell’album, una foto in stile anni 60 che ritrae Kazu come una ninfa in bikini.

Kazu ha una delicatezza che ci ammanta, ha un modo particolare di cantare, sembra che la voce prima di uscire, torni di nuovo dentro, raccogliendo suggestioni, fantasie, immagini, sogni, per presentarsi nella sua veste più eterea, incorporea. Il volo delle sue canzoni è un soffio magico che ci raggiunge, ci sfiora e ci ammalia.
Adult Baby è un disco di musica ricercata, le correnti elettroniche che pervadono l’album sono raffinate e contaminate da suoni diversi.
Nove brani che spaziano dalle orchestrazioni agli arrangiamenti minimali, nella gentilezza degli approcci elettronici, arricchiti da flauti ed archi.

Questo Bambino Adulto, fatto di melodie vaporose, racconti e segreti sussurrati o gridati, si muove come un vento leggero che passa da atmosfere rarefatte o diafane. Più di ogni altra cosa c’è il mondo interiore “dreamy” di Kazu; un po’ come se percorresse un bosco e lasciasse al passaggio stralci di preziose stoffe di kimono colorati appesi ai rami.

Tracklist

Salty
Come Behind Me, So Good!
MEO
Adult Baby
Place Of Birth
Name And Age
Unsure In Waves
Undo
Coyote

Live in Italia

19 Novembre Santeria Toscana 31 (Milano)