Articolo di Cristiano Carenzi

La prima volta che ho sentito parlare di Axos fu un paio di anni fa. Il rapper aveva pubblicato da poco “Mitridate” e in giro se ne diceva molto bene. Decisi di ascoltarlo e rimasi piacevolmente sorpreso dalle doti del ragazzo. La mia vera fissazione per lui iniziò dopo l’ospitata a Real Talk, nella quale confermò le sue doti. Da lì Axos ha pubblicato un altro EP (“Anima mea”) e una manciata di singoli. Poi in una fredda sera di novembre ha annunciato questo progetto di quattro brani che sarebbe uscito il giorno seguente. Questa notizia ha lasciato un po’ tutti sorpresi , dato che da quasi un anno si vocifera di un nuovo disco intitolato “Anima Mundi” del quale però non si sa ancora nulla. Ci troviamo invece di fronte a “Corpus: l’Amore sopra ” un progetto essenziale quanto necessario per riconfermare le immense abilità di Axos.

Continua a leggere “Axos – Corpus: l’Amore sopra (Pluggers, 2018)”