Cerca

Off Topic

Voci fuori dal coro

Tag

Luca Franceschini

Adele Nigro (Any Other): Di separazioni e geografie interiori [intervista]

Intervista di Luca Franceschini

Ultimamente di Adele Nigro si parla parecchio ed è giusto così. Le collaborazioni con Generic Animal, M¥SS KETA, Andrea Poggio (per citare le più significative), il tour con Colapesce, dove ha svolto un ruolo non esattamente di secondo piano, adesso la pubblicazione del secondo lavoro di quella che è a conti fatti la sua creatura principale, Any Other. I tempi delle Lovecats sono lontani ma a ben guardare già allora si poteva intuire, nella freschezza e nella delicatezza di quelle canzoni, nella spontaneità e nella serenità con cui le cantava, che qualcosa di importante sarebbe accaduto. E il fatto che a 24 anni abbia già raggiunto quella che non sembra esagerato chiamare “maturità artistica”, non fa altro che ben sperare per il futuro.

Continue reading “Adele Nigro (Any Other): Di separazioni e geografie interiori [intervista]”

Suede @ Fabrique, Milano – 4 ottobre 2018

Articolo di Luca Franceschini immagini sonore di Stefano Brambilla

Il Fabrique è pieno a metà, con i teloni scuri che possono mascherare ma non totalmente nascondere questa mancanza. C’è tanta gente ma non c’è il pienone, non c’è isteria. Del resto è così da tempo: i giorni di gloria degli Suede sono finiti da tempo e non è neppure detto che sia un male. Se il loro nome è associato nella narrazione comune ai fasti del Brit Pop (del quale hanno sempre interpretato la versione più glamour e “bowiana”, però), è altrettanto vero che dopo la reunion del 2010, il gruppo di Brett Anderson ha saputo continuare con onestà un discorso artistico che pur non muovendo hype e folle oceaniche come negli anni Novanta, non ha mai mancato di una sua personale coerenza e valore qualitativo.
Continue reading “Suede @ Fabrique, Milano – 4 ottobre 2018”

Pending Lips Festival 2018 – Ci siamo

“Pending Lips nasce come rete sotterranea di resistenza
e realtà parallela di controcultura.
È richiamo alla vita libera e alla consapevolezza dell’istante.
È la scoperta di se stessi, della vita on the road e della coscienza collettiva.
È espressione del sottosuolo musicale che rifugge paillettes e lustrini.
Pending Lips è merito ed ossigeno.
“Pendiamo dalle vostre labbra”.

(Così recita il CS degli organizzatori del Pending Lips Festival)

copertina-pagina-PL1819 Continue reading “Pending Lips Festival 2018 – Ci siamo”

Low @ Teatro Dal Verme, Milano – 5 ottobre 2018 [opening Nadine Khouri]

Low

Articolo di Luca Franceschini immagini sonore di Andrea Furlan

Che una band in giro da più di vent’anni veda ancora i propri lavori in studio come un campo di sperimentazione, come un itinerario che si dipani nei meandri della creatività, senza concedere nulla al manierismo e alle soluzioni di comodo, non è proprio quel che si dice un fenomeno comune.

Continue reading “Low @ Teatro Dal Verme, Milano – 5 ottobre 2018 [opening Nadine Khouri]”

Baustelle @ OGR Officine Grandi Riparazioni, Torino – 29 settembre 2018

Articolo di Luca Franceschini, immagini sonore di Alessandro Pedale

Francesco Bianconi stasera è più loquace e rilassato del solito. Dopo aver esaurito la lunga lista di nomi da ringraziare (comprensibile, visto che è l’ultima data del tour) ed illustrato qualche retroscena sull’ultimo brano della serata, “Spaghetti Western”, una ghost track che, a suo dire, quasi nessuno all’epoca era riuscito a trovare sul disco, e che ora è alla sua prima esecuzione in assoluto, si fa scappare una frase a suo modo significativa: “Ci prenderemo una lunga pausa, adesso; e ricordatevi sempre che contano solo due tempi, nella vita: il presente e il futuro. Il passato ha rotto i coglioni!”.

Continue reading “Baustelle @ OGR Officine Grandi Riparazioni, Torino – 29 settembre 2018”

CRLN – La gente non ha più voglia di canzoni tristi [intervista]

Intervista di Luca Franceschini, immagini sonore di Alessandro Pedale

“Precipitazioni” è stato uno dei dischi che ha maggiormente attirato la mia attenzione quest’anno e sono certo di non essere il solo. Questo suo modo di essere Pop senza rinunciare alla sofisticatezza, realizzando canzoni che sono un gioiello di produzione e di tecnica vocale (uno dei timbri più interessanti sulla piazza per me, almeno tra gli artisti delle ultime generazioni), elementi che si compenetrano alla perfezione per andare a comporre un lavoro che non appartiene né all’It Pop oggi imperante, né a tutto il calderone Rap Trap e affini. Un disco che guarda all’estero nelle sonorità che sceglie di vestire ma che allo stesso tempo, grazie al cantato in italiano, dimostra di voler aspirare ad essere molto di più di una scialba copia dei modelli anglosassoni.

Continue reading “CRLN – La gente non ha più voglia di canzoni tristi [intervista]”

Thegiornalisti – Love (Carosello, 2018)

Articolo di Luca Franceschini.

Mentre scrivo queste righe “Love”, quinto album dei Thegiornalisti, è uscito da tre giorni e da due mi sono pesantemente infognato in alcune discussioni senza uscita su Facebook, per la quale ho forse consumato, tra la lettura dei post altrui e la scrittura dei miei, almeno il doppio del tempo che impiegherò per scrivere questa recensione (se poi di recensione si può parlare).
Non è un buon segno ma ormai dovremmo esserci abituati. Quando di un disco uscito da tre giorni non si dibatte semplicemente in termini di “bello/brutto”, “riuscito/non riuscito”, “superiore/inferiore/uguale al precedente” ma si pretende già di inquadrarlo in una prospettiva storica o peggio, di usarlo come cartina tornasole per fotografare la realtà sociopolitica contemporanea, allora è facile intuire che la situazione sia sfuggita di mano.
Continue reading “Thegiornalisti – Love (Carosello, 2018)”

Julien Baker @ Ohibò, Milano – 18 settembre 2018 [opening Becca Mancari]

Articolo di Luca Franceschini, immagini sonore di Alessandro Pedale

L’ultima volta che avevo visto l’Ohibò così pieno era stato nel dicembre 2015, in occasione del primo concerto milanese di Calcutta. Tanta gente dentro, quasi altrettanta fuori, in spasmodica attesa di rimediare un biglietto all’ultimo minuto.
Questa sera non c’è proprio il tutto esaurito, quelli che si sono presentati sono riusciti ad entrare, ma la sala dove si svolgerà il concerto è ugualmente bella zeppa. Tanti ragazzi giovani, che sin dall’apertura delle porte si accalcano davanti al palco (che è basso, quindi stare davanti è assolutamente necessario), atmosfera in generale festosa, con quel pizzico di tensione positiva tipica dei grandi eventi.

Continue reading “Julien Baker @ Ohibò, Milano – 18 settembre 2018 [opening Becca Mancari]”

Malkovic – Buena sosta tra i binari (della nostra storia) [intervista]

Intervista di Luca Franceschini

“Buena Sosta” è il secondo ep dei lombardi Malkovic, uscito a due anni di distanza dal precedente, omonimo esordio. Un lavoro che si muove lungo le stesse coordinate, fatte di esplosioni chitarristiche, riverberi e ritmiche serrate, con un gusto per quelle melodie intrise di passione e sofferenza tipiche di certi anni ’90. Un gruppo che va controcorrente rispetto a quanto in Italia sembrano ora essere le sonorità “alla moda” ma che suonano così bene e con così tanta passione che davvero non ce ne può fregare nulla. Anche perché, chi mai ha detto che il suonare “up to date” debba essere un requisito indispensabile per essere apprezzati?

Continue reading “Malkovic – Buena sosta tra i binari (della nostra storia) [intervista]”

WordPress.com.

Su ↑