Luca Franceschini

The Highlands – Vi spieghiamo che cos’è il Radiant Pop [intervista]

Postato il

Intervista di Luca Franceschini

The Highlands è un monicker che richiama vagamente il Folk (in qualche misura approcciato agli esordi), un primo lavoro debitore al Rock Blues, una serie di Ep (al momento sono tre) che portano in calce l’eloquente dicitura The Bootleg Series ma che, escludendo ogni richiamo musicale a Bob Dylan, si presentano come una cascata di suoni vellutati e avvolgenti, tra robuste iniezioni di Synth, ritmiche Funk e un certo qual feeling retro che facilmente ricorda il David Bowie dei tardi anni ’70. Tutto questo è ciò che loro chiamano “Radiant Pop”. Per capirne di più, galvanizzati dall’ottimo livello della loro ultima pubblicazione, abbiamo raggiunto il leader e fondatore Gabriel Baiman, che ci ha illuminato sulla natura della sua creazione musicale e ci ha aperto le porte della sua visione artistica…

Leggi il seguito di questo post »

Slowdive – Siamo parte di quel che sta accadendo oggi [intervista + report]

Postato il Aggiornato il

Intervista e live report curati da Luca Franceschini, immagini sonore di Salvatore Vitale

Il Roam Festival inizierà stasera con gli Slowdive e non ci verrebbe in mente un modo migliore per dare il via alle danze di questa meravigliosa rassegna di concerti nel cuore di Lugano. La band inglese ha deciso di tornare a fare concerti già quattro anni fa ma ha dato un nuovo senso al concetto di “reunion” realizzando un disco che è la prosecuzione di quel percorso interrotto bruscamente 23 anni prima, come se non fosse davvero passato tutto quel tempo e con un suono, un’attitudine e una consapevolezza che appaiono totalmente aggiornati. È proprio questo il bello: che non c’è bisogno di chiedersi che cosa sarebbe successo se non fossero improvvisamente arrivati gli Oasis a spazzare via il sogno dello Shoegaze. Nel panorama musicale di oggi c’è posto per tutti e forse mai come in questi anni le etichette contano poco o addirittura nulla.

Leggi il seguito di questo post »

Frah Quintale, M¥SS KETA, Cosmo, Willie Peyote, etc. @ Woodoo Fest, Cassano Magnago (Va) – 20, 21, 22 luglio 2018

Postato il Aggiornato il

Articolo di Luca Franceschini (introduzione e report 22) Cristiano Carenzi (report 20 e 21).

Immagini sonore di Alessandro Pedale e Cristiano Carenzi

Il Woodoo Fest è ormai alla quinta edizione, nella sua bella location immersa nel verde e nel fresco dei boschi di Cassano Magnago (Va). L’introduzione potete leggerla QUI, insieme al report delle prime due giornate.
Ora vi raccontiamo come sono andate le altre tre:

Leggi il seguito di questo post »

Nitro, Ghemon, Galeffi, etc. @ Woodoo Fest, Cassano Magnago (Va) – 18, 19 luglio 2018

Postato il Aggiornato il

Articolo di Luca Franceschini (introduzione e report 18) Bianca Sissa (report 19).

Immagini sonore di Alessandro Pedale, Cristiano Carenzi e Claudio Salvietti

E’ cresciuto, il Woodoo Fest. Giunto ormai alla quinta edizione, la manifestazione organizzata dal Circolone di Legnano e dall’associazione culturale Le Officine, ha saputo diventare nel tempo un appuntamento irrinunciabile in ambito musicale indipendente, fino quasi a far concorrenza con il ben più blasonato Mi Ami. Il paragone è calzante, sia per la vicinanza geografica (siamo a non più di mezz’ora di macchina dal Circolo Magnolia) sia per gli artisti coinvolti (le Line Up dei due festival quest’anno erano molto simili, almeno per quanto riguarda gli act principali).

Leggi il seguito di questo post »

Eels @ BlueBalls Festival, Lucerna (Ch), 20 luglio 2018

Postato il Aggiornato il

Articolo di Luca Franceschini

Il fatto di essersi spinti fino a Lucerna per vedere gli Eels può sembrare assurdo ma solo fino ad un certo punto: la data italiana della band si era svolta a fine giugno a Cesena. Ottima location ma un po’ troppo lontana da Milano e, particolare non indifferente, incastrata tra due dei tre concerti italiani dei Pearl Jam, a Rho e Padova. Un po’ complicato vederseli tutti e due optando nel frattempo per una gita in Romagna!

Leggi il seguito di questo post »

Francesco De Gregori @ Carroponte, Sesto San Giovanni (Mi) – 21 Luglio 2018

Postato il Aggiornato il

Articolo di Luca Franceschini, immagini sonore di Riccardo Diotallevi per Shining Production

A volte questo pensiero mi ritorna fuori: sarebbe interessante che Francesco De Gregori trovasse il coraggio di fare a pezzi la propria immagine, il proprio mito, smettere finalmente di proporsi come la stragrande maggioranza del suo pubblico lo vuole sentire, ed iniziare a concepire il concerto come un momento che sia assolutamente suo. Facile a dirsi, molto meno a farsi. Perché se è vero che negli ultimi anni il cantautore romano sembra intento a perseguire con tenacia il luogo comune di quelli che “Ha scritto la colonna sonora della nostra storia” (tanto che mi chiedo se fossero davvero fondati tutti i commenti che sentivo dieci e passa anni fa per cui “È antipatico, dal vivo cambia tutti i pezzi, si arrabbia se il pubblico canta” e altre cose così), è altrettanto vero che quasi mai viene in mente che questo comportamento, a lui, potrebbe anche piacere. Che sia una scelta precisa, insomma.

Leggi il seguito di questo post »

EX – Ci piacciono gli autogrill [intervista]

Postato il Aggiornato il

Intervista di Luca Franceschini

Loro dicono di no ma è indubbio che, oggi come oggi, gli EX possano essere visti come un’anomalia, nell’ambito del panorama musicale italiano. Al di là del fatto che non suonano né Trap né più genericamente Hip Pop (ma questo è il meno, c’è anche altra roba in giro, lo sappiamo), quello che colpisce è che hanno le chitarre in evidenza, solidamente poste come fondamento ritmico ma anche a plasmare l’impronta sonora del quartetto.

Leggi il seguito di questo post »