Luca Franceschini

Protomartyr @ Spazio211, Torino – 17 Aprile 2018

Postato il Aggiornato il

Articolo di Luca Franceschini, immagini sonore di Lino Brunetti

Joe Casey ha bevuto parecchio come sempre e mentre suonano i Less Than a Cube ci passa davanti un paio di volte, nascosto dietro la visiera di un cappellino, schivo e silenzioso come suo solito. Sale sul palco poco dopo, accompagnato dall’immancabile bicchiere di birra, che diventerà subito una lattina e poi un’altra ancora, fino al termine dell’ora abbondante di concerto.

Leggi il seguito di questo post »

Baustelle @ Phenomenon, Fontaneto D’Agogna (No) – 13 Aprile 2018

Postato il

Articolo di Luca Franceschini, immagini di Sofia Bressan

Il secondo volume de “L’amore e la violenza” è arrivato in fretta, del tutto inaspettato. L’avessero pianificato in anticipo o, come hanno detto loro, fosse venuto fuori sull’onda dell’entusiasmo per alcune canzoni composte in tour, sta di fatto che ad un anno di distanza dal precedente, abbiamo di nuovo un disco dei Baustelle di cui parlare. E, beninteso, un disco che a questo giro funziona decisamente meno del precedente: ci sono alcuni bei colpi, una manciata di intuizioni più che apprezzabili e, disseminati un po’ ovunque, sprazzi dell’antica classe di una band che, comunque la si voglia vedere, di cose ne ha dette e fatte abbastanza da meritarsi molti più complimenti che critiche.

Leggi il seguito di questo post »

Cosmo @ Fabrique, Milano – 12 aprile 2018

Postato il

Articolo di Luca Franceschini, immagini sonore di Alessandro Pedale

Che sarebbe stato uno show particolare l’aveva già detto, Marco Jacopo Bianchi, poco prima che partisse il tour: uno spettacolo unitario, dove il suo live sarebbe stato inserito all’interno di un lungo dj set, con l’apertura di Enea Pascale e la chiusura di Ivreatronic, marchio lanciato qualche anno fa, comprendente una selezione di musica elettronica di artisti a lui vicini.
Leggi il seguito di questo post »

Imarhan @ Ohibò, Milano – 4 aprile 2018

Postato il

Articolo di Luca Franceschini, immagini sonore di Andrea Furlan

La parola Imarhan, nella lingua Tamashek, parlata dall’omonima tribù Tuareg da cui provengono, significa “colui del quale mi importa”; il loro nuovo disco, il secondo della loro carriera, s’intitola “Temet”, vocabolo che in italiano suonerebbe come “connessioni”. Sono due dati interessanti, che già dicono molto di quello che è interessante sapere di questa band.
Leggi il seguito di questo post »

Il Fieno – Tra porno e galassie [intervista]

Postato il Aggiornato il

Intervista di Luca Franceschini, immagini sonore di Starfooker

Divisi tra Milano e Varese, Il Fieno è una delle più belle realtà nate in Italia negli ultimi anni. Il segno che l’immaginario New Wave costituisce ancora oggi la principale forza d’attrazione per le giovani generazioni (curioso, no? Quando si pensa che sono passati 30 anni e più) e che, questo è probabilmente il loro principale punto di forza, il fatto che è possibile avere dei saldi punti di riferimento nel passato, pur senza porsi semplicemente in un manierismo derivativo. Leggi il seguito di questo post »

We Are Waves – Siamo ancora in fissa con gli Smiths (ma non solo) [intervista]

Postato il

Intervista di Luca Franceschini

Arrivati al terzo disco, i torinesi We Are Waves non hanno più niente da dimostrare. “Hold”, il loro nuovo lavoro, fresco di stampa e trasuda energia e freschezza in ogni singolo brano, manifestazione viva di un suono storicamente datato eppure mai andato del tutto fuori moda. Li abbiamo visti in azione qualche settimana fa a Milano, dove hanno presentato il disco nell’ormai rassicurante cornice dell’Ohibò. Un concerto bellissimo, da parte di una band che vive il palco come dimensione naturale e che ha alternato pezzi del disco nuovo con quelli del precedente “Promises”, donando a tutti un impatto e una dinamicità notevole, dando l’impressione, nonostante gli anni di assenza dai palchi, di essere già pronti per un nuovo tour.
Abbiamo raggiunto la band qualche giorno dopo per complimentarci e cercare di saperne di più sul disco.
Leggi il seguito di questo post »

Bonetti @ Ohibò, Milano – 24 marzo 2018

Postato il

Articolo di Luca Franceschini

Al Circolo Ohibò mi sono affezionato poco a poco. C’erano le prime volte in cui ci andavo e mi sembrava sia un buco, sia un labirinto dispersivo; c’erano le volte in cui mi lamentavo della resa sonora, o quelle in cui a darmi fastidio erano le colonne in mezzo alla sala, o il fatto che quando è tutto pieno, se stai dietro non vedi nulla.
Leggi il seguito di questo post »