Intervista di Luca Franceschini

Luca Rovini è di Pisa, canta in italiano con una bella e marcata inflessione toscana ma ha l’America nel cuore. Guarda a tutta la grande tradizione letteraria e musicale degli Stati Uniti: da Cormac Mc Carthy ad Edward Bunker, da Neil Young a Bob Dylan, passando da nomi non tanto conosciuti dalle nostre parti (e ti pareva) come Joe Ely, Guy Clark o Townes Van Zandt…“Figure senza età” è il suo terzo disco e, nonostante già i due precedenti avessero fatto trasparire ottime potenzialità, questa volta siamo davanti ad un notevole progresso a livello di scrittura dei pezzi, oltre ad un lavoro di arrangiamento davvero notevole. Il disco della maturità? Potrebbe essere, anche se ovviamente ci auguriamo che abbia ancora tante altre cose da dire. Nel frattempo lo abbiamo intervistato e ne è uscito il ritratto di un artista che ha la musica nel cuore e che si muove consapevole che quello che fa è tremendamente serio, perché ha a che fare con la verità di se stesso… 
Continua a leggere “E’ appena uscito “Figure senza età”, il terzo disco di Luca Rovini, quello più maturo, per saperne di più lo abbiamo intervistato”