Funzionalità di ricerca

Off Topic

Solo contenuti originali

Categoria

MUSICA

Stephan Micus – Winter’s End (ECM Records, 2021)

R E C E N S I O N E


Recensione di Riccardo Talamazzi

Sono convinto che il mondo, oggi, sia così ricco di musica come forse non lo è mai stato in passato. Vi sono talmente tanti musicisti in giro, veri o presunti che spesso diventa difficile selezionare gli ascolti, rischiando così di perdere di vista piccole mirabilia, degne di uno spazio acconcio ad una corretta e attenta valutazione. La storia di Stephan Micus da Stoccarda mi ha sempre affascinato, se ripenso ai suoi inizi. Tra gli ultimi hippy tedeschi proiettati alla scoperta del Marocco e dell’India, Micus esordì nel 1976 con Arhaic concerts, un discreto lavoro a seguito di quella Kosmische Musik che aveva precedentemente affascinato mezza Europa la cui cometa però stava ormai eclissandosi. Invece di perdersi negli astrusi meandri compositivi che inguaiarono molti suoi illustri colleghi, Micus cominciò a dedicarsi allo studio di strumenti musicali acustici che provenivano da diverse parti del mondo, cercando di assemblarli tra loro per trovare una possibile quadra espressiva, mescolando, provando, testando il tutto con strumenti più occidentali e altre volte con la propria voce, approfittando delle tecniche d’incisione multi traccia. Così diventò un autentico “one man band” di lusso e la sua originale qualità compositiva fu notata da Manfred Eicher che lo affiliò alla sua etichetta ECM alla fine dei ‘70 editandogli oltre una ventina di dischi di cui, questo Winter’s End, è buon ultimo.

Continua a leggere “Stephan Micus – Winter’s End (ECM Records, 2021)”

John Edwards / European Galactic Orchestra @ Chiesa del Carmine / Canonica del Duomo, Novara

A P P U N T I  D A  N O V A R A J A Z Z


Articolo di Mario Grella

Nella luce dorata del tardo pomeriggio John Edwards, davanti alle icone del rito Cristiano-Bizantino della Chiesa del Carmine a Novara, sembra anche lui un’icona: concentrato sul suo contrabbasso o forse concentrati uno sull’altro. Solo chi non ha mai assistito ad un concerto di “contrabbasso solo” può essere sfiorato dal dubbio che il contrabbasso sia uno strumento di secondo piano, del resto aveva già fugato ogni dubbio nel 1980 lo scrittore e drammaturgo Patrick Suskind nel monologo ad esso dedicato. Ricordiamo che NovaraJazz allo strumento ha dedicato più di un concerto nel corso degli anni. Anche per John Edwards il contrabbasso diventa il centro di un mondo acustico e sonoro di grande suggestione. Accenti molto nordici, come si addice allo strumento che, nella luce mediterranea della Chiesa del Carmine, assumono connotazioni meno fredde. Il resto lo fa la bravura e l’estro di Edwards in una improvvisazione senza confini che va dalla percussione al pizzicato, ai due archetti infilati tra le corde, alle impugnature non ortodosse dello strumento, in una strabiliante varietà di suoni.

Continua a leggere “John Edwards / European Galactic Orchestra @ Chiesa del Carmine / Canonica del Duomo, Novara”

Sleater-Kinney – Path Of Wellness (Mom+Pop, 2021)

R E C E N S I O N E


Recensione di Simone Catena

La band americana Sleater Kinney torna sulle scene con un nuovo album in studio, seguendo le orme alternative rock del precedente “The Center Won’t Hold” del 2019. In questa nuova fatica “Path of Wellness”,prodotto per l’etichetta statunitense Mom+Pop si toccano sonorità più pop commerciali, per una grande sfida che la band intraprende con un tiro magnetico. Questo è il primo disco senza la batterista Janet Weiss, una delle fondatrici di questo nucleo nel lontano 1996. Nonostante questa brusca separazione, il duo Corin/Carrie non perde la grinta e collabora con alcuni musicisti locali di Portland. Questo lavoro forse non sarà ricordato nell’immediato, a causa delle sonorità differenti e sperimentali, ma a tratti il passato ruvido e distorto riesce a tornare in modo eccellente. Di sicuro con un ascolto approfondito, troveremo al suo interno, una grande visione artistica.

Continua a leggere “Sleater-Kinney – Path Of Wellness (Mom+Pop, 2021)”

Alexander Hawkins @ Casa Bossi, Novara

A P P U N T I  D A  N O V A R A J A Z Z


Articolo di Mario Grella

C’è una vecchia storia legata a NovaraJazz che si trascina dai tempi della European Jazz Conference che si tenne proprio a Novara nel settembre del 2019 A.P. (Avanti Pandemia), che vuole che il pianista britannico Alexander Hawkins, quasi un abitué di NovaraJazz, desiderasse da tempo suonare un organo e che lo volesse suonare in una chiesa di Novara. Ve lo racconto poiché in un certo senso ho vissuto la vicenda diciamo a livello famigliare e nella cerchia di alcuni amici coinvolti nella ricerca di un organo funzionante e disponibile. Ebbene, nemmeno questa volta Alexander è riuscito a suonare un organo novarese, ma è riuscito lo stesso ad incantare il folto pubblico di Novara Jazz edizione 2021 nel concerto in solo tenutosi sabato nel cortile di Casa Bossi. In compenso ha potuto finalmente ritirare la “Chiave d’oro” di NovaraJazz 2020, che non gli era stata consegnata lo scorso anno per le note vicende sanitarie.

Continua a leggere “Alexander Hawkins @ Casa Bossi, Novara”

Michele Biondi – Down By The River (Il Popolo del Blues, 2021)

I N T E R V I S T A / R E C E N S I O N E


Articolo di Antonio Spanò Greco

Terzo cd solista per Michele Biondi, intenso, generoso e molto personale, considerando che il primo A Better Life è stato edito sotto lo pseudonimo di Matt Biondi Crew nel 2014 e il seguente Cotton & Moonshine edito nel 2017 ha ricevuto apprezzati consensi anche all’estero. 36 minuti di country blues con venature southern suddivise in 10 canzoni tutte a nome di Michele eccetto Angel Of The City firmata da Matt Cressey, chitarrista britannico che compare anche alla voce nel brano Moving To Texas Per questo report mi piace far parlare il diretto interessato per conoscere meglio l’artista e le sue canzoni.

Continua a leggere “Michele Biondi – Down By The River (Il Popolo del Blues, 2021)”

Selton – Benvenuti Tour @ Circolo Magnolia – Milano, 12 giugno 2021

L I V E – R E P O R T


Articolo di Stefania D’Egidio

Il primo concerto dopo un anno e mezzo è un turbinio di emozioni, dalla gioia alla speranza di esserci lasciati tutto alle spalle, fino a un pizzico di tristezza per chi, come il mio amico Marco, li amava tanto i concerti e non potrà più vederli se non da lassù…ed è per questo che, almeno per una sera, il Circolo Magnolia mi sembra l’ombelico del mondo. Giusto ricominciare con i Selton, gruppo brasiliano, ma milanese di adozione, che da sempre ha fatto dell’allegria e dell’inclusione il proprio credo artistico, portando nel capoluogo lombardo quella ventata di festa che è tipica del loro paese di origine. Quale occasione migliore per ripartire e presentare al pubblico l’ultimo album, Benvenuti, uscito lo scorso aprile?

Continua a leggere “Selton – Benvenuti Tour @ Circolo Magnolia – Milano, 12 giugno 2021”

Ernst Reijseger @ Basilica di San Gaudenzio, Novara

A P P U N T I  D A  N O V A R A J A Z Z


Articolo di Mario Grella

Quando sotto la volta della Cupola antonelliana della Basilica di San Gaudenzio a Novara, incomincia a far roteare il violoncello, come a voler farne fuoriuscire i suoni rimasti intrappolati nella cassa armonica, si percepisce subito di avere di fronte qualcuno che non è solo un musicista. Uno sciamano del suono? Forse un sacerdote di un rito? Un mago alle prese con una magia? No, Ernst Reijseger è proprio un musicista, solo che di musicisti così se ne incontrano pochi, non fosse altro per il fatto che quando lo si ascolta in solo, sembra che con lui non ci sia solo il suo violoncello, ma anche altri strumenti e altre profetiche e misteriose “presenze” e che lui è tutt’uno con il suo strumento.

Continua a leggere “Ernst Reijseger @ Basilica di San Gaudenzio, Novara”

King Gizzard & The Lizard Wizard – Butterfly 3000 (KLGW, 2021)

R E C E N S I O N E


Recensione di Francesca Marchesini

Everybody here is catching smoke, looking for the ephemeral
Riding on a yellow-bellied brown snake, sipping on hedonism

(King Gizzard & The Lizard Wizard, Catching Smoke, 2021)

A distanza di soli quattro mesi dall’uscita di L.W., gli australiani King Gizzard & The Lizard Wizard tornano a far parlare di sé rilasciando un nuovo album full lenght, il diciottesimo in undici anni di carriera: Butterfly 3000. Stu Mackenzie e compagni proseguono il viaggio attraverso le dimensioni del Multiverso – o Gizzardverso – incanalando la propria energia psichedelica in un lavoro vicino al nostalgico synth-pop.

Continua a leggere “King Gizzard & The Lizard Wizard – Butterfly 3000 (KLGW, 2021)”

Mitelli Delius Edwards Calcagnile Quartet @ Castello Sforzesco Visconteo di Novara

A P P U N T I  D A  N O V A R A J A Z Z


Articolo di Mario Grella

Sembra una scampagnata in città, in una sera d’estate, questo concerto di NovaraJazz al Castello che ospita il Mitelli Delius Edwards Calcagnile Quartet, nome chilometrico e didascalico, ma meglio così piuttosto che intitolare il quartetto a qualche misteriosa divinità, di qualche misterioso Olimpo. Una formazione che vede Gabriele Mitelli alla tromba, Tobias Delius al sax tenore, John Edwards al contrabbasso e Cristiano Calcagnile alla batteria. Si comincia con il canonico ritardo, sfruttato da Corrado Beldì e dal Sindaco di Novara, Alessandro Canelli che annunciano, tra le altre cose, uno stanziamento di fondi per prossimi tre anni a favore di NovaraJazz Festival e non è cosa di poco conto. E poi a rompere gli indugi, è il sax di Tobias Delius e subito dopo la tromba di Gabriele Mitelli.

Continua a leggere “Mitelli Delius Edwards Calcagnile Quartet @ Castello Sforzesco Visconteo di Novara”

WordPress.com.

Su ↑