Cerca

Off Topic

Voci fuori dal coro

Categoria

Interviste

Loom & Vanish – Italian Blues Trip: Fabio Marzaroli

I N T E R V I S T A


Articolo e immagini sonore di Antonio Spanò Greco

La nuova puntata della mia rubrica Loom and Vanish che si occupa di blues italiano è dedicata a Fabio Marzaroli, chitarrista piemontese, fondatore della Fabio Marza Band, che dal 2007 calca i palchi dei più svariati locali del nord Italia e vanta apparizioni nei più importanti e significativi festival blues della nostra penisola dividendo la scena con alcuni esponenti di rilievo quali Paolo Bonfanti, Alex Gariazzo e Stef Burns, solo per citarne alcuni. La band ha da poco pubblicato il quinto disco, Strange Door (leggi qui la recensione), e lo ha presentato dal nello storico locale canturino All’UnaeTrentacinqueCirca e allo Spirit de Milan, una ghiotta occasione per scambiare quattro chiacchiere con il leader e testare la resa dal vivo dei nuovi brani.

Continua a leggere “Loom & Vanish – Italian Blues Trip: Fabio Marzaroli”

Gianni Maroccolo: Alone è anche inteso in italiano, l’aura che c’è intorno ad ogni persona [l’intervista]

I N T E R V I S T A


Articolo di E. Joshin Galani

È uscito per la Contempo Records Alone Vol. 2 – Abisso di Gianni Maroccolo, secondo capitolo del “disco perpetuo”, che vede le collaborazioni di Marco Cazzato, Michele Bernardi, Mirco Salvadori e diversi ospiti: Angela Baraldi, Howie B., Marina Rei, Alessandra Celletti, Adriano Viterbini, Beppe Brotto, Andrea Cavalieri, Francesca Bono, Life in The Woods. L’argomento è il naufragio della F174 nel Natale del 1996. Una nave di legno sovraccarica all’inverosimile di persone provenienti da India, Pakistan e Sri Lanka affonda causando la morte di 283 persone. In viaggio verso la morte questi passeggeri, attraversano le fasi della speranza della partenza, ma anche la paura, il sovraffollamento, gli odori di umanità e di mare e poi l’acqua che entra, la speranza dell’aiuto che si risolverà invece in tragedia. L’abisso, forse non è solo quello in cui sono caduti i migranti, ma la non sensibilità di chi li mette in quelle condizioni, l’abisso della non conoscenza…. È potente questa idea di Gianni Maroccolo, una scelta carica di umanità, ed in un momento in cui Gianni raramente rilascia interviste, ho il privilegio di parlare intensamente con lui di questo suo nuovo capitolo musicale. Buona lettura

Continua a leggere “Gianni Maroccolo: Alone è anche inteso in italiano, l’aura che c’è intorno ad ogni persona [l’intervista]”

Cesare Malfatti (La Crus): Vent’anni dopo, le ombre si allungano ancora [l’intervista]

I N T E R V I S T A


Articolo di Luca Franceschini

Non è una reunion ma siamo felici lo stesso: Mauro Ermanno Giovanardi e Cesare Malfatti, ovvero due terzi dei La Crus, tornano insieme per riproporre Mentre le ombre si allungano, lo spettacolo teatrale che, mescolando canzoni, poesie e immagini, ha rappresentato la declinazione più interessante e, da un certo punto di vista, maggiormente funzionale al modo in cui il gruppo milanese ha sempre amato presentarsi.
Si partirà con tre serate al Teatro dell’Elfo (la prima, il 2 luglio, è già sold out, si replica il 3 e il 4), luogo a cui loro sono da sempre molto legati e non solo per il fatto che compare in uno dei loro brani più belli, “Inventario”. A pochi giorni dalla partenza del tour, abbiamo chiamato al telefono Cesare Malfatti, per farci raccontare il motivo che li ha spinti a tornare in scena con questo lavoro e per cercare di capire un po’ di più che cosa dovremo aspettarci, visto che non tutti, vent’anni fa, hanno avuto modo di esserci. Tra una cosa e l’altra, non abbiamo resistito alla tentazione di domandare se, prima o poi, i La Crus decideranno di tornare in pianta stabile, colmando un vuoto che col passare del tempo si fa sempre più grande…

Continua a leggere “Cesare Malfatti (La Crus): Vent’anni dopo, le ombre si allungano ancora [l’intervista]”

Clever Square: Quando l’Indie Rock parla italiano

I N T E R V I S T A


Articolo di Luca Franceschini

Per chi non fosse famigliare con loro, il ritorno dei Clever Square apparirà come una delle tante notizie che infarciscono ogni giorno il mercato musicale. Importa fino ad un certo punto, però. La band di Ravenna è ritornata a quattro anni di distanza da Nude Cavalcade, con una formazione totalmente rinnovata ma con la certezza di Giacomo D’Attorre ad occuparsi ancora una volta di voce, chitarra e scrittura dei brani. Un disco, il quinto del loro percorso, il primo per la Bronson Recordings, che simbolicamente non porta titolo, quasi a significare un nuovo inizio, un nuovo punto di partenza per continuare a raccontare le proprie storie. Ne abbiamo parlato al telefono con Giacomo, ad un paio di mesi dall’uscita, per fare il punto della situazione e cercare di capire qualche retroscena in più di questo meraviglioso come back…

Continua a leggere “Clever Square: Quando l’Indie Rock parla italiano”

Viola Costa (Tener-a-mente): ecco cosa succederà quest’anno al Vittoriale

I N T E R V I S T A


Articolo di Luca Franceschini

Anche quest’anno, per il nono anno consecutivo, Tener-a-mente, la rassegna concertistica in programma a Gardone di Riviera, si preannuncia tra le più affascinanti dell’estate italiana. Indubbiamente il punto di forza sta nella location, l’Anfiteatro del Vittoriale, costruzione voluta da Gabriele D’Annunzio, nel cuore della residenza che acquistò e che trasformò in casa e luogo della memoria. Uno scenario unico, tra l’immenso parco e il panorama del lago di Garda, un’atmosfera intima e raccolta, una resa acustica superlativa: chiunque abbia assistito all’esibizione di un qualunque artista in questa cornice, sa di essersi portato a casa un’esperienza indimenticabile.
Oltre a questo, però, i nomi coinvolti contano e pure parecchio: da Johnny Marr, che aprirà le danze il 20 giugno, a Glen Hansard, che le chiuderà un mese dopo, il 26 luglio, su questo palco si succederanno proposte di altissima qualità. Solo per citarne alcuni, ci saranno Diana Krall, Garbage, Antonello Venditti, l’accoppiata Calexico/Iron & Wine, l’attesissimo ritorno dei La Crus e persino una piccola escursione nei talenti delle nuove generazioni (Ghemon si esibirà il 6 luglio).
Insomma, diciamo che almeno per una sera vi toccherà passare. Ne abbiamo parlato ancora una volta con Viola Costa, responsabile principale della rassegna che, come lo scorso anno, ci ha fornito parecchi elementi interessanti per introdurci a quella che è a tutti gli effetti un’eccellenza italiana.

Continua a leggere “Viola Costa (Tener-a-mente): ecco cosa succederà quest’anno al Vittoriale”

Barriera – “…dividere lo spazio urbano in due.”

I N T E R V I S T A


Articolo di Giovanni Carfì

Solitamente non ci occupiamo di singoli, né di videoclip fine a se stessi, spesso utili solo come materiale promozionale accessorio, ottimi per un mordi e fuggi dove le immagini vincono sulle parole, sulla musica… ma c’è sempre un ma, forse troppi, forse pochi. La nostra “mission” che vi piaccia o no, (perché tutti ne abbiamo una) è quella di scandagliare tra le centinaia di proposte musicali che ci arrivano, supportate da uffici stampa e/o etichette che enfatizzano qualunque cosa possa dar loro un ritorno economico o pubblicitario, come in tutti i lavori. Noi amiamo la possibilità di restare una piccola realtà indipendente, (nel limite del possibile) quindi quando parliamo di qualche eccezione, lo facciamo perché qualcosa ci ha veramente colpiti; in questo caso l’eccezione è Barriera.

Arriva in redazione qualche mese fa uno dei soliti cs (comunicati stampa), con una proposta di un singolo/videoclip. Un play non si nega a nessuno e così qualcosa mi colpisce. Certe cose o succedono subito, o ti deve piacere magari il genere, o ti colpisce qualcosa scritto per promuovere l’artista/band in questione. Un play, un paio di ascolti in loop e un video; troppo poco il contenuto, poche le informazioni a riguardo; forse anche per questo ho voluto approfondire “chi” e “cosa” ci sia dietro questo progetto, perché nasce da qualcosa che dice molto senza dire quasi nulla.
Malgrado la volontà di approfondire e speranzoso nell’uscita di un eventuale ep, mi viene risposto che non è previsto nulla di simile per ora, si tratta di tre tracce con relativo video, con cadenza mensile. Ecco perché dopo l’uscita dei due video e in attesa del terzo capitolo, (già pubblicato quando leggerete queste righe) abbiamo contattato Barriera per esplorare tra foto, frammenti di film francesi, uno spirito noir e testi di Pavese e Calvino, il tutto sullo sfondo della città di Torino.

Continua a leggere “Barriera – “…dividere lo spazio urbano in due.””

NovaraJazz 2019 – dal 23 maggio al 9 giugno la 16ma edizione

C O N F E R E N Z E


Articolo di James Cook

Seguo NovaraJazz da una decina d’anni, sempre con maggiore interesse. La rassegna – arrivata alla 16ma edizione – dagli inizi è cresciuta notevolmente, fino a diventare un evento che si svolge da settembre a giugno, nell’area novarese. Il “cuore” è collocato a fine maggio, per tre weekend e quest’anno si arricchisce di un ulteriore avvenimento straordinario che si svolgerà dal 12 al 15 settembre: l’European Jazz Conference, che trasformerà la città nella capitale europea del jazz.
Novara, lontana da Torino e troppo vicina a Milano per brillare di luce propria, negli ultimi anni si è notevolmente affrancata grazie soprattutto a Corrado Beldì e Riccardo Cigolotti, che hanno fondato e curano la direzione artistica del festival. La vita culturale novarese si è vivacizzata notevolmente proprio con l’impegno e la passione dei due, che ne hanno decretato la leadership cittadina.

Continua a leggere “NovaraJazz 2019 – dal 23 maggio al 9 giugno la 16ma edizione”

Are You Real? – La musica è un mondo parallelo che vedo

I N T E R V I S T A


Articolo di Giovanni Carfì

Dopo aver parlato nei giorni scorsi del disco di F o l l o w t h e r i v e r, abbiamo scoperto chi sta dietro alla produzione e promozione di quel tipo di suoni. Musicista a sua volta, abbiamo contattato Andrea Liuzza, in arte Are You Real? Nel 2012 ha esordito con Songs of Innocence e nel 2017 con il seguito dal titolo Songs From My Imaginary Youth. Una passione per i video dove cerca di raccontare ciò che vede attraverso la sua musica; incuriositi ci ha parlato del suo progetto e della relativa etichetta, nata per dar voce ad un certo tipo di sonorità alt-folk, e creare così un punto di riferimento per molti altri artisti.

Continua a leggere “Are You Real? – La musica è un mondo parallelo che vedo”

La Discoteca – Intervista

I N T E R V I S T A


Articolo di Cristiano Carenzi

La Discoteca è un duo nato recentemente e che, dopo aver riarrangiato un brano in chiave Retro Wave, trova ciò che vuole fare e la sua identità musicale. Il loro primo singolo Andiamo al BlockBuster è uscito recentemente, accompagnato anche da un video. Ho scambiato quattro chiacchiere con loro per capire meglio questo nuovo progetto.

Continua a leggere “La Discoteca – Intervista”

WordPress.com.

Su ↑