Recensioni

Blues Ghetto – Down In The Ghetto (Autoprodotto, 2018)

Postato il

Articolo di Antonio Spanò Greco

Cita il dizionario alla parola ghetto: “Parte vecchia, trascurata o parzialmente abbandonata di una città, in cui vivono le persone più povere o le minoranze etniche; fig., situazione o condizione tale da circoscrivere e limitare lo sviluppo dell’attività di individui o gruppi o dequalificarne l’incidenza sociale”.

Quartetto di blues elettrico caratterizzato da suoni scarni e caustici di forte impatto emotivo” con queste poche righe si presentano sulla loro pagina facebook, “50’s & 60’s original electric blues” ribadisce lo stile dei Blues Ghetto e a cosa va incontro l’ascoltatore.

Leggi il seguito di questo post »

Carmen Consoli – Eco di sirene (Narciso records/Universal music, 2018)

Postato il

Articolo di Stefania D’Egidio

Dal 13 aprile è in vendita l’album di Carmen Consoli “Eco di sirene” per Narciso Records/Universal Music, in doppio cd, doppio vinile e in formato elettronico con un totale di 22 canzoni in versione acustica, con gli stessi arrangiamenti da orchestra che la Cantantessa ha portato in tour nei teatri italiani ed esteri nel corso dell’anno passato insieme a Emilia Belfiore al violino e Claudia Della Gatta al violoncello.

Leggi il seguito di questo post »

Gli Scordati di Joe – Vol. 24

Postato il

Note di merito per album passati distrattamente in secondo piano, ma meritevoli di un loro piccolo spazio. Nell’impossibilità di raccontare tutto ciò che viene prodotto, una selezione di dischi con confronti senza vincitori, né punteggi; ma con la presunzione di restituire una sensazione il più immediata possibile, attraverso un’analisi che va oltre le solite stellette.

Articolo di Giovanni Carfì

Leggi il seguito di questo post »

Bonetti @ Ohibò, Milano – 24 marzo 2018

Postato il

Articolo di Luca Franceschini

Al Circolo Ohibò mi sono affezionato poco a poco. C’erano le prime volte in cui ci andavo e mi sembrava sia un buco, sia un labirinto dispersivo; c’erano le volte in cui mi lamentavo della resa sonora, o quelle in cui a darmi fastidio erano le colonne in mezzo alla sala, o il fatto che quando è tutto pieno, se stai dietro non vedi nulla.
Leggi il seguito di questo post »

Andrea Labanca – Per non tornare (Godfellas, 2018)

Postato il

 

Recensione di Eleonora Montesanti

Se Per non tornare fosse un’opera letteraria sarebbe sicuramente un romanzo di formazione. Una sorta di Giovane Holden ambientato però in un presente vagamente distopico, da qualche parte tra Philip K. Dick e Pier Vittorio Tondelli.
Leggi il seguito di questo post »

Punkreas – InEquilibrio (Garrincha Dischi, 2018)

Postato il Aggiornato il

Articolo di Stefania D’Egidio

Chi pensa che la scena punk italiana sia morta e sepolta, dovrà ricredersi perché almeno nel milanese si assiste ad un pullulare di band, alcune storiche, altre nuove, da non far rimpiangere gli anni d’oro del genere: c’è stato il ritorno dopo 27 anni dei Decibel di Enrico Ruggeri, ci sono gli Andead di Andrea Rock, noto conduttore di Virgin Radio Italia, ci sono i The Crooks e i sempreverdi Punkreas, che calcano le scene dal lontano 1988.

Leggi il seguito di questo post »

Gli Scordati di Joe – Vol. 23

Postato il

Note di merito per album passati distrattamente in secondo piano, ma meritevoli di un loro piccolo spazio. Nell’impossibilità di raccontare tutto ciò che viene prodotto, una selezione di dischi con confronti senza vincitori, né punteggi; ma con la presunzione di restituire una sensazione il più immediata possibile, attraverso un’analisi che va oltre le solite stellette.

Articolo di Giovanni Carfì

Leggi il seguito di questo post »