Cerca

Off Topic

Voci fuori dal coro

Willie Peyote @ Alcatraz – Milano, 17 gennaio 2019

Articolo di Luca Franceschini e immagini sonore di Alessandro Pedale

È stato indubbiamente un trionfo. “La sindrome di Tôret” è stato portato in giro per 103 date, in tutta Italia e pure in qualche puntata all’estero, in posti importanti come lo Sziget. È stato un disco importante, per Willie Peyote: gli ha fatto fare il grande salto dal bravo rapper che sa scrivere qualche singolo di successo, all’artista vero che realizza lavori coesi, curati in ogni minimo dettaglio e che è in grado di dare voce alla propria contemporaneità.
È stata anche l’occasione per vederlo tanto dal vivo e per realizzare che, nell’universo italiano che gravita intorno a Rap, Trap, It Pop e affini, lui è uno che, proprio sul palco, ha una marcia in più.

Continue reading “Willie Peyote @ Alcatraz – Milano, 17 gennaio 2019”

Carlo Ozzella @ Spazio Teatro 89 – Milano, 19 gennaio 2019

Articolo di Fabio Baietti e immagini sonore di Andrea Furlan

…ed è sempre una questione di sogni… Quelli di chi sta sul palco, quelli che aleggiano nel pubblico. Uniti da quell’elemento comune a nome rocchenroll, per combattere la fottuta fatica della vita, là fuori…

Concetto preciso, trait d’union di sensibilità, esperienze, motivazioni diverse, espresso da Carlo Ozzella con quel sorriso che non pubblicizza dentifrici ma cela intime ferite. Tradotte in ballate dalle intimistiche, profonde liriche, vestite di vibrante elettricità o di acustica eleganza.

carlo-ozzella-spazio-teatro-89-photo-andrea-furlan

Continue reading “Carlo Ozzella @ Spazio Teatro 89 – Milano, 19 gennaio 2019”

Giardini di Mirò @ Santeria Social Club – Milano, 18 gennaio 2019

giardini-di-mirò-santeria-social-club-photo-andrea-furlanArticolo di Luca Franceschini e immagini sonore di Andrea Furlan

Eccoli qui, i Giardini di Mirò. Da Good Luck, l’ultimo disco in studio vero e proprio, erano passati sei anni; quattro invece da Rapsodia Satanica, che era la sonorizzazione dell’omonimo film di Nino Oxilia. Tanti progetti, nel frattempo, soprattutto da parte dei due chitarristi Corrado Nuccini e Jukka Reverberi, che in compagnia di Emidio Clementi il primo e di Max Collini il secondo, si sono tolti un bel po’ di soddisfazioni. Temevamo però che potesse essere tutto finito: il mondo del music business è spietato, si sa, e soprattutto di questi tempi, quattro anni possono facilmente corrispondere ad un periodo effettivo molto più lungo. Invece, quando forse non molti ci speravano più (di sicuro non io) sono tornati: Different Times, che è uscito a fine anno per la sempre più attiva 42Records (recentemente ha messo sotto contratto anche i Massimo Volume, altro disco italiano attesissimo, in arrivo a febbraio) è molto di più di un grande ritorno. Il sestetto emiliano è riuscito nell’impresa di rassicurare i fan riproponendo tutte le coordinate sonore che lo hanno reso celebre e allo stesso tempo evitare di ripetersi, con un lotto di canzoni intrise di nostalgia e magniloquenza, dimostrazione che il talento sarà pure merce rara ma che se ce l’hai puoi permetterti il lusso di tornare quando vuoi e ogni volta sbaragliare la concorrenza.

Continue reading “Giardini di Mirò @ Santeria Social Club – Milano, 18 gennaio 2019”

Uno spettro a Capodanno

Antonio Ligabue – Autoritratto, olio su faesite, 1953/54

Racconto breve di Enrica Bardetti

Berta non si vedeva da giorni in paese, ma nessuno ci aveva fatto caso.
Erano tutti troppo presi dai preparativi del Natale alle porte, per notare la mancanza di quella donna.
Il vecchio Gigi adesso era seduto al bancone con un bicchiere di bianco in mano. Ascoltava Ugo parlare ai clienti del bar di quel fatto successo dieci giorni prima che era ancora sulla bocca di tutti. Chi l’avrebbe mai detto eh, Gigi? Lui, in tanti anni di servizio alla Pubblica Assistenza di cose ne aveva viste, anche strane, ma una cosa così, mai.

Continue reading “Uno spettro a Capodanno”

The House That Jack Built – di Lars Von Trier (Danimarca, Francia, Germania, Svezia, 2018)

The Mirror – visioni allo specchio di Christian Di Martino

Il caro odiato e criticato Von Trier per me è uno dei pochi registi-artisti che ci siano in circolazione.
Credo che The House that Jack Built sia il suo lavoro più intimo e maturo.
La catabasi oscura e profonda nella mente di un serial killer.
Ma non è solo questo, è qualcosa di molto più grande, il regista danese si proietta nel suo film, sradicandosi da se stesso e guardandosi dall’esterno.
Ma c’è di più, ha raggiunto talmente consapevolezza di se stesso che riesce anche a creare una figura che fa vacillare le sue idee, rappresentata da Verge.
Nasce così una lunga confessione di Jack a Verge, dove in pratica Von Trier porta all’eccesso la sua figura e si racconta. Una sorta di seduta psicologica.

Continue reading “The House That Jack Built – di Lars Von Trier (Danimarca, Francia, Germania, Svezia, 2018)”

I Hate My Village – I Hate My Village (La Tempesta, 2019)

Articolo di Stefania D’Egidio

I Hate My Village è l’ultimo ambizioso progetto di Adriano Viterbini, chitarrista tra i più talentuosi ed eclettici del panorama musicale italiano, già membro dei Bud Spencer Blues Explosion e di Milano Elettrica, in collaborazione con Fabio Rondanini, batterista di Calibro 35 e Afterhours, ai quali si è aggiunto in un secondo momento una vecchia conoscenza del rock nostrano, Alberto Ferrari dei Verdena.

Continue reading “I Hate My Village – I Hate My Village (La Tempesta, 2019)”

La Rappresentante di Lista: Go Go Diva – permettere alla poesia di trasformare il reale [intervista]

Intervista di E. Joshin Galani

Go Go Diva è il titolo del nuovo album de La Rappresentante di Lista, il progetto di Veronica Lucchesi e Dario Mangiaracina, pubblicato da Woodworm Label a fine 2018.
Terzo disco in studio, dopo (Per la) Via di Casa e Bu Bu Sad; la loro definizione globale di questo nuovo lavoro è queer.
Una direzione più pop ed elettronica rispetto agli album precedenti, strabordante di fisicità. La voce strepitosa di Veronica cavalca le canzoni adattando le modulazioni, vestendo i contenuti dei testi.
Con piacere li ho incontrati per entrare nel backstage di questo intenso e curatissimo lavoro.

Continue reading “La Rappresentante di Lista: Go Go Diva – permettere alla poesia di trasformare il reale [intervista]”

Carlo Ozzella – Fogli sparsi (RecLab Studios, 2019)

Articolo di Roberto Bianchi

Carlo Ozzella è un valido musicista milanese che ha la grande capacità di coniugare le qualità del songwriter con le sonorità rock. Fogli Sparsi è il suo quarto disco, figlio di una creatività inaspettata. Carlo è entrato in studio con la finalità di registrare un paio di inediti e rivisitare qualche sua precedente incisione, ma i fogli si sono riempiti di idee, spunti, accordi e parole; sarebbe stato un grande peccato non inserire il tutto in un adeguato raccoglitore. La nuova pubblicazione, un EP di sei brani inediti, prosegue lungo il percorso solcato dal precedente Demoni (2017), regalandoci un importante valore aggiunto: l’intensità delle canzoni.

carlo ozzella - photo andrea furlan

Continue reading “Carlo Ozzella – Fogli sparsi (RecLab Studios, 2019)”

Diaframma – L’Abisso (Diaframma Records, 2018)

Articolo di Luca Franceschini.

Sono passati cinque anni da “Preso nel vortice”, che è stato l’ultimo disco in studio e che, diciamocelo francamente, non era un granché. In mezzo è arrivato un lungo tour durante il quale è stato celebrato “Siberia”, eseguito interamente all’inizio di ogni concerto, data dopo data e successivamente anche registrato daccapo, con l’aggiunta di interludi strumentali e brani inediti. Un’operazione che è senza dubbio servita a fare cassa ma che, dal punto di vista strettamente artistico, è risultata decisamente superflua.
Per tutti questi motivi mi sembra importante salutare il ritorno dei Diaframma alla contemporaneità, con un disco nuovo di zecca che, prima ancora di qualunque giudizio di valore, costituisce senza dubbio la prova che questo gruppo non ha intenzione di mettere la parola fine al proprio percorso artistico.

Continue reading “Diaframma – L’Abisso (Diaframma Records, 2018)”

WordPress.com.

Su ↑