Cerca

Off Topic

Voci fuori dal coro

Andrea Arnoldi e il peso del corpo – ‘Le metamorfosi’, la trasformazione di un essere umano

I N T E R V I S T A


Articolo curato da James CookLuci

Avevamo già avuto modo di recensire Le metamorfosi, il nuovo album di Andrea Arnoldi e del gruppo affiatato di musicisti che lo accompagna, il peso del corpo, prodotto da Andrea Facheris presso lo studio Loft-1
Con altrettanto piacere ora vi presentiamo in anteprima il video del singolo che dà il titolo al disco.

Abbiamo approfittato dell’occasione per rivolgere alcune domande al cantautore bergamasco, cominciando proprio dal nuovo clip.

Continua a leggere “Andrea Arnoldi e il peso del corpo – ‘Le metamorfosi’, la trasformazione di un essere umano”

Jens Harder – Cités. Lieux Vides, Rues Passantes (Actes Sud, 2019)

Jens Harder è un fumettista e illustratore piuttosto particolare non molto conosciuto dal grande pubblico, nonostante sia stato il vincitore del premio ricevuto al Festival d’Angouleme nel 2010, uno dei più ambiti nel mondo del fumetto, che, per ricordarlo “en passant” in Francia è un genere letterario con tirature da capogiro. Nello scorso mese di agosto in Francia è stata pubblicata la seconda edizione di “Cité. Lieux vides, rues passantes”, un taccuino di viaggio “sociologico-urbano” di rara intensità. E’ lo stesso Harder, berlinese di nascita, ha spiegare nella bella post-fazione al volume, che il segno grafico offre una capacità meditativa che alla fotografia sfugge; la possibilità di indugiare nell’attenzione descrittiva verso un particolare è la caratteristica del disegno, assai meno “neutro” di una istantanea fotografica.

Continua a leggere “Jens Harder – Cités. Lieux Vides, Rues Passantes (Actes Sud, 2019)”

L E T T U R E


Articolo di Mario Grella

Jens Harder è un fumettista e illustratore piuttosto particolare non molto conosciuto dal grande pubblico, nonostante sia stato il vincitore del premio ricevuto al Festival d’Angouleme nel 2010, uno dei più ambiti nel mondo del fumetto, che, per ricordarlo “en passant” in Francia è un genere letterario con tirature da capogiro. Nello scorso mese di agosto in Francia è stata pubblicata la seconda edizione di “Cité. Lieux vides, rues passantes”, un taccuino di viaggio “sociologico-urbano” di rara intensità. E’ lo stesso Harder, berlinese di nascita, ha spiegare nella bella post-fazione al volume, che il segno grafico offre una capacità meditativa che alla fotografia sfugge; la possibilità di indugiare nell’attenzione descrittiva verso un particolare è la caratteristica del disegno, assai meno “neutro” di una istantanea fotografica.

Continua a leggere “Jens Harder – Cités. Lieux Vides, Rues Passantes (Actes Sud, 2019)”

Tower Jazz Composers Orchestra – Tower Jazz Composers Orchestra (Over studio records, 2019)

R E C E N S I O N E


Recensione di Mario Grella

Quasi mai incomincio ad ascoltare un disco dalla prima traccia. E’ un abitudine un po’ surrealista o teosofica se vogliamo. Mi piace affidare “ a sua maestà il caso”, come lo chiamava André Breton, la prima impressione di un disco o di un libro (dove apro una pagina a caso e incomincio a leggere). Così ho fatto dopo aver ricevuto da Eleonora Sole Travagli Tower Jazz Composer Orchestra, album d’esordio dell’omonimo gruppo. E così, appena ricevute le tracce sonore,  via mail,  ho “cliccato” su “Il Maestro, la Voce e la Grancassa”, per il semplice motivo che il titolo mi incuriosiva, con quei suoi echi vagamente collodiani o da “Giornalino di Gianburrasca”. E la sorpresa è stata davvero grande.

Continua a leggere “Tower Jazz Composers Orchestra – Tower Jazz Composers Orchestra (Over studio records, 2019)”

Alberto Fortis : quarant’anni tra musica e poesia

I N T E R V I S T A


Articolo di E. Joshin Galani

È uscito il 12 Novembre FORTIS – 1° officiALive, primo live ufficiale di Alberto Fortis, che celebra la sua carriera musicale lungo 40 anni. Il debutto discografico è nel ’79 con l’album “Alberto Fortis” dove viene accompagnato dalla PFM. Il successo è immediato, punto di partenza per una brillante carriera che si snoda in sedici album realizzati tra Italia, Stati Uniti e Inghilterra, un disco di platino, due d’oro e oltre un milione e mezzo di album venduti lo consacrano tra i grandi protagonisti della musica italiana.
Le sue collaborazioni musicali hanno spaziato negli anni con artisti di prim’ordine:  George Martin (produttore dei Beatles), la London Philarmonic Orchestra, PFM (Premiata Forneria Marconi), Claudio Fabi, Lucio Fabbri, Gerry Beckley (America), Carlos Alomar (produttore di David Bowie), Bill Conti, Guido Elmi e l’Orchestra Sinfonica Arturo Toscanini.
Ho scambiato una bella chiacchierata con Alberto tra passato e presente.

Continua a leggere “Alberto Fortis : quarant’anni tra musica e poesia”

Gli Scordati di Joe – Vol. 47

R E C E N S I O N I


Articolo di Giovanni Carfì

Note di merito per album passati distrattamente in secondo piano, ma meritevoli di un loro piccolo spazio. Nell’impossibilità di raccontare tutto ciò che viene prodotto, una selezione di dischi con confronti senza vincitori, né punteggi; ma con la presunzione di restituire una sensazione il più immediata possibile, attraverso un’analisi che va oltre le solite stellette.

Continua a leggere “Gli Scordati di Joe – Vol. 47”

Simone Quatrana e Davide Rinella @ Opificio, Novara – 5 dicembre 2019

A P P U N T I  D A  N O V A R A J A Z Z


Articolo di Mario Grella

Far convivere insieme due entità diverse a volte è difficile, armonizzarle tra loro è ancora più difficile. Ci sono riusciti in tanti, ma non tantissimi. Per esempio ci riuscì, genialmente, Giorgio Gaber che, come i meno giovani ricorderanno, da “due uomini tristi e soli quella sera/senza donne a un tavolo di un bar…” trasse fuori una convivenza tra “Barbera e Champagne”. E giovedì sera l’esperimento è riuscito alla perfezione con il piano di Simone Quatrana e l’armonica di Davide Rinella nell’ambito della rassegna Taste of Jazz 2019, braccio armato (di forchetta, coltello e cucchiaio) di NovaraJazz.

Continua a leggere “Simone Quatrana e Davide Rinella @ Opificio, Novara – 5 dicembre 2019”

Finale Italian Blues Union – Torrita di Siena (Si), 26 ottobre 2019

L I V E – R E P O R T


Articolo e immagini sonore di Antonio Spanò Greco

Qualche di giorno di ferie è stato il pretesto per passare un weekend in Toscana, ma sarebbe giusto dire che la finale dell’Italian Blues Union a Torrita di Siena è stato il pretesto per farmi qualche giorno di ferie. Un viaggio che dalle rive del tanto decantato Lago di Como mi porta, attraverso la pianura padana, alle altrettanto decantate terre senesi dove i filari di cipressi, i casali immersi nel verde e i borghi adagiati sulle colline si alternano alla mia vista fino a giungere nella caratteristica Piazza Matteotti in Torrita di Siena, Valdichiana dove lo splendido Teatro degli Oscuri, fa da sede e cornice alla finale dell’IBU che decreterà la band che rappresenterà l’Italia alle finali dell’European Blues Challenge che si terranno in Olanda nel mese di Aprile del 2020.

Continua a leggere “Finale Italian Blues Union – Torrita di Siena (Si), 26 ottobre 2019”

Ginevra Di Marco & Cristina Donà @ Latteria Molloy, Brescia 22 novembre 2019

L I V E – R E P O R T


Articolo di Cinzia D’Agostino, immagini di Giacomo Ghidinelli

Avevamo già parlato (qui) dello stupefacente omonimo album di Ginevra Di Marco e Cristina Donà uscito il 28 Giugno, un simbolo che ha sancito l’amicizia e l’affinità profonda che accompagna da anni le due artiste. Se lo avete apprezzato, sappiate allora che il live renderà l’ascolto ancora più sorprendente.
Non si tratta semplicemente di un concerto dove vengono eseguite le canzoni dell’album, è un percorso attraversato mano nella mano dalle due cantanti insieme ai loro fedeli compagni di viaggio degli ultimi anni. In poche parole, l’esperienza artistica dell’una si incastonata magnificamente in quella dell’altra, capitolo dopo capitolo, narrata attraverso le loro incantevoli voci, i brani che hanno contraddistinto la loro carriera, quelli che semplicemente hanno significato molto e gli strumenti dei loro musicisti di sempre.

Continua a leggere “Ginevra Di Marco & Cristina Donà @ Latteria Molloy, Brescia 22 novembre 2019”

Leonard Cohen – Thanks For The Dance (Columbia Records, 2019)

R E C E N S I O N E


Articolo di Letizia Grassi

Quando esce l’album di un grande artista di solito è accompagnato da un non so che di riverenziale. Ma, se l’album in questione rappresenta una raccolta delle ultime registrazioni di Leonard Cohen, beh, non rimane che sedersi e, in rispettoso silenzio, lasciarsi invadere dalla poeticità della sua musica.
Ebbene, a distanza di tre anni dalla morte del grande artista, ecco spuntare Thanks For The Dance. L’album, curato dal figlio Adam Cohen, rappresenta una prosecuzione di You Want It Darker, uscito nel 2016, qualche settimana prima della scomparsa di Leonard. E, infatti, Thanks For The Dance ha proprio tutte le caratteristiche di un congedo, quello dell’artista canadese che, serenamente accettando la fine della sua vita, compone i suoi ultimi versi.

Continua a leggere “Leonard Cohen – Thanks For The Dance (Columbia Records, 2019)”

WordPress.com.

Su ↑