Cerca

Off Topic

Voci fuori dal coro

Gauguin a Tahiti | Il Paradiso Perduto | 25-26-27 Marzo 2019 al cinema‎

C I N E M A


Articolo di Eleonora Montesanti

Sarà nei cinema italiani solo dal 25 al 27 marzo il nuovo appuntamento con la Grande Arte al Cinema distribuito da Nexo Digital, che porta per la prima volta sul grande schermo Paul Gauguin (1848-1903). Con la regia di Claudio Poli, la colonna sonora di Renzo Anzovino e la partecipazione straordinaria di Adriano Giannini, il docu-film esplora la vita dell’artista francese, soprattutto a partire dal momento in cui lasciò tutto per andare a Tahiti e seguire la sua ispirazione primitiva, reinventando completamente la pittura occidentale dell’epoca.

Continue reading “Gauguin a Tahiti | Il Paradiso Perduto | 25-26-27 Marzo 2019 al cinema‎”

Joe Jackson @ Teatro Dal Verme – Four Decade Tour – Milano, 22 marzo 2019

L I V E – R E P O R T


Articolo di Fabio Baietti e immagini sonore di Emanuela Campara

Da ragazzo, il Signor Fantasia mi ha aiutato a non confondermi nella massa, affinando gusti e ampliando conoscenze. In mezzo alle elettriche pulsioni, qualche sprazzo di notturno pianismo, New York non poteva più essere solo la “gomma del Ponte”. Da allora, una fedele devozione per un Artista il cui richiamo live è canto di sirena a cui non riesco a resistere. Joe Jackson è in città stasera, Milano è piazza che non si stanca di godere del suo Genio artistico. Sold-out annunciato, si può cominciare.

oe-jackson-teatro-dal-verme-photo-emanuela-campara

Continue reading “Joe Jackson @ Teatro Dal Verme – Four Decade Tour – Milano, 22 marzo 2019”

My Hero Academia – The Movie. Two Heroes – nelle sale solo il 23 e 24 marzo

C I N E M A


Articolo di Giovanni Tamburino

California, Stati Uniti d’America. Durante una rapina in banca ad opera di due villain fa il suo esordio nel cielo stellato dei supereroi un astro destinato a brillare più di chiunque altro: Toshi, studente giapponese, entra trionfalmente nella storia sotto il nome di All Might.

Time skip. Sono passati anni dalle prime glorie e l’ormai affermato eroe si accinge a passare il testimone al giovane Izuku Midorya aka Deku, portandolo come suo discepolo all’Expo di I Island, dove le più grandi menti si sono riunite per esporre i loro ultimi risultati. Sarà proprio una di queste novità ad attirare sull’isola pericolosi personaggi che il giovane protagonista e i suoi compagni della U.A. si troveranno a dover sconfiggere.

Continue reading “My Hero Academia – The Movie. Two Heroes – nelle sale solo il 23 e 24 marzo”

Beirut, il 18 aprile all’Alcatraz di Milano

C O M U N I C A T O – S T A M P A


A distanza di tre anni dall’ultimo No No No, Zach Condon è pronto a tornare con il progetto Beirut in Italia per presentare il nuovo lavoro Gallipoli, scritto e registrato tra New York, Berlino e Lecce, ed in uscita per 4AD il 1 febbraio 2019.

“Gallipoli iniziò, nella mia testa, quando finalmente feci spedire il mio vecchio organo Farfisa dalla casa dei miei genitori a Santa Fe, NM a New York” esordisce Condon ” Mi impossessai dell’organo durante il mio primo lavoro al Center For Contemporary Arts di Santa Fe; trascorsi i successivi tre anni scrivendo il maggior numero di canzoni che potevo tirarne fuori”

Condon va avanti raccontando il processo di scrittura “In questo periodo la mia vita privata cambiò improvvisamente e mi ritrovai a viaggiare avanti e indietro tra New York e Berlino per lunghi periodi di tempo”

Descrive le session di registrazione come “una tempesta di giorni passati chiusi in studio dalle 12 alle 16 ore, facendo gite sulla costa e seguendo una dieta solida a base di pizza, pasta e peperoncini” e poi racconta le fonti d’ispirazione del nuovo lavoro ed in particolare del brano Gallipoli

“Una sera ci trovammo per caso nella cittadina medievale di Gallipoli e seguimmo una band di ottoni in processione dietro a preti che portavano la statua del santo patrono tra le strette vie del paese, seguiti da quella che sembrava l’intera città. Il giorno seguente scrissi in una sola sessione, facendo pausa solo per mangiare, il brano che sarebbe diventato “Gallipoli”.

Dimartino @ Teatro Auditorium Unical, Rende (Cs) – 14 marzo 2019 [opening N.A.I.P.]

L I V E – R E P O R T


Articolo di Iolanda Raffaele, immagini sonore di Pietro Scarcello

Un po’ di attesa e alle 21 inizia il giovedì sera in musica al Teatro Auditorium Unical di Rende, tra i disegni dell’illustratore e colorista napoletano Andrea Scoppetta, in mezzo a tanti giovani e meno giovani e con quel clima di familiarità intorno che speri di trovare in ogni simile contesto.
Lo spettacolo è aperto da N.A.I.P., acronimo di Nessun Artista In Particolare, progetto musicale di Michelangelo che, con il suo elegante completo crema e il suo muoversi, a metà strada tra Austin Power e l’omino Tabù, regala momenti di puro divertimento.
Dagli strumenti a lui più familiari ossia batteria elettronica, synth, loop station e voce escono fuori, come da un cilindro, virtuosismi, giochi di parole, ripetizioni ritmiche ed armoniche.

Continue reading “Dimartino @ Teatro Auditorium Unical, Rende (Cs) – 14 marzo 2019 [opening N.A.I.P.]”

Massimo Volume @ Auditorium di Milano – 14 marzo 2019

L I V E – R E P O R T


Articolo di Luca Franceschini, immagini sonore di Ambrogio Brambilla

Sei anni senza Massimo Volume sono lunghi da passare. Sarà per questo che il loro ritorno dal vivo, dopo così tanto tempo dall’ultima volta, ha generato un livello di entusiasmo che non ci sembrava di aver notato nel precedente tour. Il pubblico è accorso numeroso sia nella loro Bologna, sia a Roma, che è andata sold out; a Pisa la data è stata addirittura raddoppiata, a Rivoli è già tutto esaurito e anche Milano, indiscussa capitale musicale del paese, ha risposto benissimo, tanto che l’Auditorium Fondazione Cariplo, sede del concerto, è praticamente pieno.

La scelta di iniziare dai teatri è particolare, bisogna ammetterlo. Il concept sonoro del gruppo è da sempre più adatto ai piccoli club e semmai in teatro vi avremmo visto un disco come “Cattive abitudini”, più distensivo e raccolto. Fatto sta che, sarà per la voglia di provare qualcosa di nuovo, ma stasera siamo tutti qui seduti nelle nostre poltrone. Che da un certo punto di vista è anche positivo (la vecchiaia avanza e ogni tanto è anche bello godersi un concerto da seduti, potendo oltretutto stare attenti anche alle più piccole sfumature), dall’altra un po’ meno, perché quando hai davanti un gruppo come i Massimo Volume, stare fermi e composti può davvero assumere le fattezze di una tortura.

Continue reading “Massimo Volume @ Auditorium di Milano – 14 marzo 2019”

Helado Negro – This Is How You Smile (RVNG Intl., 2019)

R E C E N S I O N E


Articolo di Simone Nicastro

Ad essere sincero non conoscevo Roberto Carlos Lange, alias Helado Negro, prima dell’ascolto del suo nuovo lavoro This Is How You Smile. Un po’ come mi successe l’anno scorso con i Laish, eccomi di nuovo a stupirmi di come mi possa essere passato sotto il naso senza accorgermene un autore così “sensibilmente” dotato. In realtà Helado Negro è uno dei vari alias con cui l’autore statunitense di origini ecuadoriane ha cercato in questi anni di emergere nel mondo discografico, ma sembra che ultimamente sia quello su cui abbia puntato principalmente sia dal punto di vista creativo che di visibilità.

Continue reading “Helado Negro – This Is How You Smile (RVNG Intl., 2019)”

dellacasa maldive – Amore italiano (La Valigetta, 2019)

R E C E N S I O N E


Articolo di Luca Franceschini

Lo aspettavamo, l’esordio discografico di Riccardo Dellacasa. Lo avevamo intervistato ad ottobre, colpiti dalla qualità dei due singoli di debutto, Genova e Davide e lo avevamo testato live più o meno nello stesso periodo, quando aveva aperto la data di Leo Pari all’Ohibò di Milano.

L’ex Wemen, che ha vissuto anche una lunga esperienza come bassista nella band di Verano, ha chiamato il suo progetto dellacasa maldive (così, tutto minuscolo), giocando ambiguamente sulla semantica del suo cognome e sulle suggestioni esotiche di un luogo che incarna da sempre i sogni di fuga dal mondo. Tutto è nato per caso, in verità: come ci aveva raccontato lui stesso nell’intervista citata: l’incontro a Genova, nella serata di un post concerto, con Davide, un ragazzo che se ne stava da solo a fumare su un pontile. Una chiacchierata lunghissima, durata quasi fino al mattino, il racconto di una vita intera e poi, al momento di accomiatarsi, la domanda: “Sei mai stato alle Maldive?”. Chissà se quel ragazzo ha già scoperto di aver ispirato, con le sue narrazioni, due singoli e addirittura un disco intero.

Continue reading “dellacasa maldive – Amore italiano (La Valigetta, 2019)”

Tornano Le Orme: il Prog, la musica classica e Francesca Michielin

C O N F E R E N Z E


Articolo di E. Joshin Galani

E’ con il titolo poetico Sulle ali di un sogno che tornano Le Orme, una delle band progressive italiane più importanti. Alla conferenza stampa presso la Sony Music, sono presentati, a ragion veduta, come la storia della musica italiana. A far parte di questo disco, alcune delle più significative canzoni della loro carriera musicale (ventiquattro album all’attivo in più di cinquant’anni di carriera) e due inediti: La danza di primavera e Un altro cielo. Per quest’ultimo lavoro hanno aperto un pertugio luminoso verso nuove voci: a Francesca Michelin hanno affidato il compito di ri interpretare Gioco di Bimba.

La versione di Francesca mi ha emozionato tantoci racconta Michi Dei Rossi, batterista storico del gruppo e portavoce di questa conferenza stampa – il personaggio del testo è una donna pura, ho visto in Francesca questa anima pura. Lei ha accettato con tanta voglia di fare, la sua famiglia è fan de Le Orme, si sente da come canta che ci mette l’anima, lei canta spesso i nostri brani.”

Continue reading “Tornano Le Orme: il Prog, la musica classica e Francesca Michielin”

WordPress.com.

Su ↑