Cerca

Off Topic

Voci fuori dal coro

Categoria

CINEMA

Il Museo del Prado: la corte delle meraviglie | 15-16-17 Aprile 2019 al cinema‎

C I N E M A


Articolo di Eleonora Montesanti

In occasione delle celebrazioni ufficiali per i duecento anni dalla sua fondazione arriva al cinema il film evento Il Museo del Prado: la corte delle meraviglie. Sarà nelle sale solo dal 15 al 17 aprile questo viaggio attraverso gli spazi, le storie e le emozioni di uno dei musei più famosi del mondo. Ospite d’eccezione all’interno della pellicola: l’attore britannico Premio Oscar Jeremy Irons, che guiderà gli spettatori alla scoperta dell’immenso patrimonio del museo spagnolo.

Ci troviamo in uno dei templi dell’arte mondiale, un luogo di memoria e uno specchio del presente con 1700 opere esposte (e altre 7000 conservate). Una collezione che racconta le vicende di re, regine e dinastie, di guerre, sconfitte e vittorie. Ma non solo: il Museo del Prado è pregno di sentimenti ed emozioni degli uomini di ieri e di oggi, le cui vite sono intrecciate a quelle del museo.

Continue reading “Il Museo del Prado: la corte delle meraviglie | 15-16-17 Aprile 2019 al cinema‎”

Fabrizio Cammarata – Lights (800A/Kartel Music, 2019)

R E C E N S I O N E


Articolo di Giacomo Starace

Dopo due anni da Of Shadows, Fabrizio Cammarata torna con un nuovo album, Lights, che sembra porsi in una posizione antitetica rispetto al precedente. Da un lato le ombre e dall’altro le luci. Tuttavia, entrambi gli elementi sono collegati, perché non esisterebbe l’uno senza l’altro. Sono quindi due facce del viaggio all’interno di se stesso che il cantautore palermitano ha intrapreso. Pensando a come si è articolata la carriera di Fabrizio, viene un po’ il tremore alle gambe: si incontrano nomi storici, come Damien Rice o Patti Smith o Ben Harper… soprattutto Rice viene in mente ascoltando Lights, caratterizzato da un folk molto intimo e profondo, grazie anche al lavoro del produttore Dani Castelar.

Continue reading “Fabrizio Cammarata – Lights (800A/Kartel Music, 2019)”

Vinilici – Perchè il vinile ama la musica (Mescalito Film, 2018)

C I N E M A


Articolo di Luca Franceschini

Ci sarebbe da essere nostalgici, raccontando quanto erano belli i tempi in cui la musica era una ragione di vita e non un sottofondo, in cui i vinili erano un mondo intero da scoprire e dentro i negozi di dischi nascevano amicizie e si costruivano legami. È un mondo che non c’è più, ci dicono, e noi dovremmo essere tristi e piangere la sua scomparsa.

C’è un’altra verità, però: la vita continua, la musica c’è ancora perché ancora sono vivi i bisogni che spingono a crearla e ascoltarla. Semplicemente, si trovano nuovi modi. E potrebbe addirittura succedere che tornino in auge quelli vecchi. Per cui se oggi, a 70 anni dalla sua invenzione, il vinile pare vivere una seconda giovinezza (quanto sia consistente il fenomeno ancora non è dato saperlo ma qualcosa senza dubbio si muove), raccontarlo all’interno di un documentario può coincidere con un discorso sul presente, non per forza su un mondo che non c’è più.

Continue reading “Vinilici – Perchè il vinile ama la musica (Mescalito Film, 2018)”

Gauguin a Tahiti | Il Paradiso Perduto | 25-26-27 Marzo 2019 al cinema‎

C I N E M A


Articolo di Eleonora Montesanti

Sarà nei cinema italiani solo dal 25 al 27 marzo il nuovo appuntamento con la Grande Arte al Cinema distribuito da Nexo Digital, che porta per la prima volta sul grande schermo Paul Gauguin (1848-1903). Con la regia di Claudio Poli, la colonna sonora di Renzo Anzovino e la partecipazione straordinaria di Adriano Giannini, il docu-film esplora la vita dell’artista francese, soprattutto a partire dal momento in cui lasciò tutto per andare a Tahiti e seguire la sua ispirazione primitiva, reinventando completamente la pittura occidentale dell’epoca.

Continue reading “Gauguin a Tahiti | Il Paradiso Perduto | 25-26-27 Marzo 2019 al cinema‎”

My Hero Academia – The Movie. Two Heroes – nelle sale solo il 23 e 24 marzo

C I N E M A


Articolo di Giovanni Tamburino

California, Stati Uniti d’America. Durante una rapina in banca ad opera di due villain fa il suo esordio nel cielo stellato dei supereroi un astro destinato a brillare più di chiunque altro: Toshi, studente giapponese, entra trionfalmente nella storia sotto il nome di All Might.

Time skip. Sono passati anni dalle prime glorie e l’ormai affermato eroe si accinge a passare il testimone al giovane Izuku Midorya aka Deku, portandolo come suo discepolo all’Expo di I Island, dove le più grandi menti si sono riunite per esporre i loro ultimi risultati. Sarà proprio una di queste novità ad attirare sull’isola pericolosi personaggi che il giovane protagonista e i suoi compagni della U.A. si troveranno a dover sconfiggere.

Continue reading “My Hero Academia – The Movie. Two Heroes – nelle sale solo il 23 e 24 marzo”

Diabolik sono io: al cinema un docufilm sul re del fumetto nero italiano

C I N E M A


Articolo di Eleonora Montesanti

E’ nelle sale italiane proprio in questi giorni il documentario Diabolik sono io – il mistero che avvolge le origini del mito, diretto da Giancarlo Soldi e prodotto da Anthos Produzioni, Rai Cinema e da Astorina (la storica casa editrice di Diabolik).

Diabolik sono io ricostruisce a metà tra realtà e finzione la misteriosa vicenda della scomparsa del disegnatore del primo albo di Diabolik, Angelo Zircone. Soprannominato “il tedesco” per la carnagione chiara, i capelli biondi e l’insolita usanza di indossare i calzini con i sandali, di lui si sa soltanto che dopo aver consegnato alla redazione le tavole de Il Re del Terrore, il primo numero di Diabolik pubblicato nel novembre del 1962, sparì senza lasciare recapiti. Sembrava essersi volatilizzato.

Continue reading “Diabolik sono io: al cinema un docufilm sul re del fumetto nero italiano”

Tintoretto – Un ribelle a Venezia: la vita della prima rockstar della storia dell’arte arriva al cinema

C I N E M A


Articolo di Eleonora Montesanti

E’ stato David Bowie, uno degli artisti più rock’n’roll della storia, a definire Jacopo Tintoretto una vera e propria proto-rockstar, per il suo modo così intenso e spregiudicato di vivere l’arte e la propria vita. Siamo abituati a studiare la storia dell’arte suddividendola per categorie e compartimenti stagni, non soffermandoci mai sulle personalità degli artisti e sul contesto storico e sociale in cui operavano. In realtà la storia dell’arte è piena di episodi avvincenti che quasi mai vengono raccontati.
Per quel che riguarda Jacopo Robusti, in arte Tintoretto (poiché figlio di un tintore), il docu-film Tintoretto – Un ribelle a Venezia, che esce proprio in occasione dell’anniversario dei cinquecento anni dalla nascita dell’artista, ha proprio lo scopo di raccontare l’opera e la vita di Tintoretto attraverso la sua città: Venezia.

Continue reading “Tintoretto – Un ribelle a Venezia: la vita della prima rockstar della storia dell’arte arriva al cinema”

Mattia Donna & La Femme Piège ci raccontano come è stato lavorare alle canzoni di Mia Martini per il film “Io sono Mia”

I N T E R V I S T A


Articolo di Eleonora Montesanti

Mattia Donna & La Femme Piège, al secolo Mattia Donna e Andrea Toso, sono coloro che hanno lavorato alla colonna sonora del film biografico su Mia Martini, Io sono Mia, di cui vi abbiamo parlato qui. Oltre alla scrittura di pezzi inediti per accompagnare la vicenda narrata nel film, il duo ha lavorato anche al riadattamento ex-novo delle canzoni di Mia Martini, interpretate poi meravigliosamente da Serena Rossi. Abbiamo voluto fare una chiacchierata con loro per saperne di più su chi sono e su come funziona lavorare a un progetto tanto ambizioso e delicato.

Continue reading “Mattia Donna & La Femme Piège ci raccontano come è stato lavorare alle canzoni di Mia Martini per il film “Io sono Mia””

La Favorita – di Yorgos Lanthimos (Grecia, 2018)

C I N E M A

The Mirror – visioni allo specchio di Christian Di Martino

Con La Favorita Lanthimos entra definitivamente e con le porte spalancate a Hollywood. Ma non lo fa con un film patinato o strappa lacrime, lo fa con maestria, eleganza e genialità che sono doti rare.
Riesce a confezionare un film stratificato che arriva a tutti, o quasi. Si trova a dirigere un film in costume ambientato nei primi anni del ‘700, genere che non fa proprio parte del suo universo cinematografico visto fino ad ora.
Nonostante ciò riesce incredibilmente a farlo suo.
Con La Favorita Lanthimos prende un Caravaggio e lo schizza con pennellate di fango. Un film sporco, intriso di crudeltà, perversioni, giochi di potere, ma anche tagliente, divertente e irriverente.

La Favorita - Yorgos Lantimos  Lantimos

Continue reading “La Favorita – di Yorgos Lanthimos (Grecia, 2018)”

WordPress.com.

Su ↑