Ricerca

Off Topic

Solo contenuti originali

Categoria

CINEMA

il peso del corpo – meccanica celeste [anteprima video]

I N T E R V I S T A


Articolo di James CookLucia Dallabona 

Il cantautore Andrea Arnoldi, a distanza di poco più di un anno dall’uscita de “Le metamorfosi” e di soli pochi mesi da “DIECI|VENTI”, album pubblicato per celebrare una carriera decennale, torna con un nuovo singolo realizzato insieme alla formazione che lo accompagna negli ultimi anni, il peso del corpo. “Meccanica celeste”, questo è il titolo di un brano tanto affascinante quanto enigmatico da decifrare. Ci siamo quindi rivolti direttamente all’autore per approfondire…

Continua a leggere “il peso del corpo – meccanica celeste [anteprima video]”

Alberto Dori – When Death Goes On Holiday – anteprima video e intervista

I N T E R V I S T A


Articolo di di Joshin E. Galani

La scorsa estata abbiamo incontrato Alberto Dori per parlare del singolo Mistery Eyes. Vi proponiamo oggi il suo nuovo video in anteprima  “When Death Goes On Holiday” ed in questa occasione cerchiamo di conoscerlo meglio, ecco la nostra intervista!

Continua a leggere “Alberto Dori – When Death Goes On Holiday – anteprima video e intervista”

Beercock – Voce.Corpo.Rito

I N T E R V I S T A


Articolo di Lucia Dallabona 

Madre siciliana, padre inglese (Sergio) Beercock è un talento poliedrico: cantante, musicista, poeta. Da performer, lavora in vari collettivi teatrali come attore ma anche regista, nonché compositore di colonne sonore per gli spettacoli stessi.
Dopo un anno di intenso lavoro di gruppo in esclusiva su Bandcamp l’11 dicembre (e dal 18 dicembre su tutte le piattaforme digitali e nei negozi) uscirà Humam Rites, il suo secondo album solista. Frutto di una ricerca sonora atta a creare un linguaggio originale, fonde con notevole fascino prestazioni della voce e del corpo rese in libertà assoluta. Il tutto è ottenuto tramite l’uso di un solo microfono per la ripresa delle parti vocali e dei beat del fiato e delle mani, in seguito processati fino a costruire l’ipnotico muro di suono che attraversa tutto il disco. La dimensione individuale e corale si fondono in ogni canzone alimentando così un rito umano da condividere. Questo nuovo progetto artistico meritava di essere approfondito, per cui ci siamo rivolti direttamente a Beercock. Ecco come è andata l’intervista…

Continua a leggere “Beercock – Voce.Corpo.Rito”

Lory Muratti – rallentare il tempo per creare corrispondenze…

I N T E R V I S T A


Articolo di Luci 

Trasformare un momento, quello in cui le nostre vite si son dovute fermare di schianto, in qualcosa che potesse valere la pena ricordare. È nata così una storia pubblicata a puntate sul web da Lory Muratti durante l’isolamento della scorsa primavera. Nella serie di video realizzati le parole scorrono sullo schermo accompagnate da una colonna sonora originale. Presupposto ideale per dare origine a delle canzoni, otto per l’esattezza, che durante l’estate sono diventate il concept-album Lettere da altrove, uscito a fine ottobre.
Questa avventura musicale, letteraria e visiva ha per protagonisti due amanti, che, a causa di una misteriosa epidemia, si ritrovano inaspettatamente imprigionati in un vecchio ricovero barche affacciato su un lago dove l’orizzonte non si spinge oltre la collina sull’altra sponda. La dimensione profondamente intima del progetto ci ha molto incuriositi per cui abbiamo contattato l’autore ponendogli alcune domande in proposito…

Continua a leggere “Lory Muratti – rallentare il tempo per creare corrispondenze…”

Luca Onyricon Giglio: un artigiano tra musica e altre forme d’arte

I N T E R V I S T A


Articolo curato da Luci e James Cook

Siamo entrati in contatto con Luca Giglio poiché ha diretto il videoclip che accompagna il brano Evidence di Giulia DamicoCi ha incuriosito il suo stile, legato ad un’estetica analogica.
Abbiamo scoperto che, oltre ad essere videomaker è compositore, musicista, polistrumentista e manipolatore di immagini.
Nell’occasione della presentazione in anteprima della “long version” di
Evidence, un vero e proprio cortometraggio, gli abbiamo rivolto alcune
domande per approfondire la conoscenza delle sue attività artistiche…

Continua a leggere “Luca Onyricon Giglio: un artigiano tra musica e altre forme d’arte”

77a Mostra del Cinema di Venezia – 02/12 settembre 2020

C I N E M A

 

Articolo di Stefania D’Egidio


Sarà per forza di cose un’edizione diversa dal solito la 77a  Mostra del Cinema di Venezia, in programma dal 2 al 12 settembre.
Le misure di prevenzione della diffusione del Sars-Cov-2 hanno reso necessaria una riduzione del numero complessivo dei film della selezione ufficiale, benché siano state confermate le sezioni Venezia 77, Orizzonti, Fuori Concorso e Biennale Collage Cinema.

Cate Blanchett Presidente di Giuria

Continua a leggere “77a Mostra del Cinema di Venezia – 02/12 settembre 2020”

1917 – di Sam Mendes (Gran Bretagna, 2019)‎

C I N E M A


Articolo di Mario Grella

Cosa abbiamo in comune io e Sam Mendes? Alcune cose, per esempio io scrivo di un film girato da lui, cosa credo rilevante per me ma non per lui, ma abbiamo anche in comune anche i racconti della Grande Guerra fatti dai nostri nonni. Gran bella storia quella raccontata nel film 1917, che Mendes ha avuto in eredità dal nonno Alfred, impegnato sul fronte delle Fiandre. Due giovani caporali britannici Schofield (George MacKay) e Blake (Dean-Charles Chapman), vengono incaricati di portare un messaggio, alla prima linea del fronte, che ordina al battaglione Devon di rinunciare ad un attacco già programmato contro i tedeschi, poiché è pronta per loro un’imboscata da parte dell’esercito nemico.

Continua a leggere “1917 – di Sam Mendes (Gran Bretagna, 2019)‎”

Jojo Rabbit – di Taika Waititi (Germania, 2019)‎

C I N E M A


Articolo di Mario Grella

Per una volta cominciamo dalla colonna sonora. Può un film sul nazismo incominciare con “I want to hold your hand” dei Beatles, comprendere in sé Tom Waits e chiudersi con “Helden”, ovvero la versione tedesca di “Heros” di David Bowie? Sì, può, ma il regista deve essere in odore di genialità e il neozelandese Taika Waititi lo è. “Jojo Rabbit”, tratto dal romanzo “Caging Skies” della scrittrice belga-neozelandese Christine Leunens, racconta in maniera grottesca ed ironica la storia di  Jojo Bletzer, un ragazzino di dieci anni, appartenente alla “Gioventù hitleriana”, che ha la “facoltà”di parlare direttamente con Hitler, come il  Calvin di Bill Watterson parla col la sua tigre Hobbes.

Continua a leggere “Jojo Rabbit – di Taika Waititi (Germania, 2019)‎”

Sorry we missed you – di Ken Loach (Gran Bretagna, Francia, Belgio, 2019)‎

C I N E M A


Articolo di Mario Grella

Vedere un film di Ken Loach è una sorta di rito. I suoi film hanno, quasi esclusivamente, un solo soggetto: il proletariato urbano inglese. Non stupitevi troppo se uso questo termine “marxiano” (e marxista), Ken Loach resta profondamente marxista, nelle tematiche, nelle poetiche, probabilmente anche nelle aspirazioni. È questa la sua cifra stilistica. Sorry, we missed you è uguale a tutti gli altri suoi film, solo che non ci sono più le miniere del Galles e le “Colliery Bands”, le grandi manifatture, i pubs, ma al loro posto ci sono i lavoratori atipici dei nostri giorni, un corriere con il suo furgone, sua moglie assistente domiciliare e i loro figli con qualche problematica.

Continua a leggere “Sorry we missed you – di Ken Loach (Gran Bretagna, Francia, Belgio, 2019)‎”

Sito web creato con WordPress.com.

Su ↑