Cerca

Off Topic

Voci fuori dal coro

Categoria

Immagini Sonore

Cory Henry @ Blue Note – Milano, 9 febbraio 2019

Articolo di Walter Muto immagini sonore di Roberto Cifarelli

Anni fa mi occupai dell’allestimento di una mostra su Mozart. Fra gli altri contributi ve ne era uno di un famoso neuropsichiatra, e proprio a quelle parole ho ripensato vedendo suonare, prima in un in un video degli Snarky Puppy (in particolare il suo solo da 4:18) e poi qualche giorno fa al Blue Note di Milano, Cory Henry. Vi propongo le stesse parole, che riassumono il concetto principale: “Oso proporre che Mozart abbia pensato LA musica, contrariamente all’idea che abbia pensato IN musica. Rifiuto l’idea di pensiero musicale: c’è solo atto musicale. La musica di Mozart ne testimonia come di un forte pensatore, un pensatore che, trovatosi corredato precocemente di un’eredità musicale rara, non è stato così idiota da gettarla ma al contrario l’ha investita con tutta la sua – propriamente parlando – iniziativa.”

Cory Henry - Blue Note Milano - Foto di Roberto Cifarelli

Continue reading “Cory Henry @ Blue Note – Milano, 9 febbraio 2019”

La Rappresentante di lista @ Serraglio, Milano – 3 febbraio 2019

L I V E R E P O R T


Articolo di Luca Franceschini e immagini sonore di Alessandro Pedale

Non c’è probabilmente nulla di storicamente fondato nel famoso episodio di Lady Godiva, nobildonna inglese dell’XI secolo che, all’inizio della dominazione normanna, cavalcò nuda per le strade di Coventry per convincere il marito, feudatario del luogo, a togliere una tassa che gravava pesantemente sulla popolazione. Ciononostante, il personaggio è sempre stato usato (per lo meno nella cultura anglosassone) come simbolo di certe tematiche quali l’uso del corpo e l’emancipazione della donna. Quarant’anni dopo essere divenuta iconica anche nel mondo musicale, grazie ai Queen e alla loro “Don’t Stop Me Now”, adesso la lady diviene ispiratrice del terzo album de La Rappresentante di Lista. Go Go Diva, che ha segnato il ritorno discografico del duo palermitano a tre anni di distanza dal fortunato “Bu Bu Sad” è infatti stato scelto come titolo proprio ad evocare quella donna e la sua sfida radicale al marito e alle leggi del tempo.

Continue reading “La Rappresentante di lista @ Serraglio, Milano – 3 febbraio 2019”

Cosmo @ Forum, Assago (Mi) – 2 febbraio 2019

L I V E R E P O R T


Articolo di Luca Franceschini

Ultima data per Cosmo nel suo “Cosmotronic” tour, che lo ha portato in lungo e in largo per la penisola nel corso del 2018 facendone crescere esponenzialmente le quotazioni; allo stesso tempo, unico concerto del 2019, inevitabile preludio ad una lunga pausa per ricaricare le pile, dedicarsi a nuovi progetti e, presumibilmente, cominciare a pianificare un nuovo disco. Il pubblico ha risposto bene: nel momento in cui Marco salirà sul palco il colpo d’occhio sarà notevole. Hanno avuto tutti parecchie occasioni per vederlo lo scorso anno ma ad un evento unico non si può resistere, si sa. La formula è la stessa delle date precedenti ma, per motivi di coprifuoco, viene rovesciata: prima il dj set di Ivreatronic, il collettivo di artisti ruotanti intorno a lui che da qualche tempo partecipano in toto alla sua visione artistica. Enea Pascale, Splendore e Fabio Fabio stanno spesso sul palco insieme ma suonano tre set differenti da una mezz’ora circa l’uno. Un ottimo modo per scaldare l’ambiente, la loro elettronica è di ottima qualità e anche se la gente balla poco o niente, l’impressione è che ci si diverta lo stesso. Ad un certo punto sale sul palco anche Cosmo, che saluta e dà appuntamento a più tardi, senza nascondere un po’ di comprensibile emozione.

Continue reading “Cosmo @ Forum, Assago (Mi) – 2 febbraio 2019”

Vanarin @ Circolo ohibò – Milano, 26 gennaio 2019 [opening Baseball Gregg]

Articolo e immagini sonore di Stefania D’Egidio

Sabato 26 i Vanarin sono passati al Circolo Ohibò di Milano per l’ultima tappa del loto tour; attorno a loro si sono create grandi aspettative, dato l’esordio scoppiettante  e l’importante collaborazione con una vecchia conoscenza del rock italiano, Roberta Sammarelli dei Verdena, che dopo averli ascoltati ne è diventata la manager.  

27012019-039a9965

Continue reading “Vanarin @ Circolo ohibò – Milano, 26 gennaio 2019 [opening Baseball Gregg]”

The Criminal Chaos: a tu per tu con Off Topic [intervista]

Intervista di Iolanda Raffaele

Un altro anno e un nuovo giro tra i talenti in quest’intervista di Off Topic a Nik Bergogni, cantante della band The Criminal Chaos.

Siete un gruppo che si è formato gradualmente con l’aggiunta di sempre più componenti e di personalità distinte. Come è nata l’idea di unirvi e perché questo nome?
I Criminal Chaos sono nati, probabilmente tre le 3 e le 5 di mattina, durante una delle “nottatacce” che io e il bassista, nonché grande amico, Pablo Chittolini siamo soliti fare. Io e Pablo abbiamo condiviso tantissime esperienze musicali e live, anche con altre band, che ci hanno dato l’opportunità di confrontarci con generi musicali e artisti diversi. Queste esperienze ci hanno portato a voler creare qualche cosa di nostro e inedito. Grazie a Mirco Caleffi in arte Keffia alla Chitarra, Ivan Chittolini all’elettronica e Helder Stefanini alla batteria ci siamo riusciti.

Continue reading “The Criminal Chaos: a tu per tu con Off Topic [intervista]”

Riccardo Sinigallia @ Santeria Social Club – Milano, 25 gennaio 2019

Articolo di Luca Franceschini e immagini sonore di Andrea Furlan

Forse per scaramanzia non ha il coraggio di terminare la frase ma l’espressione grata e contenta di Riccardo Sinigallia verso la fine del concerto non lascia dubbi: il Santeria è pieno zeppo e probabilmente tutti i biglietti sono stati staccati. Lui non ha il coraggio di pronunciare l’eloquente espressione “Sold out” ma il senso è quello lì.

riccardo-sinigallia-santeria-social-club-foto-di-andrea-furlan

Continue reading “Riccardo Sinigallia @ Santeria Social Club – Milano, 25 gennaio 2019”

Calcutta @ Forum, Assago (Mi) – 21 gennaio 2019

Articolo di Luca Franceschini immagini sonore di Ambrogio Brambilla

La prima ed unica volta che ho visto Calcutta dal vivo è stata nel dicembre del 2015, si era all’Ohibò di Milano, c’era stato un soldout clamoroso (tantissima gente fuori in cerca di un biglietto) e fu un concerto piuttosto imbarazzante, con lui che sembrava ubriaco e che stonava ogni due note ed una band di onesti mestieranti che suonavano i pezzi come se fosse la prima volta o quasi che li provavano.
Fu un trionfo assoluto. La gente cantava i testi come se non ci fosse un domani e l’atmosfera generale era da “abbiamo trovato il Messia”.
Avrei potuto replicare la primavera successiva, quando Edoardo chiuse il Miami sul palco de La Collinetta, all’interno di un’edizione dove, sullo stage principale, si erano da poco esibiti I Cani di Niccolò Contessa, uno dei principali fautori del successo di “Mainstream”. La scelta di non far coincidere i set dei due artisti creò un ingorgo tale che, prima volta nella mia vita, non riuscii neppure lontanamente a procurarmi un posto decente per vedere qualcosa e quindi me ne tornai a casa. Non senza essere assordato, mentre camminavo per raggiungere la macchina, da migliaia di voci che come se fossero una sola intonavano “Frosinone”. Una roba assurda, giuro.


Continue reading “Calcutta @ Forum, Assago (Mi) – 21 gennaio 2019”

Ramrod @ All’1&35 circa – Cantù (Co), 18 gennaio 2019

Articolo e immagini sonore di Roberto Bianchi

Ci sono serate programmate, messe in agenda da tempo e inconsciamente condizionate da quanto precedentemente acquisito, ci sono poi scelte casuali, inaspettate, che ti portano nel posto giusto al momento giusto.

Lo scorso venerdì scorrendo le proposte musicali ho focalizzato l’attenzione su un evento in calendario All’Una e Trentacinque circa di Cantù; il locale è di per sé una garanzia, la selezione dei musicisti è solitamente più che affidabile, e il genere musicale offerto dai Ramrod sicuramente alettante. Detto fatto: ho rinunciato a una serata in pantofole per raggiungere la Brianza.

Continue reading “Ramrod @ All’1&35 circa – Cantù (Co), 18 gennaio 2019”

Rhiannon Giddens @ Folk Club – Torino, 18 gennaio 2019

Articolo di Walter Muto e fotografie di Massimo Forchino e Laura Aduso

rhiannon-giddens-folk-club-foto-di-massimo-forchinoMi sono imbattuto per la prima volta – come spesso accade, per la segnalazione di un amico – in Rhiannon Giddens all’uscita del progetto Lost on the River: The New Basement Tapes. Nel 2014 al grande produttore statunitense T-Bone Burnett viene recapitata una scatola con un certo numero di testi di Bob Dylan, scritti nel 1967 e mai completati. Burnett propone ad una agguerrita schiera di artisti folk-rock di comporre la musica e registrare insieme – in un periodo di 15 giorni – le canzoni risultanti da questo lavoro. Fra gli altri coinvolti nel progetto c’erano Elvis Costello, Marcus Mumford e per l’appunto Rhiannon Giddens. Dagli studi della Capitol Records ad Hollywood passò per una ospitata anche Johnny Depp. All’uscita dell’album rimasi assolutamente stregato da una delle canzoni interpretate da questa straordinaria artista, reperibile qui, nell’unica sessione di registrazione impiegata per realizzarla.

Continue reading “Rhiannon Giddens @ Folk Club – Torino, 18 gennaio 2019”

WordPress.com.

Su ↑