Ricerca

Off Topic

Solo contenuti originali

Categoria

Interviste

Safir Nou – Almost Home [anteprima video]

I N T E R V I S T A


Articolo di E. Joshin Galani

È uscito lo scorso anno l’ultimo lavoro di Safir Nou, Liminal; un doppio album che si muove tra fra elettronica, world music e jazz, diviso in due capitoli: Waves e Sands.
Il progetto Safir Nou nasce nel 2017 da un’idea del chitarrista-fisarmonicista Antonio Firinu, che ha anche collaborato alla chitarra classica nel disco DIE di Iosonouncane. Gli altri membri del gruppo sono Ivana Busu (Synth, elettronica, fisarmonica), Sergio Tifu (Violino), Andrea Lai (Basso elettrico e contrabbasso), Antonio Pinna (Batteria).

Oggi abbiamo il piacere di ospitare l’anteprima del video Almost Home, contenuto nel primo capitolo dell’album.

Il video realizzzato da Andrea Conti ha una fotografia molto bella, le immagini hanno una loro poetica nel suggerire il contatto e la bellezza di un territorio, lo sradicamento involontario, imminente, la fuga che sta per mettersi in atto. In questa amarezza però, c’è lo spazio per  cogliere quegli istanti che separano dal viaggio: sentirsi baciati dal sole, dal vento, il godere degli ultimi attimi prima di abbandonare la propria terra. Ci trovo molta amorevole comprensione per il dramma dei profughi. Ho avuto il piacere di scambiare quattro chiacchere con Antonio Firinu…

Continua a leggere “Safir Nou – Almost Home [anteprima video]”

Batti 5: 5 domande in 5 minuti: Battista

Le contiamo sulla punta delle dita: 5 domande ai nostri artisti, il tempo di batter 5 et voilà, in 5 minuti le risposte.

I N T E R V I S T A


Articolo di E. Joshin Galani

Vi invito ad ascoltare assolutamente l’artista ospite del Batti 5 di oggi, Battista.
A febbraio è uscito il suo primo singolo – Tossico – un temporale che ti coglie senza ombrello, accompagnato da un forte vento che nelle orecchie racconta verità sferzanti. A marzo arriva il sole di primavera con il secondo singolo – M’innamoro; ci accoglie, ci scalda, ma ci mostra nubi neri all’orizzonte. Abbiamo scambiato quattro chiacchere in attesa dell’album Fame Nera che uscirà a maggio.

Continua a leggere “Batti 5: 5 domande in 5 minuti: Battista”

Enten Hitti – Where Orion Fish Dream [anteprima video]

I N T E R V I S T A


Articolo di E. Joshin Galani

“L’uomo risponde al cielo ed alla terra” troviamo scritto nel Huang Di Nei Jing il Classico di Medicina Interna dell’Imperatore Giallo, l’antico trattato di Medicina Tradizionale Cinese. Via Lattea, decimo album degli Enten Hitti, risponde esattamente a questo enunciato, ci spinge in alto, facendoci scivolare nello splendore ed incanto nelle dolci acque del fiume celeste e ritornare a terra, all’abbandono nelle sicure e accoglienti braccia materne.
Un album di una bellezza disarmante, uno spazio accogliente in cui abbandonarsi, sentirsi accolti, cullati, proiettati in alto senza vertigine o paure, in quiete. Perdersi nel proprio sorriso, che spontaneo arriva brano dopo brano, per quanta serenità e gioia riesce ad evocare. Lo trovo un lavoro prezioso, medicina musicale a cui attingere senza cointroindicazioni. Dodici tracce nate da meditazioni e registrazioni, con suggestioni antiche, nate da viaggi di ricerca nei luoghi dei culti della Dea Madre: Cipro, Creta, Turchia, Irlanda, Sud Africa, Tibet, Indonesia. In questi luoghi si è trovata traccia della cultura del “sacro femminile” che prese corpo oltre 4000 anni fa. Proprio ai culti del femminile, e alla trasmissione matrilineare della vita è dedicato questo disco, una ricerca musicale sulla “Linea materna”.

Gli Enten Hitti nati nel 1995, sono un gruppo aperto, fondato da Pierangelo Pandiscia e Gino Ape. L’anteprima che abbiamo il piacere di ospitare oggi è per il loro nuovo video Where Orion Fish Dream. Sono felice di poter fare delle domande su questo incantevole album.

Continua a leggere “Enten Hitti – Where Orion Fish Dream [anteprima video]”

Batti 5: 5 domande in 5 minuti – Alessandra Fabrizio e Stefania D’Egidio

Le contiamo sulla punta delle dita: 5 domande ai nostri artisti, il tempo di batter 5 et voilà, in 5 minuti le risposte.

I N T E R V I S T A


Articolo di E. Joshin Galani

Gina la Gatta di casa è un libro illustrato per bambini, testo di Alessandra Fabrizio e disegni di Stefania D’egidio. Insieme hanno realizzato questo racconto per bimbi reale, dolce e delicato. Ecco le 5 domande per conoscerle meglio.

Continua a leggere “Batti 5: 5 domande in 5 minuti – Alessandra Fabrizio e Stefania D’Egidio”

Lazy Queen – Il bubblegum punk che scuote la sobrietà scandinava [Intervista a Henrik García Søberg]

I N T E R V I S T A


Articolo di Francesca Marchesini

I Lazy Queen sono una band norvegese fondata a New York dall’artista Henrik García Søberg. Il primo EP A Sigh So Deep è uscito nel 2019 e da subito la critica ne ha apprezzato l’essenza punk e l’urgenza creativa. Il prossimo lavoro in studio si intitola A Human Interaction e sarà pubblicato il 18 marzo 2022, anticipato dai singoli Bed-Head e Alcohol.
Ho avuto la possibilità di parlare con Søberg a proposito della fondazione della band (creata a New York e poi stabilita a Oslo ndr), della fonte d’ispirazione per il proprio lavoro e del nuovo disco.

Continua a leggere “Lazy Queen – Il bubblegum punk che scuote la sobrietà scandinava [Intervista a Henrik García Søberg]”

Batti 5: 5 domande in 5 minuti – Vinnie Marakas

Le contiamo sulla punta delle dita: 5 domande ai nostri artisti, il tempo di batter 5 et voilà, in 5 minuti le risposte.

I N T E R V I S T A


Articolo di E. Joshin Galani

Un progetto interessante quello del Batti 5 di oggi, tra elettronica e disincanto, l’amore per il surreale, il fiorire del declino: ecco Vinnie Marakas con la sua uscita discografica Giovane Cagliostro, il primo EP prodotto da Richard Floyd per Dischi Sotterranei. Questa la sua presentazione: “Performer eclettico, baro giocatore di dadi e operatore del sottosuolo… alchimista e mago metropolitano, il nome della sua Opera è scritto sul manto delle tigri. Secondo alcuni esegeti non sarebbe un uomo ma un essere demoniaco che da sempre attraversa i secoli…”
L’abbiamo incontrato in occasione dell’uscita del suo singolo Rrose Sélavy.

Continua a leggere “Batti 5: 5 domande in 5 minuti – Vinnie Marakas”

Sycamore Age – È dalla casualità che, a volte, nascono le cose migliori

I N T E R V I S T A


Articolo di Arianna Mancini, immagini sonore di Mirko Mancinelli

Ci troviamo in Toscana, ad Arezzo per l’esattezza, base del progetto artistico Sycamore Age, nato nel 2010, dall’incontro casuale di chi vede nella musica un flusso ininterrotto da esplorare costantemente. La formazione è oggi giunta al loro terzo lavoro in studio full length, con l’aggiunta di un curioso feticcio di remixes/reworks. Entusiasta di andare a fondo nella loro storia, parto con Mirko, che fisserà nei suoi scatti alcuni momenti di questa giornata. Ad attenderci al Sycamore Age Studio, laboratorio alchemico in cui prendono corpo i loro “manufatti” c’è Stefano Amerigo Santoni (chitarre, basso, percussioni, voci, mixaggio, mastering, produzione e grafica). Giusto il tempo di un caffè, fare qualche foto e partiamo alla volta del centro storico per incontrare il resto della band. Reunion in grande stile, ci sono proprio tutti: Daniel Boeke (clarinetti, voci), Francesco Chimenti (voce, piano, chitarre, basso, violoncello), Franco Pratesi (violino, synth, voci) e Luca Cherubini Celli (batteria, percussioni). Siamo pronti: ciak, si gira!

Continua a leggere “Sycamore Age – È dalla casualità che, a volte, nascono le cose migliori”

Confini – La natura primordiale dell’uomo celata ai confini della distorsione

I N T E R V I S T A


Articolo di Andrea Notarangelo

I Confini sono un interessante duo post-industrial milanese formato da Leonardo Falasco (voce, chitarra e synth) e Daniele Capuzzi (batteria). Le influenze stoner mescolate alle atmosfere dark, oltre ad un cantato italiano particolare e profondo, fanno del progetto meneghino un unicum imperdibile. Tra corpi, anime e spazio profondo, abbiamo voluto incontrare Leonardo e Daniele per addentrarci nel processo creativo della loro proposta dal sapore cinematografico.

Continua a leggere “Confini – La natura primordiale dell’uomo celata ai confini della distorsione”

Un’overdose di energia: intervista a The Rumjacks

I N T E R V I S T A


Articolo di Stefania D’Egidio

Lo scorso marzo The Rumjacks ci avevano allietato con l’uscita del loro album Hestia, quattordici tracce scoppiettanti per dare un bel calcio a tutta la negatività che ci circondava in quel periodo, e ora tornano con un EP nuovo di zecca, Brass For Gold. Per l’occasione ho avuto la fortuna di scambiare quattro chiacchiere su passato e futuro con il loro bassista, Johnny McKelvey.

Continua a leggere “Un’overdose di energia: intervista a The Rumjacks”

Sito web creato con WordPress.com.

Su ↑