Cerca

Off Topic

Voci fuori dal coro

Tag

Claudia Losini

The Dining Rooms – Art is a cat (Schema Records, 2020)

R E C E N S I O N E


Articolo di Claudia Losini

Stefano Ghittoni e Cesare Malfatti tornano con il loro progetto The Dining Rooms con l’ottavo album. Nato come evoluzione di Subterranean Dining Rooms, già side project di Peter Sellers and The Hollywood Party, accoglie sonorità elettroniche, atmosfere cinematiche con influenze dub, folk e soul.
Art is a cat, uscito a distanza di cinque anni dal disco strumentale Do hipsters love Sun (Ra)? con un riferimento chiaro alla filosofia musicale di Sun Ra, racchiude tutte le sfaccettature della musica dei Dining Rooms, in 19 brani dove le parti vocali sono magistralmente inframezzate con i classici strumentali della band.

Continua a leggere “The Dining Rooms – Art is a cat (Schema Records, 2020)”

Subsonica – Microchip Temporale (Sony Music, 2019)

R E C E N S I O N E


Articolo di Claudia Losini

Piacenza, 1999
Avevo solo 14 anni quando sentii per la prima volta Colpo di pistola dei Subsonica: per un’adolescente cresciuta a suon di band ascoltate dalla sorella maggiore, l’esperienza della scoperta di qualcosa di nuovo, originale e che si adattasse perfettamente alle mie emozioni è stato esattamente come ricevere un proiettile nel cuore.
Ero così ammaliata dalle descrizioni di Torino cantate in Microchip Emozionale, che capii che quella poteva essere la città fatta apposta per me: malinconica, ma con un’energia unica, capace di prenderti a schiaffi, mentre ti fa innamorare.
I testi mi hanno plasmata e da allora ho sempre amato chi riesce, con una perfezione chirurgica, a mettere le giuste parole una in fila all’altra, riuscendo a smuovere l’animo e a solleticare l’ingegno.
Microchip Emozionale ha avuto un effetto radicale sulla mia vita, e su quella di un’intera generazione.


Continua a leggere “Subsonica – Microchip Temporale (Sony Music, 2019)”

CLUB TO CLUB, la sfida dei festival – Torino 30 ottobre/03 novembre 2019

L I V E – R E P O R T


Articolo di Claudia Losini

“Ma perché vi fate chiamare festival di musica elettronica, se non c’è l’elettronica?”
Nei commenti alla pagina del festival, quest’anno, si sono lette tante domande di questo genere.
Premesso che da circa 3 o 4 anni il festival ha cambiato direzione, spostandosi dall’elettronica in senso stretto del termine al genere avant-garde pop, quella di quest’anno è stata una scelta che determinerà il futuro di ClubtoClub, che in 19 anni ha modificato spesso la sua espressione, mai perdendo però la sua natura di festival che sponsorizza la musica del futuro.

Continua a leggere “CLUB TO CLUB, la sfida dei festival – Torino 30 ottobre/03 novembre 2019”

Fink – Bloom innocent (R’Coup’D / Ninja Tune, 2019)

R E C E N S I O N E


Articolo di Claudia Losini

C’è un quadro a cui sono molto affezionata. L’artista è Rafal Olbinski, crea sogni su tela, l’immaginario è surreale, ma ogni quadro respira un’idea di cielo. Dicevo, quel quadro rappresenta un albero dai rami spogli, le cui foglie sono nuvole. Quando ho visto la copertina del disco di Fink ho ricordato quel quadro sepolto nei ricordi di una me di troppi anni fa. E questo è il leitmotiv dell’album di Fink: guardarsi allo specchio, attraversare i ricordi e parlarsi, raccontarsi cosa è successo in questi anni, per poi voltarsi al futuro, con l’auspicio di raggiungere quel cielo.


Continua a leggere “Fink – Bloom innocent (R’Coup’D / Ninja Tune, 2019)”

Club To Club 19: La luce al buio season 2

C O M U N I C A T O – S T A M P A


Articolo di Claudia Losini

ClubToClub quest’anno si veste di luce nuova. Già consolidato come punta di diamante degli eventi europei per la sua selezione di ampie vedute, da qualche anno si impone come principale portavoce della scena avant-pop, con nomi come Thom Yorke, Franco Battiato, James Blake e Aphex Twin, solo per citarne alcuni.

Continua a leggere “Club To Club 19: La luce al buio season 2”

An Early Bird – In depths (Ghost Records, 2019)

R E C E N S I O N E


Articolo di Claudia Losini

Stefano De Stefano è cantautore e polistrumentalista, che, dopo aver portato alla ribalta la band Pipers, nel 2017 ha cominciato a dedicarsi alla carriera solista, pubblicando “Of ghosts and Marvels”, come An Early Bird.

Continua a leggere “An Early Bird – In depths (Ghost Records, 2019)”

Go Dugong – TRNT (Hyperjazz Records, 2019)

R E C E N S I O N E


Articolo di Claudia Losini

Il luogo dove si nasce e si trascorre parte della propria vita è di solito fonte di mille contraddizioni emozionali: lo si ama e lo si odia, lo si abbandona per poi provare nostalgia quando si torna. È quel luogo che, per quanto non lo si senta più proprio, è parte di noi stessi e imprescindibile da ciò che siamo. Le radici, si diceva nella Grande Bellezza, sono molto importanti. E sono le radici, quelle che cerca Giulio Fonseca, Go Dugong, in TRNT, un ep che omaggia la sua terra natìa: Taranto, per l’appunto.

Continua a leggere “Go Dugong – TRNT (Hyperjazz Records, 2019)”

TOdays Festival | Sleaford Mods, Parcels, Balthazar, Johnny Marr, Jarvis Cocker, Nils Frahm @ Torino – 25 agosto 2019

Articolo di Luca Franceschini, immagini sonore di Claudia Losini

Il TOdays festival ha vinto la scommessa. Già punto di riferimento importante per i live estivi nel nostro paese, a questo giro ha voluto tentare il grande salto, presentando in tre giorni una line up stellare, composta da alcuni dei migliori nomi del panorama internazionale. Quasi nessun nome nuovo, si è preferito puntare su act consolidati, la maggior parte con almeno quindici anni di carriera alle spalle, tutti passati dal nostro paese, anche più di una volta in tempi recenti. Quindi niente esclusive ma un gruppo di artisti solido e di qualità altissima, che non ha nulla da invidiare ai più blasonati festival europei.
Quello che segue è il resoconto del terzo giorno (il primo lo trovate qui, il secondo qui), con un breve schizzo per ciascuno degli artisti che ho visto suonare. Come sempre, non ho il dono della sintesi quindi sarà una roba lunga. Non siete però obbligati a leggere tutto: il nome di ogni act è in grassetto, quindi potete direttamente saltare a quello che vi interessa…

Jarvis Cocker

Continua a leggere “TOdays Festival | Sleaford Mods, Parcels, Balthazar, Johnny Marr, Jarvis Cocker, Nils Frahm @ Torino – 25 agosto 2019”

TOdays Festival | Adam Naas, One True Pairing, Low, Hozier, The Cinematic Orchestra @ Torino – 24 agosto 2019

Articolo di Luca Franceschini, immagini sonore di Claudia Losini

Il TOdays festival ha vinto la scommessa. Già punto di riferimento importante per i live estivi nel nostro paese, a questo giro ha voluto tentare il grande salto, presentando in tre giorni una line up stellare, composta da alcuni dei migliori nomi del panorama internazionale. Quasi nessun nome nuovo, si è preferito puntare su act consolidati, la maggior parte con almeno quindici anni di carriera alle spalle, tutti passati dal nostro paese, anche più di una volta in tempi recenti. Quindi niente esclusive ma un gruppo di artisti solido e di qualità altissima, che non ha nulla da invidiare ai più blasonati festival europei.
Quello che segue è il resoconto del secondo giorno (il primo lo trovate qui), con un breve schizzo per ciascuno degli artisti che ho visto suonare. Come sempre, non ho il dono della sintesi quindi sarà una roba lunga. Non siete però obbligati a leggere tutto: il nome di ogni act è in grassetto, quindi potete direttamente saltare a quello che vi interessa…

Adam Naas

Continua a leggere “TOdays Festival | Adam Naas, One True Pairing, Low, Hozier, The Cinematic Orchestra @ Torino – 24 agosto 2019”

WordPress.com.

Su ↑