L I V E – R E P O R T


Articolo di Luca Franceschini, immagini sonore di Claire Powell

Sono passati sei anni dall’ultimo concerto di Bon Iver nel nostro paese e l’attesa era comprensibilmente tanta. Vero che le quotazioni di Justin Vernon erano forse leggermente scese tra gli amanti dell’Indie Folk più oltranzista, dopo che l’uscita di 22, A Million ne aveva rivelato un aspetto molto più sperimentale e destrutturato di quanto fosse lecito aspettarsi. Allo stesso tempo, però, si era trattato di una mossa quasi annunciata: la linearità dell’approccio alla scrittura non è mai stata troppo tipica del musicista del Wisconsin e i suoi diversi progetti paralleli (Vulcano Choir, recentemente Big Red Machine), unitamente ai featuring su brani di artisti apparentemente lontani dal suo modo di sentire (vedi James Blake o Bruce Hornsby) ne fanno un artista molto più poliedrico di quanto fosse lecito aspettarsi dando un ascolto solo al primo lavoro a nome Bon Iver (che non a caso è il più amato dal pubblico generalista ma, almeno a mio parere, quello meno interessante musicalmente).

Continua a leggere “Bon Iver @ castello Scaligero di Villafranca (Vr), 17 luglio 2019”