BUNUEL_A_RESTING_PLACE_FOR_STRANEGRS

Articolo di Sabrina Tolve.

Incubi, malinconia, urla provenienti da un mondo ctonio, scosse telluriche, buio.
Un inferno. Un ottimo posto per riposarsi, per gli sconosciuti.
Perché poi, a disco finito, ci si sente spossati come Farinata degli Uberti fuori dalla tomba.
Se non sapete chi è Farinata degli Uberti, non è colpa mia.

Continua a leggere “Buñuel – A resting place for strangers (La Tempesta International / Goodfellas, 2016)”