I N T E R V I S T A


Articolo di Luca Franceschini

Cresciuto nella bergamasca, con tutto il suo carico di noia, aspirazioni e un orizzonte limitato che chi vi abita normalmente prova a lasciarsi alle spalle con eterne bevute nell’unico bar disponibile, Acaro ha percorso il suo personale itinerario sonoro partendo dal Punk, per approdare all’elettronica e sconfinare nel panorama Urban contemporaneo. Acaro vol.1, l’esordio realizzato e prodotto assieme a Giorgio Assi (Georgie Boy) arriva accompagnato da un fumetto che rilegge a modo suo le storie raccontate in queste otto canzoni e presenta un’ampia gamma di stili, che vanno dal cantautorato classico più o meno contaminato, alla sperimentazione, fino ai suoni più spinti al limite dell’EDM.
Il tutto raccontato con una buona dose di autoironia ma anche con tanta consapevolezza: una vita povera di occasioni, spesso lontana da quell’immagine di stardom che a volte ci si sogna di costruire, ma ciononostante pienamente coscienti della propria dignità e forza morale.
Ne abbiamo parlato col diretto interessato, raggiunto al telefono durante uno degli ormai innumerevoli tardo pomeriggio di zona rossa.

Continua a leggere “Acaro: La decadenza è un impegno, è responsabilità”