R E C E N S I O N E


Articolo di Cristiano Carenzi

Il nuovo disco de La Governante lo avevo da qualche settimana eppure, a sei giorni dall’uscita, a parte qualche frase, non avevo scritto nulla. Non perché non mi fosse piaciuto, anzi, ma perché mi sentivo inadeguato a recensire questo disco che apparentemente mi sembrava troppo lontano da ciò che ascolto di solito. Ad un certo punto, senza sapere più dove sbattere la testa sento l’amico che me lo aveva mandato per parlargli di questo problema, chiedendogli anche di consigliarmi qualche band a cui poteva essersi rifatta quella in questione nella stesura dell’album. La sua risposta mi stupisce, facendomi capire che è giusto che io ne parli come ne sono in grado, senza bisogno di troppo studio dietro ad un determinato genere poiché quando sono uscite band come gli Amor Fou o i Non voglio che Chiara io ero piccolo e una passione per la musica non la avevo ancora sviluppata. A questo punto il mio punto di vista cambia e sorpasso le paranoie del dover fare la recensione perfetta e mi chiedo piuttosto: cosa può comunicare questo disco ad un ragazzo di diciotto anni che è solito ascoltare tutt’altra musica?

Continue reading “La Governante – Italian Beauty (La Fabbrica/Label XXXV, 2019)”