John Surman

Novara Jazz – un’eccellenza tra i festival italiani

Postato il Aggiornato il

Articolo di James Cook

Nel periodo che va da fine maggio alla prima decade di giugno, ogni anno idealmente sposto il mio domicilio per seguire la fase conclusiva di Novara Jazz. La rassegna, quest’anno giunta alla sua 15ma edizione, si distingue per originalità, qualità e varietà delle proposte, nonché per la capacità di parlare diversi linguaggi, creando al contempo un dialogo fra culture e generazioni differenti.
Leggi il seguito di questo post »

John Surman – Invisible threads (ECM, 2018)

Postato il Aggiornato il

Articolo di ElleBi

John Surman si è avvicinato al jazz nel 1962, quando era uno studente nella nativa Devon.
Nella sua carriera, che dura da oltre 50 anni, ha registrato oltre 40 album come leader e più di 100 come ospite.
Una vita lunga e intensa, 70 anni compiuti nel 2014, ricca di viaggi che lo hanno portato in giro per il mondo, gli ha permesso di sviluppare note che fossero contemporaneamente jazz, ma anche tipicamente inglesi, connotate allo stesso tempo dalla capacità di nutrirsi degli stimoli derivanti dalla contaminazione con culture musicali autoctone.

Leggi il seguito di questo post »