Intervista di Luca Franceschini

Avevo scoperto Andrea Amati per caso, quattro anni fa, in apertura del secondo concerto che i Miami And The Groovers avevano tenuto a Cesenatico per presentare il loro nuovo disco. Ero rimasto favorevolmente colpito dal suo breve set, avevo ascoltato e recensito il suo album “Via di scampo”, qualche tempo dopo lo avevo intervistato. In questo periodo non ho smesso di seguirlo e sapendolo impegnato nelle registrazioni del nuovo lavoro, non vedevo l’ora di scoprire che cosa ne sarebbe venuto fuori. Tanta attesa è stata ripagata in pieno: Bagaglio a mano, secondo disco per l’artista di Santarcangelo, è di una bellezza rara, dove il cantautorato che ne contraddistingueva i passi iniziali convive naturalmente con un finissimo Pop da classifica e le melodie vincenti regnano incontrastate.

Continua a leggere “Andrea Amati – Adesso viaggio più leggero [intervista]”