Funzionalità di ricerca

Off Topic

Solo contenuti originali

Tag

Jason Stein

Natural Information Society with Evan Parker – Descension (Out of Our Constrictions) (Eremite Records/Aguirre Records, 2021)

R E C E N S I O N E


Recensione di Mario Grella

Descension (Out of Our Constrictions) è il sesto album di questa originale formazione, denominata Natural Information Society. Il disco registrato dal vivo nell’estate del 2019 al Café Oto di Dalston a Londra, è uscito per l’etichetta Eremite Records lo scorso 16 aprile e, come molti altri lavori jazz degli ultimi mesi, è anch’esso idealmente dedicato alla morte di George Floyd. A “dar fiato” al ricordo di Floyd sono questa volta uno strumento africano, il guimbri di Joshua Abrams e il magnifico quintetto con Lisa Alvarado all’harmonium ed effetti, Mikel Patrick Avery alla batteria, Jason Stein al clarinetto basso e, per l’occasione, Evan Parker al sax soprano. Vale spendere due parole su questo strumento, detto anche “sintir”, che proviene dalla tradizione dei popoli Gnawa e che troviamo diffuso in Nord Africa, ma che ha origine in Guinea, strumento che è in grado di produrre solo sei note. Si tratta di una specie di chitarra a tre corde ed è fornito di un manico rotondo, spesso riccamente decorato e da una cassa a forma trapezoidale la cui tavola di risonanza è ricoperta da pelle bovina.

Continua a leggere “Natural Information Society with Evan Parker – Descension (Out of Our Constrictions) (Eremite Records/Aguirre Records, 2021)”

Threadbare – Silver Dollar (NoBusiness Records, 2020)

R E C E N S I O N E


Recensione di Mario Grella

Certo è strano, oppure è l’ironia della sorte che una un disco che si intitola Silver Dollar sia prodotto da una etichetta che si chiama No Business Records. Cose che capitano, ma a cui non ci si fa troppo caso se poi, una volta incominciato l’ascolto, non ci si riesce più a schiodare da questa musica, così poco definibile che sta in quell’arcipelago magnificamente ambiguo tra Jazz, Metal, Progressive Rock e anche qualche altra cosa. Il disco, uscito nel maggio scorso, è davvero ben confezionato soprattutto dal punto di vista strumentale con un non troppo consueto ensemble; si sono messi davvero d’impegno Jason Stein al clarinetto basso, in ottima compagnia con due musicisti diplomati al Conservatorio del prestigioso “Oberlin College” di Chicago, come Ben Cruz (alla chitarra), ed Emerson Hunton (alla batteria), trio ribattezzato per l’occasione col nome abbastanza evocativo di Threadbare, che creano il giusto scompiglio nelle nostre menti con manie catalogatorie.

Continua a leggere “Threadbare – Silver Dollar (NoBusiness Records, 2020)”

WordPress.com.

Su ↑