Ricerca

Off Topic

Solo contenuti originali

Tag

OrangeHomeRecords

Henry Carpaneto – Pianissimo (OrangeHomeRecords, 2020)

R E C E N S I O N E


Recensione di Antonio Spanò Greco

Secondo capitolo dell’avventura solista del talentuoso pianista ligure Henry Carpaneto che segue dopo sei anni Voodoo Boogie (qui la nostra recensione). Pianissimo è un titolo emblematico e dal possibile duplice significato a seconda che lo si consideri un aggettivo superlativo assoluto dove le tastiere di Henry mostrano tutta la loro forza oppure un andamento musicale dove i tocchi di Henry sui tasti bianchi e neri sono lievi e delicati. In entrambi i casi siamo di fronte a musica eccellente “La matrice è il blues”, afferma Henry, “filo conduttore alla varietà di suoni che contaminano il disco che ha una grande anima black: lo swing, il rhythm ‘n’ blues, il funk e il jazz”.

Continua a leggere “Henry Carpaneto – Pianissimo (OrangeHomeRecords, 2020)”

Paolo Saporiti: La timidezza, la rabbia, il pudore… Anni fa forse ero più introverso e rigido, ora volo libero.

I N T E R V I S T A


Articolo di Joshin E. Galani

È prevista per il 21 febbraio l’uscita del nuovo album di Paolo Saporiti Acini Live Trio, per OrangeHomeRecords. È la registrazione dal vivo della tappa milanese al Garage Moulinski del lungo tour del suo ultimo album Acini portato live in trio, con Alberto N.A. Turra alla chitarra e Lucio Sagone alla batteria. Molti concerti nella penisola, dove la forza del live di tre musicisti diventa un’esplosione potente, acini di un grappolo succoso diventato vino che conserva l’aroma originario ma sprigiona un impeto di nuovi profumi e sapori. È con l’entusiasmo di quando riconosci qualcosa di fortemente autentico, intenso e vivace, che ho fatto qualche domanda a Paolo.

Continua a leggere “Paolo Saporiti: La timidezza, la rabbia, il pudore… Anni fa forse ero più introverso e rigido, ora volo libero.”

Henry Carpaneto – Voodoo Boogie (OrangeHomeRecords, 2014)

Henry Carpaneto Voodoo Boogie

Articolo di Antonio Spanò Greco

Esordio discografico a proprio nome per Henry Carpaneto, pianista blues nativo di Genova e adottato da New Orleans, città dove la musica regna di casa e il blues ha influenze particolari, come i suoni caraibici e quelli delle grandi orchestre jazz, dove il piano e i fiati sono strumenti imprescindibili, amalgamati insieme allo spirito casereccio e allegro della gente del sud; prende vita così un sound corposo e intrigante che ci riporta sì agli anni 40 e 50, ma che miscelato ai gusti personali e alle esperienze vissute crea un lavoro attuale, internazionale e godibile, che si lascia ascoltare tutto d’un fiato.

Continua a leggere “Henry Carpaneto – Voodoo Boogie (OrangeHomeRecords, 2014)”

WordPress.com.

Su ↑