Cerca

Off Topic

Solo contenuti originali

Tag

Gigi Giancursi

Gigi Giancursi e Carlo Pinchetti @ Ink – Bergamo, 5 settembre 2020

L I V E – R E P O R T


Articolo di Luca Franceschini

Normalmente ti viene da fare un disco se ti escono fuori le canzoni. Negli ultimi anni però la vita del musicista mi stava stretta, nel senso che mi sembrava si perdesse più tempo a propagandare se stessi piuttosto che a scrivere canzoni. Mi sono dato un po’ dello scemo da solo e Antonio Bardi dei Virginiana Miller una volta mi ha detto: “Ma tu sei un talebano!” che pensandoci è la definizione migliore per me!”. Di Gigi Giancursi non si avevano più notizie da qualche tempo. Nel 2017, a più di un anno dallo split coi Perturbazione aveva fatto uscire “Cronache dell’abbandono”, il primo vero lavoro da solista se si esclude il materiale pubblicato sotto il monicker di Linda & the Greenman. Come lui stesso ha detto, è stato pubblicato in sordina, “senza farlo troppo sapere in giro”, per usare le sue parole. Chi segue Offtopic e il sottoscritto probabilmente si ricorderà la recensione che avevo fatto all’epoca (potete rileggerla qui), e in effetti in quell’occasione era stato proprio lui a mandarcelo in anteprima, nel caso avessimo avuto voglia di recensirlo.
Era un bel disco ma non se ne fece molto: qualche data in giro (venne a Milano ma purtroppo non riuscii ad andarci) e poi più nulla, obbedendo alla regola secondo cui si parla quando se ne sente davvero l’urgenza, quando si ha davvero qualcosa di valido da dire. Dall’anno scorso, comunque, lo si può trovare anche in streaming: “L’ho pubblicato su Spotify e sulle varie piattaforme perché mi sarebbe sembrato un suicidio non farlo! Ma non rinnego nulla di quel che ho fatto: avevo bisogno di seguire il mio percorso, a prescindere dal fatto che fosse una cosa giusta o sbagliata, serviva a me, per una volta volevo che fosse solo la musica a parlare e non tutto quello che le sta attorno. Questa cosa ha avuto anche dei lati positivi perché mi ha obbligato a scrivere a tutti quelli che io pensavo sarebbero stati interessati al disco e quindi per un volta ho utilizzato i social in maniera utile.
Da qualche tempo Gigi è tornato a suonare ed è in fondo il motivo per cui vi stiamo raccontando queste cose: questa sera si sarebbe esibito a Bergamo e, complice la presenza di Carlo Pinchetti, che gli avrebbe aperto il concerto, mi sono trovato con loro due, seduti ad uno dei tavoli all’aperto dell’Ink, il locale che, assieme a Druso ed Edoné, è uno dei centri propulsori dell’attività live della città. Non è stata una vera e propria intervista perché il clima era conviviale e si è chiacchierato liberamente del più e del meno spaziando per vari argomenti.

Continua a leggere “Gigi Giancursi e Carlo Pinchetti @ Ink – Bergamo, 5 settembre 2020”

Simone Lenzi e Gigi Giancursi: il duo delle meraviglie

I N T E R V I S T A


Articolo di Joshin E. Galani

Il primo video di Gigi Giancursi e Simone Lenzi ha fatto capolino il 21 marzo, in sordina, senza nessuna comunicazione se non il commento su youtube: “Intorno al 2011 Gigi Giancursi e Simone Lenzi registrarono alcune canzoni scritte insieme, che sono rimaste in un cassetto per più di otto anni”. Helsinki è stato il primo brano a vedere la luce, una perla lanciata nel mondo affidata al suo percorso. È poi arrivato Todestrieb ed infine (per ora) Sulle rotatorie. Dalla gioia e curiosità di questa inedita collaborazione di due musicisti che stimo profondamente è nata questa intervista, tra il serio e il faceto. Buona lettura e buon divertimento!

Continua a leggere “Simone Lenzi e Gigi Giancursi: il duo delle meraviglie”

Gigi Giancursi – Cronache dell’abbandono (Autoproduzione, 2017)

Articolo di Luca Franceschini.

Lo split tra Gigi Giancursi e i Perturbazione è stato uno degli avvenimenti musicali più tristi degli ultimi anni e non pare aver fatto bene a nessuna delle due parti in gioco: il gruppo piemontese ha continuato senza sostituti in formazione ridotta e pur avendo prodotto un album di enorme valore come “Le storie che ci raccontiamo” ha visto calare i propri consensi in maniera preoccupante (per lo meno a giudicare dai dati da noi empiricamente osservati); ok, non sarà colpa diretta della separazione però è un dato innegabile che sia successo.

Continua a leggere “Gigi Giancursi – Cronache dell’abbandono (Autoproduzione, 2017)”

WordPress.com.

Su ↑