Cerca

Off Topic

Voci fuori dal coro

Tag

Corrado Nuccini

Giardini di Mirò | Massimo Volume @ Estate Sforzesca – Castello Sforzesco – Milano, 26 giugno 2019

L I V E  R E P O R T


Articolo di Luca Franceschini e immagini sonore di Andrea Furlan

Giardini di Mirò e Massimo Volume hanno più cose in comune di quanto non sembrerebbe ad un primo sguardo. A partire da un dna musicale che privilegia la creazione di paesaggi sonori e che lavora sui frammenti e sulle suggestioni, a dispetto della normale forma canzone; passando poi per un utilizzo poco canonico della voce, sia che la si metta al servizio del linguaggio del Post Rock, convenzionalmente strumentale, sia che, come accade per i secondi, la si impieghi in narrazioni più o meno declamate che rappresentano un elemento stilistico del tutto nuovo nel nostro universo sonoro. Aggiungiamo che entrambe le band provengono dall’Emilia Romagna (dal reggiano i primi, da Bologna i secondi), che da pochissimo condividono la stessa etichetta, la 42Records, e capiremo che la decisione di fare un tour insieme è apparsa meno sorprendente di quanto si potesse pensare.

giardini-di-mirocc80-estate-sforzesca-foto-di-andrea-furlan

Continua a leggere “Giardini di Mirò | Massimo Volume @ Estate Sforzesca – Castello Sforzesco – Milano, 26 giugno 2019”

Giardini di Mirò @ Santeria Social Club – Milano, 18 gennaio 2019

giardini-di-mirò-santeria-social-club-photo-andrea-furlanArticolo di Luca Franceschini e immagini sonore di Andrea Furlan

Eccoli qui, i Giardini di Mirò. Da Good Luck, l’ultimo disco in studio vero e proprio, erano passati sei anni; quattro invece da Rapsodia Satanica, che era la sonorizzazione dell’omonimo film di Nino Oxilia. Tanti progetti, nel frattempo, soprattutto da parte dei due chitarristi Corrado Nuccini e Jukka Reverberi, che in compagnia di Emidio Clementi il primo e di Max Collini il secondo, si sono tolti un bel po’ di soddisfazioni. Temevamo però che potesse essere tutto finito: il mondo del music business è spietato, si sa, e soprattutto di questi tempi, quattro anni possono facilmente corrispondere ad un periodo effettivo molto più lungo. Invece, quando forse non molti ci speravano più (di sicuro non io) sono tornati: Different Times, che è uscito a fine anno per la sempre più attiva 42Records (recentemente ha messo sotto contratto anche i Massimo Volume, altro disco italiano attesissimo, in arrivo a febbraio) è molto di più di un grande ritorno. Il sestetto emiliano è riuscito nell’impresa di rassicurare i fan riproponendo tutte le coordinate sonore che lo hanno reso celebre e allo stesso tempo evitare di ripetersi, con un lotto di canzoni intrise di nostalgia e magniloquenza, dimostrazione che il talento sarà pure merce rara ma che se ce l’hai puoi permetterti il lusso di tornare quando vuoi e ogni volta sbaragliare la concorrenza.

Continua a leggere “Giardini di Mirò @ Santeria Social Club – Milano, 18 gennaio 2019”

Quattro Quartetti @ Tambourine, Seregno (Mb) – 8 Aprile 2017

Articolo di Luca Franceschini

Con il loro “Quattro QuartettiEmidio Clementi e Corrado Nuccini hanno davvero realizzato qualcosa di grande e importante. Dare voce ad un poeta come Eliot e ad una delle sue opere fondamentali, rileggere quel manifesto sul tempo, la memoria e la speranza, con l’aiuto di soluzioni musicali così distanti dallo spirito originario del testo e dal clima culturale che lo ha generato, ma allo stesso tempo così in grado di valorizzarne l’intima essenza.
Vederlo dal vivo era un’esperienza praticamente obbligata, per me che amo loro e che sono stato conquistato dal fascino di questo progetto.
Continua a leggere “Quattro Quartetti @ Tambourine, Seregno (Mb) – 8 Aprile 2017”

Emidio Clementi Corrado Nuccini – Quattro quartetti (42 Records, 2017) – guida all’ascolto dei testi di T.S. Eliot

Articolo di Luca Franceschini.

Questa volta Emidio Clementi l’ha fatta grossa. La passione del bassista e voce dei Massimo Volume per la letteratura è cosa nota: dopotutto lui stesso è scrittore e insegna da tempo al DAMS di Bologna, dove tutt’ora vive. Ma finché si era trattato di Emmanuel Carnevali, nessun problema: “Notturno Americano”, il suo precedente spettacolo di reading musicale, parlava di un poeta sconosciuto ai più ma se non altro accessibile, legato a doppio filo alla vicenda biografica dello stesso Clementi, che ne aveva già ricavato una canzone della sua band e un libro, che è tutt’ora il più celebre della sua produzione.
Continua a leggere “Emidio Clementi Corrado Nuccini – Quattro quartetti (42 Records, 2017) – guida all’ascolto dei testi di T.S. Eliot”

WordPress.com.

Su ↑