Flavio Giurato

Flavio Giurato – Le promesse del mondo (Entry, 2017)

Postato il Aggiornato il

Articolo di Savino Di Muro

Flavio Giurato, artista di culto della scena cantautorale italiana, torna con “Le promesse del mondo”, secondo lavoro discografico per l’etichetta indipendente ENTRY.

Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Le luci della centrale elettrica @ Alcatraz – Milano, 13 aprile 2017

Postato il

Articolo e immagini sonore di Starfooker

Arriva finalmente anche a Milano il nuovo tour de Le luci della centrale elettrica. L’occasione è importante, portare in scena l’ultimo lavoro “Terra”, il primo album che pare mettere d’accordo una critica finora divisa sulla produzione passata e anche il pubblico presente è chiaramente diviso in due blocchi: davanti una fanbase che negli anni non si è mai tirata indietro nel supporto (nonostante un certo bullismo nei loro confronti) mentre nelle retrovie i nuovi curiosi e qualche appassionato che si sente troppo “anziano” per le prime file.
Leggi il seguito di questo post »

L’artigiano fa la lima ma è la lima che fa l’artigiano. Due parole con Flavio Giurato

Postato il Aggiornato il

DSC_2445

Intervista di E. Joshin Galani

Una grande accoglienza per il suo Ultimo album ”La scomparsa di Majorana”, uscito nel 2015 e pubblicato dopo 8 anni dal precedente. Flavio Giurato ha quattro album all’attivo in oltre trent’anni di carriera: Per futili motivi, Il Tuffatore, Marco Polo e Manuale del cantautore. Dischi con caratteristiche diverse, considerati piccoli gioielli, alcuni purtroppo introvabili. Un cantautore che ha mantenuto negli anni il suo pubblico di nicchia e incontrato il riconoscimento musicale anche nelle generazioni più giovani. Schivo ai clamori, alle grandi luci della ribalta, intelligente e geniale nelle sue composizioni.
In un momento sociale in cui è difficile soffermarsi sulle cose, ecco che esce un album che invece invita a fare esattamente l’opposto.
A ridosso della data milanese del 9 Aprile al Cicco Simonetta, abbiamo scambiato due chiacchiere con Flavio.

Leggi il seguito di questo post »