Ricerca

Off Topic

Solo contenuti originali

Tag

Iron & Wine

Calexico and Iron & Wine @ T R I P Music Festival – Triennale di Milano, 22 luglio 2019

L I V E  R E P O R T


Articolo di Luca Franceschini e immagini sonore di Andrea Furlan

Verso la fine del concerto Joey Burns chiede quanti tra il pubblico fossero stati presenti anche alla prima volta italiana dell’accoppiata Calexico/Iron & Wine, sempre a Milano. Fino a qui è stata una serata piacevolissima, ricca di grandi canzoni, suonate alla grande, come era lecito aspettarsi da quegli straordinari musicisti che sono i sei sul palco. Rilassati e divertiti, i nostri hanno scherzato e interagito a più riprese col pubblico, che da parte sua li ha supportati a dovere (e nel momento in cui Joey e Sam hanno imparato la parola “figo”, da loro chiesta per avere un equivalente italiano per “super cool”, è letteralmente finita per tutti, visto che hanno cominciato a metterla dentro in ogni frase, coi risultati più assurdi). Ad ogni modo, quando chiedono chi li avesse visti quella prima volta, sono poche le mani che si alzano, ad occhio e croce non più di dieci. Era il 2005 e da allora di acqua sotto i ponti ne è passata parecchia. I Calexico hanno continuato la loro sfolgorante carriera, rimanendo un nome di punta nel grande romanzo del rock americano. Samuel Ervin Beam, al contrario, che all’epoca della loro prima collaborazione era un cantautore Folk fresco di un album, Our Endless Numbered Days, che ne aveva rivelato tutte le potenzialità (oggi, a 15 anni dall’uscita, è ormai un classico riconosciuto nel genere), ha pian piano aumentato le proprie quotazioni, migliorando come songwriter ed ampliando man mano lo spettro del proprio sound, con dischi uno più bello dell’altro.

iron-wine-calexico-triennale-milano-foto-di-andrea-furlan

Continua a leggere “Calexico and Iron & Wine @ T R I P Music Festival – Triennale di Milano, 22 luglio 2019”

Iron & Wine @ Alcatraz, Milano – 5 febbraio 2018

Articolo di Luca Franceschini, immagini sonore di Antonio Giovanditti e Raffaele Concollato

Se c’è una lezione che si può trarre dal concerto di questa sera è che nella musica è ancora importante fare dei distinguo: l’ondata di Folk, barbe e camicie da boscaiolo che ci ha sommerso da qualche anno a questa parte (e che sembra comunque aver già perso molta della sua forza propulsiva) non è per niente uniforme al proprio interno. Mi ero fatto abbagliare anch’io, all’inizio, dai primi passi dei Mumford and Sons, avevo speso belle parole per l’esordio discografico dei Lumineers. Col tempo mi sono dovuto ricredere. Non è il genere, quello che conta. Il problema è la profondità che il singolo artista riesce ad esprimere col mezzo comunicativo che ha scelto di utilizzare.
Continua a leggere “Iron & Wine @ Alcatraz, Milano – 5 febbraio 2018”

Gli Scordati di Joe – Vol. 16

Note di merito per album passati distrattamente in secondo piano, ma meritevoli di un loro piccolo spazio. Nell’impossibilità di raccontare tutto ciò che viene prodotto, una selezione di dischi con confronti senza vincitori, né punteggi; ma con la presunzione di restituire una sensazione il più immediata possibile, attraverso un’analisi che va oltre le solite stellette.

Articolo di Giovanni Carfì 

Continua a leggere “Gli Scordati di Joe – Vol. 16”

Sito web creato con WordPress.com.

Su ↑