Cerca

Off Topic

Voci fuori dal coro

Tag

Nada Malanima

Nada – Materiale domestico (Woodworm, 2019)

R E C E N S I O N E


Articolo di Alessandro Berni

Se si potesse racchiudere in una immagine sintetica questa antologia atipica di Nada che va sotto il nome di Materiale Domestico, avrebbe senso scomodare l’espressione diario di lavoro e d’amore, quello che un tempo veniva spesso e volentieri incorniciato in un’espressione ariosa e invitante come “labour of love”, a enfatizzare l’aspetto affettivo, confidenziale, intimamente domestico di un prodotto artistico. Quello di cui la Malanima ci rende partecipi è dunque un suono più raccolto che per una buona parte di questo flashback rivolto all’epoca del parto, porta una Nada vicina all’ascoltatore se non addirittura “in braccio” allo stesso, nell’atto di porgergli una creatura poco dopo il momento dell’uscita dal grembo.

Nada, 2018, credits Claudia Pajewski

Continua a leggere “Nada – Materiale domestico (Woodworm, 2019)”

Nada @ Circolo Magnolia – Segrate (Mi), 7 aprile 2019

L I V E – R E P O R T


Articolo di Alessandro Berni e immagini sonore di Andrea Furlan

La vedi entrare e in pochi istanti riempire di vitalità e imponenza il palco, con la straordinaria capacità di annullare le distanze tra lei e il pubblico. Al Magnolia va in scena una comunione di sguardi e di esistenze che nel giro di 80 minuti non intende far fuori mali, incomprensioni e ingiustizie ma neppure ci ricama sopra. Se è lecito li fa a pezzi, li ricostruisce e li trasforma. Ecco se è possibile l’arte musicale di Nada è oggi più che mai quella di una trasformazione e di una nuova scoperta.

nada-magnolia-bw-foto-di-andrea-furlan

Continua a leggere “Nada @ Circolo Magnolia – Segrate (Mi), 7 aprile 2019”

Nada – E’ un momento difficile, tesoro (Woodworm, 2019)

R E C E N S I O N E


Articolo di Alessandro Berni

L’album si apre con una title track che è come una seduta di esorcismo autogestita. La musica è quanto di più scoppiettante Nada abbia concepito in questi anni. Un riff ritmico di chitarra elettrica di sapore underground, sul cui incessante levare la cantautrice toscana infila una melodia che fluisce sorniona alla maniera scanzonata tipica dell’epica dei ’60. Il tono è quello di giocare in chiave ironica e sorridente su paure, fobie e incomprensioni, come ben sottolineato anche in un divertente videoclip dove la nostra fa il controcanto alla civiltà dell’estetica ad ogni costo. La voce è prima collocata in un involucro low-fi che ricorda i dischi mono, quindi si espande fiera negli altoparlanti, note gravide di piano elettrico si imbucano a fasi alterne completando la linea armonica di un brano semplicemente perfetto. E’ l’inizio al contempo drammatico e irriverente del nuovo disco di Nada E’ un momento difficile, tesoro.  

Continua a leggere “Nada – E’ un momento difficile, tesoro (Woodworm, 2019)”

WordPress.com.

Su ↑