Emidio Clementi – Notturno italiano @ 75 Beat, Milano. 29 Aprile 2015

Postato il Aggiornato il

_FOT4466

Articolo di Roberto Basilico, immagini sonore di Donato Pompa

Il reading letterario di Emidio ClementiNotturno americano”, svoltosi al 75 Beat di Milano è stato un’esperienza assolutamente incredibile, in cui l’interpretazione di Clementi detto Mimì, accompagnato da Corrado Nuccini e Emanuele Reverberi dei Giardini di Mirò, ha fatto rivivere i racconti di Emanuel Carnevali, il poeta ingiustamente dimenticato, che ha lasciato un piccolo ma tagliente segno nella letteratura del novecento.
In particolare qui viene raccontato il suo romanzo “Il primo Dio”, che parla della sua vita, del periodo in cui emigra a New York e Chicago, dove lavora e scrive tra miseria e speranze di riscatto. Un romanzo che vive un parallelo nel libro di Clementi “L’ultimo Dio”, nel quale anche lui raggiunge la Svezia e Londra per ritrovare se stesso tramite quella strada che molti non riescono a percorrere.

_FOT4611

La sala del 75 Beat è molto piccola, ma già dal primo racconto capiamo che si può rimanere colpiti da personaggi tanto vicini a noi, che non conosciamo e che troviamo in un ristorante greco, nel quale lavorò Mimì e dove tramite un amico venne alla scoperta di Emanuel Carnevali e del suo romanzo.
Nel locale la voce di Clementi accompagnata dai suoni dei due musicisti, ci porta al 1914 quando Carnevali sbarca carico di sogni e speranze presto deluse: E’ il 1914 quando Carnevali scende dalla nave, prende la rincorsa, e spicca il volo. Accarezza il sogno, ma non riesce a stringere la presa.
Ormai siamo dentro al libro, veniamo trasportati in quella New York, spietata con i miserabili ma anche altezzosa, bella e arrogante come una donna ricca e cinica; Carnevali trova lavoro, lo perde, sopravvive grazie ai Free lunch counter o agli scarti buttati dalle persone, senza mai mendicare, almeno dagli sconosciuti.

_FOT4550

Osservando Mimì si ha la sensazione che Carnevali sia un suo amico di sventure anche se non si sono mai conosciuti, come quando la sua voce sussurrata legge “America”, nel quale il protagonista rivendica il suo sogno di poeta, dove dare voce agli ultimi è un urgenza e un bisogno dell’anima. O come quando Emidio interpreta “Continuai a cambiare lavoro”, e capisco che ormai quelle parole forti parlano di lui ed anche di noi, a volte la vita e’ una battaglia con le sue folli regole. E poi in “Camerieri” la voce di Mimì si alza, descrivendo i camerieri come lupi addomesticati e i loro clienti come poveri cristi, trasportandoti in una sala da pranzo con lui in veste di cameriere, che con il dito indica noi, clienti affamati di storie di vita.

_FOT4582

Che bello ascoltare questo libro, come la pazzia di Carnevali, dove la realtà che non riesce più a distinguere è un uccellino nella neve in cerca di cibo, o come la splendida “Chanson de Blackboulè”, dedicata da Carnevali alla sua ragazza Annie, qui accompagnata dal suono di una tromba.
Questo reading è un omaggio al poeta italiano e a tutti noi, perchè la forza di emergere, la continua sfida della vita che viviamo ogni giorno, ci farà crescere e andare avanti scoprendo cose e persone come Carnevali e Clementi, che dopo lo spettacolo mi stringe la mano e mi porta con sè nel romanzo della vita, con la sua voce cosi diretta e tagliente, come quando canta nei Massimo Volume, o stasera quando mi fa compagnia nel mio ritorno a casa, perso fra le strade di Milano tra inferno e paradiso ascoltando “Notturno americano“.

_FOT4382

_FOT4359

_FOT4345

_FOT4350

_FOT4516

_FOT4521

 

 

 

 

 

 

 

 

Advertisements

Un pensiero riguardo “Emidio Clementi – Notturno italiano @ 75 Beat, Milano. 29 Aprile 2015

    […] di Emmanuel Carnevali, nessun problema: “Notturno Americano”, il suo precedente spettacolo di reading musicale, parlava di un poeta sconosciuto ai più ma se non altro accessibile, legato a doppio filo alla […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...