Cerca

Off Topic

Voci fuori dal coro

Autore

Off Topic Magazine

Voci fuori dal coro

Uno spettro a Capodanno

Antonio Ligabue – Autoritratto, olio su faesite, 1953/54

Racconto breve di Enrica Bardetti

Berta non si vedeva da giorni in paese, ma nessuno ci aveva fatto caso.
Erano tutti troppo presi dai preparativi del Natale alle porte, per notare la mancanza di quella donna.
Il vecchio Gigi adesso era seduto al bancone con un bicchiere di bianco in mano. Ascoltava Ugo parlare ai clienti del bar di quel fatto successo dieci giorni prima che era ancora sulla bocca di tutti. Chi l’avrebbe mai detto eh, Gigi? Lui, in tanti anni di servizio alla Pubblica Assistenza di cose ne aveva viste, anche strane, ma una cosa così, mai.

Continue reading “Uno spettro a Capodanno”

The House That Jack Built – di Lars Von Trier (Danimarca, Francia, Germania, Svezia, 2018)

The Mirror – visioni allo specchio di Christian Di Martino

Il caro odiato e criticato Von Trier per me è uno dei pochi registi-artisti che ci siano in circolazione.
Credo che The House that Jack Built sia il suo lavoro più intimo e maturo.
La catabasi oscura e profonda nella mente di un serial killer.
Ma non è solo questo, è qualcosa di molto più grande, il regista danese si proietta nel suo film, sradicandosi da se stesso e guardandosi dall’esterno.
Ma c’è di più, ha raggiunto talmente consapevolezza di se stesso che riesce anche a creare una figura che fa vacillare le sue idee, rappresentata da Verge.
Nasce così una lunga confessione di Jack a Verge, dove in pratica Von Trier porta all’eccesso la sua figura e si racconta. Una sorta di seduta psicologica.

Continue reading “The House That Jack Built – di Lars Von Trier (Danimarca, Francia, Germania, Svezia, 2018)”

I Hate My Village – I Hate My Village (La Tempesta, 2019)

Articolo di Stefania D’Egidio

I Hate My Village è l’ultimo ambizioso progetto di Adriano Viterbini, chitarrista tra i più talentuosi ed eclettici del panorama musicale italiano, già membro dei Bud Spencer Blues Explosion e di Milano Elettrica, in collaborazione con Fabio Rondanini, batterista di Calibro 35 e Afterhours, ai quali si è aggiunto in un secondo momento una vecchia conoscenza del rock nostrano, Alberto Ferrari dei Verdena.

Continue reading “I Hate My Village – I Hate My Village (La Tempesta, 2019)”

La Rappresentante di Lista: Go Go Diva – permettere alla poesia di trasformare il reale [intervista]

Intervista di E. Joshin Galani

Go Go Diva è il titolo del nuovo album de La Rappresentante di Lista, il progetto di Veronica Lucchesi e Dario Mangiaracina, pubblicato da Woodworm Label a fine 2018.
Terzo disco in studio, dopo (Per la) Via di Casa e Bu Bu Sad; la loro definizione globale di questo nuovo lavoro è queer.
Una direzione più pop ed elettronica rispetto agli album precedenti, strabordante di fisicità. La voce strepitosa di Veronica cavalca le canzoni adattando le modulazioni, vestendo i contenuti dei testi.
Con piacere li ho incontrati per entrare nel backstage di questo intenso e curatissimo lavoro.

Continue reading “La Rappresentante di Lista: Go Go Diva – permettere alla poesia di trasformare il reale [intervista]”

Carlo Ozzella – Fogli sparsi (RecLab Studios, 2019)

Articolo di Roberto Bianchi

Carlo Ozzella è un valido musicista milanese che ha la grande capacità di coniugare le qualità del songwriter con le sonorità rock. Fogli Sparsi è il suo quarto disco, figlio di una creatività inaspettata. Carlo è entrato in studio con la finalità di registrare un paio di inediti e rivisitare qualche sua precedente incisione, ma i fogli si sono riempiti di idee, spunti, accordi e parole; sarebbe stato un grande peccato non inserire il tutto in un adeguato raccoglitore. La nuova pubblicazione, un EP di sei brani inediti, prosegue lungo il percorso solcato dal precedente Demoni (2017), regalandoci un importante valore aggiunto: l’intensità delle canzoni.

carlo ozzella - photo andrea furlan

Continue reading “Carlo Ozzella – Fogli sparsi (RecLab Studios, 2019)”

Diaframma – L’Abisso (Diaframma Records, 2018)

Articolo di Luca Franceschini.

Sono passati cinque anni da “Preso nel vortice”, che è stato l’ultimo disco in studio e che, diciamocelo francamente, non era un granché. In mezzo è arrivato un lungo tour durante il quale è stato celebrato “Siberia”, eseguito interamente all’inizio di ogni concerto, data dopo data e successivamente anche registrato daccapo, con l’aggiunta di interludi strumentali e brani inediti. Un’operazione che è senza dubbio servita a fare cassa ma che, dal punto di vista strettamente artistico, è risultata decisamente superflua.
Per tutti questi motivi mi sembra importante salutare il ritorno dei Diaframma alla contemporaneità, con un disco nuovo di zecca che, prima ancora di qualunque giudizio di valore, costituisce senza dubbio la prova che questo gruppo non ha intenzione di mettere la parola fine al proprio percorso artistico.

Continue reading “Diaframma – L’Abisso (Diaframma Records, 2018)”

LunchBoxDave – Leg Day (Sony, 2018)

Articolo di Cristiano Carenzi

Il 23 novembre scorso è uscito il primo singolo di LunchboxDave intitolato Leg Day. L’idea del progetto del ragazzo è quella di unire il mondo del fitness a quello della trap. Sul primo non posso esprimermi, quindi mi concentrerò sul secondo. Il brano è una classica trappata adatta per gasarsi in palestra (esperienza a me sconosciuta) o nel corso di una serata: quello che in America chiamano Banger.

Continue reading “LunchBoxDave – Leg Day (Sony, 2018)”

We’ll meet again someday – Cesare Carugi @ Spazio Teatro 89 – Milano, 11 gennaio 2019

cesare-carugi-spazio-teatro-89-photo-andrea-furlanArticolo di Fabio Baietti e immagini sonore di Andrea Furlan

Ma quante belle, misconosciute canzoni ha scritto Cesare Carugi? Questa la domanda che mi sono posto più volte durante il suo ultimo (??) concerto, in quel di Spazio Teatro 89.

Continue reading “We’ll meet again someday – Cesare Carugi @ Spazio Teatro 89 – Milano, 11 gennaio 2019”

Io sono Mia: la storia di Mia Martini arriva al cinema

Articolo di Eleonora Montesanti

E’ in arrivo nei cinema italiani il primo film biografico su Mia Martini, con la regia di Riccardo Donna e la magistrale interpretazione di Serena Rossi.
Il film, prodotto dalla Eliseo Produzioni di Luca Barbareschi in collaborazione con Rai Fiction e distribuito da Nexo Digital, sarà nelle sale italiane (QUI l’elenco completo) solo nei giorni 14, 15 e 16 gennaio e sarà trasmesso sulla tv nazionale dopo il Festival di Sanremo 2019.

Ci sono artisti che hanno saputo, come pochi, esprimere lo spirito del tempo in cui vivevano e anzi, talvolta, anticiparne il corso. Tra questi c’è Mia Martini.

Continue reading “Io sono Mia: la storia di Mia Martini arriva al cinema”

WordPress.com.

Su ↑