Giuliano Dottori

David Ragghianti – Portland (Caipira Records / Musica Distesa, 2015)

Postato il Aggiornato il

copertina

Articolo di Eleonora Montesanti

Portland, il disco d’esordio del toscano David Ragghianti, non è il tipico disco che, in questi anni dieci, ci si potrebbe aspettare da un giovane cantautore. Prodotto da Giuliano Dottori, cerca il suo spazio mediante uno stile atemporale da cui filtra una visione del mondo delicata e raffinata, come se lo si guardasse attraverso un paio di lenti color pastello.
Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Giuliano Dottori – L’arte della guerra, volume 2 (Musica distesa – 2015)

Postato il Aggiornato il

11058498_10152818998588915_4856374895074028933_n

Articolo di Eleonora Montesanti

E’ passato un anno dal primo volume de L’arte della guerra di Giuliano Dottori (l’abbiamo recensito qui), che era emerso come un lavoro maturo ed equilibrato, dove sonorità limpide e lunghi intermezzi strumentali facevano da sottofondo all’eterna guerra con la propria interiorità e il tentativo di equilibrarsi nella quotidianità e nel mondo.
Ed è proprio il mondo il protagonista assoluto di questo volume 2, che riparte dallo stesso concetto, ma ribalta in maniera complementare il suo punto di vista: le piccole e grandi sfide che affrontiamo ogni giorno vengono descritte e confrontate in maniera universale. Leggi il seguito di questo post »

Giuliano Dottori @ Biko, Milano 17 dicembre 2014 [opening act Calvino]

Postato il Aggiornato il

01

Articolo di Eleonora Montesanti, immagini sonore di Stefano Brambilla

Il Biko è il luogo perfetto per accogliere artisti come Giuliano Dottori e Calvino: le luci soffuse, il palco basso, l’intimità della sala concerti creano sempre un’irrinunciabile atmosfera di condivisione tra l’artista e il pubblico, che accorcia le distanze e amplifica le emozioni. Leggi il seguito di questo post »

Giuliano Dottori – L’arte della guerra, volume 1 (Musica distesa – 2014)

Postato il

l'arte-della-guerra_cover

Articolo di Eleonora Montesanti

Sono passati quattro anni da Temporali e rivoluzioni, il secondo disco solista di Giuliano Dottori, ex chitarrista degli Amor Fou. Quattro anni di esperienze personali e musicali, di bilanci, di ricerca di un equilibrio tra sé, gli altri e il mondo hanno portato l’artista milanese a realizzare un disco maturo ed elaborato che si concretizza nel primo capitolo di un vero e proprio romanzo in canzoni. Un concept album dunque influenzato dalla lettura di un manuale che in apparenza con la musica (e ancor meno con la quotidianità) ha ben poco da spartire: L’arte della guerra di Sun Tzu, un volume scritto secoli fa che tratta della saggezza e della tattica bellica, ma evidentemente adattabile ad ogni tempo e ad ogni situazione.
Leggi il seguito di questo post »