Funzionalità di ricerca

Off Topic

Solo contenuti originali

Tag

I.R.D.

Bob Malone – Good People (Appaloosa Records/I.R.D., 2021)

R E C E N S I O N E


Recensione di Aldo Pedron

Lo scorso 21 maggio è uscito il nuovo album del mago della tastiera Bob Malone edito dalla italiana Appaloosa (Delta Moon Records negli Usa) e da noi distribuito dalla I.R.D. Pochi artisti hanno la fantasia, l’esperienza di Bob Malone che sì è distinto come strumentista, cantautore, compositore, session-man, artista dal vivo e musicista d’elite per più di due decenni. Un vero artista, polistrumentista nato il 2 dicembre 1965 come Robert Maurice Meloon, nato a Irvington e cresciuto a Milton nel New Jersey.

Scoperto praticamente per un puro caso da Bruce Springsteen durante un soundcheck, da quel momento Bob Malone ha inanellato una lungimirante carriera come abile session-man ed una storia di collaborazioni stellari come Tom Petty, Mary Gauthier, lo stesso Bruce Springsteen, Freddy Fender (nel 1993), Joe Cocker, Jerry Douglas, Neville Brothers, Journey, Jonny Blu (artista di Los Angeles), Joe Sample, Gino Vannelli fino a Claudio Baglioni.

Continua a leggere “Bob Malone – Good People (Appaloosa Records/I.R.D., 2021)”

Ben Glover – The emigrant (Appaloosa / I.R.D. 2016)

the-emigrant-official

Articolo di Roberto Bianchi

Ben Glover è un valido songwriter nato a Glenarm, paese costiero del Nord Irlanda, attualmente residente a Nashville, Tennessee. The Emigrant è il suo sesto album, ma Ben è anche un membro dei “The Orphan Brigade”, che nel 2015 hanno pubblicato lo splendido Soundtrack To a Ghost Story, proposto in versione live durante un acclamato tour che ha toccato anche il nostro paese.

Continua a leggere “Ben Glover – The emigrant (Appaloosa / I.R.D. 2016)”

Mary Cutrufello – Faithless world (Appaloosa/IRD, 2014)

album cover

Articolo di Antonio Spanò Greco

Scordatevi amori sdolcinati, languidi sguardi e tenere carezze: qua si consuma l’amore in una notte tra le mura scalcinate di motel maleodoranti, la carne chiama carne e il mattino dopo è già tanto se si ricorda il nome; la vita non è decisioni ponderate, riflessioni oculate e condivise con chi si ama, ma tutto è basato sull’istinto, sulla forza primordiale delle necessità basilari di una persona.
Continua a leggere “Mary Cutrufello – Faithless world (Appaloosa/IRD, 2014)”

WordPress.com.

Su ↑