Cerca

Off Topic

Solo contenuti originali

Tag

LIBRI

The Zen Circus – Andate tutti affanculo (Mondadori, 2019)

L E T T U R E


Articolo di Giovanni Tamburino

Cosa potrebbe mai accadere di eclatante nella vita di un ragazzo di provincia? Cosa potrebbe mai accadere in una provincia che prima di essere area geografica si impone come stato psicologico, come prigione mentale che risucchia colori ed energie lasciando al loro posto un buco nero di propositi e aspettative? Eppure è proprio da qui, dalla Toscana dei figli di operai, che nasce la storia di un trio destinato a cavalcare lo tsunami della rivincita delle mele marce di un’Italia tanto perbenista quanto brutale, incarnando la rabbia dei giovani a cavallo fra i due millenni e la loro voglia di non essere mai come il mondo vorrebbe.

Continua a leggere “The Zen Circus – Andate tutti affanculo (Mondadori, 2019)”

Zvi Kolitz – Yossl Rakover si rivolge a Dio (Adelphi edizioni, 1979)

L E T T U R E


Articolo di Mario Grella

Sono passato spesso da Columbus Circle, mai avrei pensato che in quel luogo così caotico e rumoroso potesse abitare Zvi Kolitz. A dire il vero, non lo sapeva nemmeno Paul Badde, giornalista e storico, inviato del quotidiano “Die Welt”, prima a Gerusalemme e poi in Vaticano, che racconta la storia di queste “due pagine fitte fitte” che altro non sono che l’impressionante, mistico ed anti-dogmatico libretto Yossl Rakover si rivolge a Dio (edito da Adelphi).
Zvi Kolitz scrisse questo racconto per il giornale “Jiddische Zeitung” e da allora se ne persero le tracce. Di cosa si tratta? Di una lettera che un ebreo, Yossl Rakover, scrive a Dio per manifestargli tutti i pensieri, le considerazioni, i tormenti e i dubbi che passano nella mente di un povero ebreo, asserragliato nel ghetto di Varsavia che, nel 1943, sta per essere distrutto dai nazisti.

Continua a leggere “Zvi Kolitz – Yossl Rakover si rivolge a Dio (Adelphi edizioni, 1979)”

Paul Auster – Una vita in parole. Dialogo con I. B. Siegumfeldt (Einaudi, 2019)

La lunga conversazione tra I. B. Siegumfeldt, professoressa di letteratura all’università di Copenhagen e Paul Auster, ripercorre e approfondisce i temi toccati dal grande scrittore americano nelle sue opere a partire dalla celebratissima Trilogia di New York.
Autore complesso, ma soprattutto sfuggente, Paul Auster racconta con le parole altre parole, dando anche a questa lunga intervista-conversazione, un senso di incompiutezza e di difficile collocazione.
Non è facilissimo trovare autori la cui materia letteraria siano le parole stesse, Auster, lacaninano convinto, pratica l’esercizio della ricostruzione del mondo attraverso le parole, un mondo fatto di sentimenti, temi e circostanze assolutamente concreti, ma che possono vivere o tentare di farlo solo a partire dalla parola, benché, come ricorda Auster, vi sia una insanabile “crepa tra la parola e il mondo”.

Continua a leggere “Paul Auster – Una vita in parole. Dialogo con I. B. Siegumfeldt (Einaudi, 2019)”

L E T T U R E


Articolo di Mario Grella

La lunga conversazione tra I. B. Siegumfeldt, professoressa di letteratura all’università di Copenhagen e Paul Auster, ripercorre e approfondisce i temi toccati dal grande scrittore americano nelle sue opere a partire dalla celebratissima Trilogia di New York.
Autore complesso, ma soprattutto sfuggente, Paul Auster racconta con le parole altre parole, dando anche a questa lunga intervista-conversazione, un senso di incompiutezza e di difficile collocazione.
Non è facilissimo trovare autori la cui materia letteraria siano le parole stesse, Auster, lacaninano convinto, pratica l’esercizio della ricostruzione del mondo attraverso le parole, un mondo fatto di sentimenti, temi e circostanze assolutamente concreti, ma che possono vivere o tentare di farlo solo a partire dalla parola, benché, come ricorda Auster, vi sia una insanabile “crepa tra la parola e il mondo”.

Continua a leggere “Paul Auster – Una vita in parole. Dialogo con I. B. Siegumfeldt (Einaudi, 2019)”

WordPress.com.

Su ↑