Ricerca

Off Topic

Solo contenuti originali

Tag

Lucia Dallabona

Manu Delago – Trees for the wood

   V I D E O


Articolo di Lucia Dallabona

Manu Delago, musicista, e compositore di origine austriaca, è un maestro dell’handpan, riconosciuto a livello internazionale. Nel corso della sua carriera ha suonato in oltre 50 paesi, sia con il suo progetto che accompagnando in tour artisti del prestigio di Bjork ed Olafur Arnalds; ha inoltre collaborato con la London Symphony Orchestra.
Vive da molti anni tra la Londra urbana e le Alpi tirolesi; nei tanti mesi trascorsi in isolamento durante il lockdown è cresciuto in lui il desiderio di registrare in modo musicale i suoni della natura, fondendoli con l’elettronica.
Nasce da queste premesse il suo nuovo disco Environ me, in uscita il 24 settembre. Il progetto costituisce anche un originale viaggio audiovisivo realizzato con una serie di riprese che sorprendono, emozionano e inducono alla riflessione. Delago, infatti insieme ad un affascinante ascolto, propone un percorso di consapevolezza riguardante il valore dell’ambiente che ci circonda. Un’attitudine autentica, confermata dal suo più recente video, relativo al singolo Trees for the wood.


All’interno di un bosco, 20 contrabbassisti, posizionati ognuno su un ceppo d’albero appena abbattuto, hanno suonato per richiamare l’attenzione su un progetto di foresta sostenibile.
La melodia, registrata dal vivo e successivamente arricchita con contributi elettronici, all’inizio risulta disturbante, stridente, proprio come il rumore di una motosega al lavoro.
Con l’arrivo in primo piano dell’handpan le note, tornate morbide, celebrano l’amore e la gratitudine verso le “creature legnose”.
I musicisti hanno donato il loro compenso per contribuire a mettere a dimora altrettanti giovani olmi, una specie che pur soffrendo molto il riscaldamento globale può svilupparsi in altezza fino a 30 metri, riuscendo così a mitigare gli effetti delle temperature sempre più anomale. Le piantine, crescendo, non solo immagazzineranno CO2, ma proteggeranno dal maltempo furioso e da fenomeni di erosione.

Con questa scelta, Delago, fa seguito ad un’iniziativa altrettanto etica, messa in pratica durante il “Recycling Tour”.
Lo scorso maggio, in un percorso di 35 giorni, insieme ai componenti della band si è spostato da un paese all’altro d’Europa per esibirsi in 18 concerti utilizzando dei mezzi davvero speciali: biciclette create affinché, tramite la pedalata, si ricaricassero i pannelli solari posti sulle stesse, riuscendo così, di conseguenza, ad alimentare la strumentazione per i live.
Un bellissimo esempio di quanto coniugare arte e rispetto per l’ambiente sia una realtà possibile…

UAU il festival ~ le città visibili 2021

I N T E R V I S T A


Articolo di Lucia Dallabona

UAU ~ il festival d’illustrazione & cose belle sta per inaugurare la sesta edizione.
Abbiamo contattato il direttore artistico Andrea Arnoldi per farci anticipare gli aspetti più accattivanti dell’evento che avrà luogo il 25 26 27 Giugno presso il Parco Ermanno Olmi di Bergamo.

Intanto ci racconti come è ripresa la collaborazione col Baleno festival?
Ciao Lucia ~ è un piacere rispondere alla tue domande. Con i ragazzi di Baleno in realtà il rapporto non si è mai interrotto ~ loro infatti gestiscono le Officine Tantemani, un luogo di sperimentazione & creatività con cui durante l’anno UAU ha collaborato sia proponendo due workshop di illustrazione fuori festival (ideati & condotti da Elisa Macellari e Sarah Mazzetti) sia portando l’anteprima della mostra delle undici tavole originali che fanno da copertina all’ultimo album de il peso del corpo, che per l’occasione si è anche esibito in un concerto. Semplicemente nell’estate 2020 gli organizzatori di Baleno hanno preferito evitare il festival per questioni legate alla pandemia mentre UAU ha deciso di realizzarlo comunque, quindi l’anno scorso non abbiamo organizzato insieme l’evento. Ma nel 2021 torniamo alla carica con un’edizione ancora più ricca & meravigliosa!

Continua a leggere “UAU il festival ~ le città visibili 2021”

Scatola Nera – Terra Senza pioggia [anteprima]

I N T E R V I S T A


Articolo di James Cook e Lucia Dallabona

La scatola nera è notoriamente un apparato progettato per resistere alle condizioni che si possono creare a causa di in un incidente grave; preserva le registrazioni permettendoci così di entrare in contatto con le testimonianze del passato.
Scatola Nera è anche il nome di un progetto originale che nasce dalla collaborazione e dall’amicizia decennale tra Giacomo Carlone, produttore milanese, e il musicista e autore Luca Barbaglia. Grazie all’incontro con il pianista e saxofonista Gaetano Pappalardo e il chitarrista Simone Sigurani, è iniziato un lungo viaggio di arrangiamento, registrazione e produzione che ha dato vita ad una serie di canzoni.
Le atmosfere di Scatola Nera sono legate ad un passato non ben definito, che porta con sé i segni del tempo, i suoni dei graffi e della polvere. È una memoria che cerca di rimettere insieme i ricordi, così come il tentativo di riappropriarsi di un vissuto lontano, attraverso frammenti letterari e musicali.
Oggi vi presentiamo in anteprima il primo singolo, Terra senza pioggia. Approfittando dell’occasione, abbiamo contattato Luca Barbaglia per fargli alcune domande in merito a questa interessante proposta…  

Continua a leggere “Scatola Nera – Terra Senza pioggia [anteprima]”

Piume – L’addio (2021)

   V I D E O


Articolo di Lucia Dallabona 

Giuliano Dottori è cantautore, polistrumentista, produttore discografico ed ha all’attivo diverse collaborazioni importanti. Paolo Marrone è frontman del gruppo musicale dei Favonio, nonché vivace attivista culturale. Dal loro incontro, un paio di anni fa, scaturisce prima una collaborazione e poi un’amicizia, sfociate in un progetto decisamente fuori dall’ordinario: dieci scrittori, per la prima volta, quindi senza alcun riferimento o appiglio, provano a scrivere il testo di una canzone. 
I risultati, molto diversi nella forma, hanno però una caratteristica comune: tutti raccontano una storia. Ci sono voluti due anni per mettere in musica gli scritti, ma ora, finalmente, è appena uscito l’Ep con i primi quattro brani; i testi sono redatti da Marina ManderNicolai LilinMimmo Borrelli e Massimo Cassani. Più avanti, probabilmente a maggio, arriverà il disco completo.

Continua a leggere “Piume – L’addio (2021)”

Eluvium – Renegerative Being (2017)

   V I D E O


Articolo curato da Lucia Dallabona 

Nato in Tennessee ma residente a Portland, in Oregon, Matthew Cooper in arte Eluvium, è un compositore americano che attinge ad una variegata tavolozza di suoni per creare atmosfere molto intime ed oniriche. In particolare, nell’album False Reading On, ci presenta un perfetto connubio di generi musicali, spaziando dall’elettronica sperimentale, al minimalismo, alla musica sacra. Il brano Renegerative Being ne è uno splendido esempio, accompagnato da un video animato altrettanto sorprendente e suggestivo realizzato dall’illustratore ucraino Stas Santimov.

Continua a leggere “Eluvium – Renegerative Being (2017)”

Radical Raptors: un volo musicale a grande altezza

I N T E R V I S T A


Articolo di Lucia Dallabona e James Cook

Il 20 novembre è stato pubblicato il disco omonimo di debutto dei Radical Raptors. Il duo si presenta sulla scena musicale come qualcosa di unico per l’accoppiata originale che offre, con il bouzouki di Roberto Zanisi e il basso di William Nicastro. Il loro è un genere musicale difficile da definire, crea atmosfere calde e mediterranee con influenze che spaziano dal blues alla musica mediorientale, al rebetiko e al fado. Note speziate prendono vita e si diffondono senza confini richiamando alla mente l’idea del viaggio e della libertà.
Per approfondire la conoscenza di questo nuovo affascinante progetto, abbiamo contattato Roberto Zanisi, che avevamo seguito con interesse nel progetto in solo Bradypus Tridactylus del 2016 (intervista qui) e relativa trasposizione in concerto (report qui).

Continua a leggere “Radical Raptors: un volo musicale a grande altezza”

il peso del corpo – meccanica celeste [anteprima video]

I N T E R V I S T A


Articolo di James CookLucia Dallabona 

Il cantautore Andrea Arnoldi, a distanza di poco più di un anno dall’uscita de “Le metamorfosi” e di soli pochi mesi da “DIECI|VENTI”, album pubblicato per celebrare una carriera decennale, torna con un nuovo singolo realizzato insieme alla formazione che lo accompagna negli ultimi anni, il peso del corpo. “Meccanica celeste”, questo è il titolo di un brano tanto affascinante quanto enigmatico da decifrare. Ci siamo quindi rivolti direttamente all’autore per approfondire…

Continua a leggere “il peso del corpo – meccanica celeste [anteprima video]”

Riccardo Iacopino: intervista a un regista eticamente noir

Intervista di Lucia Dallabona

Al massimo ribasso“ è un “piccolo” film (produzione indipendente, basso budget incrementato attraverso il crowdfunding) che ha una storia importante da narrare. Riccardo Iacopino ha scelto, con coraggio, di entrare nel mondo degli appalti al massimo ribasso, terreno fertile per alimentare lavoratori sottopagati, nonché il proliferare di ingerenze mafiose.
“Si è così realizzato un sogno, quello di raccontare per immagini come c’è ancora vita quaggiù dove gente normale fatica a spiegare le proprie ragioni e ad affermarle contro ogni interesse o potere indicibile…“
Quando ho letto queste parole che spiegavano la genesi della pellicola, ne sono stata immediatamente attratta, anche perché il caso ha voluto, che per dieci anni, io mi sia proprio occupata di gare d’appalto in una piccola, locale, impresa edile.
Ho pensato così di contattare Iacopino per rivolgergli alcune domande che ci aiutassero a conoscere meglio lui e il suo interessante film…

Continua a leggere “Riccardo Iacopino: intervista a un regista eticamente noir”

WordPress.com.

Su ↑