Ricerca

Off Topic

Solo contenuti originali

Tag

Nels Cline

Wilco – Cruel Country (dBpm Records, 2022)

R E C E N S I O N E


Recensione di Andrea Notarangelo

Succede raramente di assistere a storie d’amore tanto durature quanto appassionate come quella che coinvolge i Wilco e i suoi fan. Quasi nessuna sbavatura, aspettative confermate ad ogni nuova uscita e anniversari festeggiati con ricche sorprese e cotillon, attraverso ristampe che rendono felici estimatori e collezionisti di musica. Quindi tutto bene? Forse, ma in ogni storia degna di questo nome, c’è sempre un momento di riflessione che riporta col pensiero alle origini, al come eravamo e come siamo arrivati fin qui. Nella loro quasi trentennale carriera, questi musicisti possono vantare un’innumerevole quantità di generi affrontati che spaziano dal rock più sperimentale (derive kraut rock comprese), a quello definito più comunemente come alternative e da qui il country. Ecco l’abbiamo detto. Il country. Jeff Tweedy, leader della band, per sua stessa ammissione ha sempre mal digerito questa parola, anche se non ne esiste una migliore per definire il fulcro del suo progetto artistico. Ironia della sorte. La musica degli Uncle Tupelo, il suo primo progetto, ne era impregnata e il successivo sviluppo della stessa portò di fatto allo scioglimento della seminale formazione dell’Illinois. I Wilco, sua successiva reincarnazione, ripresero il percorso di mescolanza delle radici folk rock e country nell’intento di sviluppare un nuovo suono, unico e inconfondibile. Ed eccoci arrivati ai giorni nostri.

Continua a leggere “Wilco – Cruel Country (dBpm Records, 2022)”

The Nels Cline Singers – Share The Wealth (Blue Note Records, 2020)

R E C E N S I O N E


Recensione di Riccardo Talamazzi

Alla boa del suo sessantacinquesimo anno di età Nels Cline “eterno ragazzo” mi ricorda sempre più il suo quasi coetaneo John Zorn. Non solo per l’enorme mole di lavoro svolto, sia da titolare che da collaboratore (ho contato in totale più di 150 incisioni dal 1981 ad oggi…) ma per le sue dinamiche musicali che oscillano tra diversi poli attrattivi: jazz, rock, musica sperimentale tonale e non, avanguardia ed elettronica. Certi musicisti sono così, non li puoi legare a niente e ti devi aspettare tutto da loro, tranne qualsiasi forma di prevedibilità. Le strade collaterali intraprese dal nostro sono molteplici e vi faccio solo alcuni nomi. Nell’ambito più strettamente rock il primo riferimento sono i Wilco con cui Cline ha collaborato dal 2004, poi alcuni illustri frammenti dei Sonic Youth come Thurstone Moore e Lee Ranaldo, anche se in momenti e occasioni diverse, poi con Stephen Perkins (chi si ricorda dei Jane’s addiction?) e anche con Mike Watt (se ricordate l’hardcore punk dei Minutemen siete veramente bravi…), Joan Osborne ed altri ancora. Nel jazz si sono rivelati vecchi amori mai dimenticati attraverso certe rielaborazioni coltraniane con l’Interstellar Space Revisited nel 1999, negli omaggi ad un pianista come Andrew Hill nel suo New Monastery del 2006 e poi ancora con Medeski, Martin & Wood, e come dimenticare la collaborazione con Charlie Haden, Tim Berne e molti altri ancora che non enumero per non farvi morire di noia.

Continua a leggere “The Nels Cline Singers – Share The Wealth (Blue Note Records, 2020)”

Bobby Previte, Jamie Saft, Nels Cline – Music From the Early 21st Century (RareNoise Records, 2020)

R E C E N S I O N E


Recensione di Mario Grella

Certo che, Bobby Previte, Jamie Saft e Nels Cline di certezze ne hanno da vendere, tanto da intitolare il loro ultimo lavoro nientemeno che “Music from the Early 21st Century”, ma si sa, le parole sono una cosa e la musica un’altra. Ho sempre apprezzato quei musicisti contemporanei, anche di musica “colta”, che hanno intitolato le loro composizioni con dei numeri o al massimo delle sigle. Questa del nominalismo della musica non è cosa di poco conto, poiché un titolo vuole già suggerire  semanticamente il percorso della musica e questa mi sembra davvero una contraddizione in termini.

Continua a leggere “Bobby Previte, Jamie Saft, Nels Cline – Music From the Early 21st Century (RareNoise Records, 2020)”

Sito web creato con WordPress.com.

Su ↑