Pierpaolo Capovilla

One Dimensional Man @ Circolo Magnolia, Segrate (Mi) – 20 aprile 2017

Postato il Aggiornato il

Articolo di Luca Franceschini, immagini sonore di Andrea Caristo

Pierpaolo Capovilla ha deciso di ridare vita ai suoi One Dimensional Man, la sua prima creatura musicale, col suo monicker particolare ispirato agli scritti di Herbert Marcuse, sei anni dopo l’ultimo disco “A better man”. Il gruppo aveva vissuto il suo momento di grazia nella seconda metà degli anni Novanta ma era poi stato inizialmente accantonato alla luce del successo ottenuto dal Teatro degli Orrori.
Leggi il seguito di questo post »

Buñuel – A resting place for strangers (La Tempesta International / Goodfellas, 2016)

Postato il

BUNUEL_A_RESTING_PLACE_FOR_STRANEGRS

Articolo di Sabrina Tolve.

Incubi, malinconia, urla provenienti da un mondo ctonio, scosse telluriche, buio.
Un inferno. Un ottimo posto per riposarsi, per gli sconosciuti.
Perché poi, a disco finito, ci si sente spossati come Farinata degli Uberti fuori dalla tomba.
Se non sapete chi è Farinata degli Uberti, non è colpa mia.

Leggi il seguito di questo post »

Il Teatro degli Orrori – Magnolia, Segrate (Mi). 7 Novembre 2015

Postato il Aggiornato il

4

Articolo di Roberto Basilico, immagini sonore di Massimo Campi

Il concerto del Teatro Degli Orrori, tenutosi al Magnolia di Milano, è stato un autentico spettacolo di potenza ed energia Rock. Incentrato sulla figura dell’uomo e del suo pensiero, ci ha invitati a guardarci dentro, ad aprire gli occhi sulla vita quotidiana per reagire alle ingiustizie e mantenere la dignità che merita ogni essere umano. Leggi il seguito di questo post »

Il Teatro degli Orrori – Il Teatro degli Orrori (La Tempesta dischi / Artist first, 2015)

Postato il

Il Teatro degli Orrori_cover_b

Articolo di Roberto Basilico

Il Teatro degli Orrori torna con un album che è lo specchio di questo paese, sempre maggiormente proiettato verso il baratro più nero, con un meccanismo alimentato dagli animi drogati dei potenti che, come al solito, il conto lo fanno pagare alla povera gente, lasciata in un sistema di apparente libertà, senza diritto alla parola.
Leggi il seguito di questo post »

Intervista a Pierpaolo Capovilla – aurore boreali nel cielo di Roma

Postato il Aggiornato il

11

Intervista di Sabrina Tolve, fotografie di Elena Schiavoni

È fine luglio, e a Roma non fa caldo. L’aria è fresca e a Villa Ada si sta benissimo: alberi, luce, vento, il laghetto. Fumo una sigaretta in attesa dell’intervista a Pierpaolo Capovilla e mi sudano le mani. Se lui sapesse quante volte mi ha salvata dal botro profondo delle amarezze, probabilmente capirebbe anche il mio lieve balbettare iniziale, quando entriamo in una delle stanzette del backstage e lui arriva lì per me – posso dirlo con una certa soddisfazione – durante una pausa del soundcheck (del concerto ne ho parlato qui). Però mi faccio forza, e lui è così bravo da farmi sentire a mio agio da subito. Perché è vero che in questa situazione dovrei avere io il coltello dalla parte del manico. Ma di fatto, di fronte a Pierpaolo Capovilla, certe convinzioni puramente ruolistiche, crollano irrimediabilmente. Giù giù, nel fondo dei suoi occhi azzurri. E quindi, iniziamo.
Leggi il seguito di questo post »

Pierpaolo Capovilla @ Villa Ada – Roma – 30 Luglio 2014

Postato il Aggiornato il

01

Testo di Sabrina Tolve, immagini sonore di Elena Schiavoni

Questo concerto non è per noi che in Capovilla abbiamo sempre creduto. Per noi che siamo abbagliati dalla sua statura intellettiva e culturale, per noi che ci arrampicheremmo volentieri sulle sue spalle da gigante, per guardare avanti e Oltre.
Questo concerto sarebbe stato perfetto per chi in Capovilla non ha mai creduto. Per chi non ha creduto in questo album, per chi non crede nel suo spessore artistico.
Noi lo sappiamo già. Lo sapevamo. Ben prima di fare un passo nell’area concerti di Villa Ada. Sapevamo che sarebbe stato un concerto sublime.

Leggi il seguito di questo post »