Roberto Zanisi

Violons Barbares @ Parco Tittoni, Desio (Mb) 25 Luglio 2016

Postato il Aggiornato il

01

Articolo di James Cook, immagini sonore di Roberto Bianchi

Devo la scoperta dei Violons Barbares, straordinario trio “etno-rock”, all’infaticabile opera di esplorazione e divulgazione culturale di Saul Beretta che, in qualità di direttore artistico di Musicamorfosi, li ha portati, per la terza volta in 4 anni, a suonare in Brianza. Leggi il seguito di questo post »

Roberto Zanisi @ Teatro San Giovanni Bosco, Cirimido (Co) 14 Giugno 2016

Postato il Aggiornato il

05-DSC_0065 - Copia

Articolo di James Cook, immagini sonore di Roberto Bianchi

Roberto Zanisi è un polistrumentista e compositore milanese, virtuoso di numerosi strumenti “etnici”, ai quali si dedica con innata passione da parecchi anni, ma soprattutto è un curioso. Si, proprio la curiosità l’ha portato fin da ragazzo ad avvicinare strumenti musicali che arrivano da tutto il mondo, il cui uso è piuttosto desueto in ambito italiano. Li ha fortemente voluti, inseguiti, trovati e con dedizione ha imparato a suonarli. Ora li colleziona e li utilizza nelle sue attività musicali quotidiane.
Leggi il seguito di questo post »

Roberto Zanisi – Bradypus tridactylus (Musicamorfosi, 2016)

Postato il Aggiornato il

front

Articolo di Savino Di Muro

“Bradypus  Tridactylus” è il nuovo album di Roberto Zanisi. Uscito a gennaio 2016 per Musicamorfosi, ci rivela uno dei più eclettici polistrumentisti in circolazione.

Leggi il seguito di questo post »

Roberto Zanisi: la mia musica annulla i confini

Postato il Aggiornato il

foto cover album_ph_CristinaCrippi

Articolo di Eleonora Montesanti

E’ uscito un mese fa Bradypus Tridactylus, il secondo album solista di Roberto Zanisi, polistrumentista dallo stile unico che, tramite strumenti particolari e melodie ricercate, trasforma il suo disco in un viaggio intorno al mondo. Per l’occasione lo abbiamo intervistato, ripercorrendo la sua carriera non canonica, tra lentezza, salsa, Sanremo e John Fahey.

Leggi il seguito di questo post »

Paolo Saporiti – Paolo Saporiti (2014 – Orange Home Records)

Postato il Aggiornato il

Paolo Saporiti - Paolo Saporiti (2014)

Articolo di Andrea Furlan

Mi piacciono i dischi che suscitano forti emozioni. Mi piacciono i dischi che costringono a prendere posizione, a scegliere da che parte stare, che in nessuna maniera lasciano indifferenti e puntano dritto all’estremo coinvolgimento dei sensi. Dischi che regalano un’esperienza unica e totale, che non fanno sconti e impongono a chi li ascolta un rapporto esclusivo. Puoi tanto amarli quanto odiarli dischi così, di certo lasciano in te un segno indelebile. Se li ami è perché resti affascinato dai loro suoni, dai loro colori, dalla loro atmosfera; se li odi è perché ti mettono all’angolo e ti costringono a fare i conti con te stesso. Vanno in profondità per raggiungere anche le corde più nascoste del tuo intimo. Quando tutto ciò si avvera, come nel caso in questione, la fascinazione che ne deriva è per me pressoché immediata!

Leggi il seguito di questo post »

Paolo Saporiti e Roberto Zanisi @ Arci la lo. co. Osnago 10 gennaio 2014

Postato il Aggiornato il

01

Articolo di Eleonora Montesanti

La Brianza fa sorprese. Arrivo ad Osnago con un po’ di anticipo, gironzolo nella zona e non vedo altri edifici a parte la stazione dei treni. Proseguo fino ad incrociare un passante: “Scusi, dov’è il circolo arci La Lo. Co.?” “Giù, là alla stazione.” “Ma scusi, c’è solo quella!” “Infatti. L’arci La Lo. Co. è la stazione.”

Leggi il seguito di questo post »