Cerca

Off Topic

Voci fuori dal coro

Tag

David Bowie

Skunk Anansie – 25Live@25 (Carosello Records, 2019)

R E C E N S I O N E

Articolo di Stefania D’Egidio

Pochi giorni fa gli Skunk Anansie hanno pubblicato un doppio album live che celebra i 25 anni di carriera della band, ripercorrendone le tappe fondamentali, dai tempi dello Splash Club di King’s Cross fino ai giorni d’oggi, conservando immutata quella carica di adrenalina che li ha sempre contraddistinti. La prima volta che mi sono imbattuta nella band era il lontano 1994, facevo l’ultimo anno di liceo, a pochi mesi dall’esame di maturità, mi sembrano passati secoli: erano appena arrivati i cd, ma noi compravamo ancora le musicassette da un celebre ingrosso di Bologna, non esisteva internet né c’erano gli mp3, se volevi ascoltare le novità dovevi stare come me sintonizzato sulle frequenze di Rai Stereo Notte, di nascosto dei genitori, perché l’indomani si andava a scuola e a mezzanotte dovevamo essere tutti sotto le coperte, altro che musica! E così indossavi il tuo bel pigiamino, salutavi tutti, ti chiudevi in camera e a mezzanotte in punto sotto il piumone, ma con le cuffie per non farti sgamare.

Continue reading “Skunk Anansie – 25Live@25 (Carosello Records, 2019)”

Andrea Chimenti – canto Bowie per un amore alla mia storia… – l’intervista

Intervista di Luca Franceschini

Andrea Chimenti è uno di quei tesori nascosti del nostro panorama musicale che verrebbe davvero voglia di scoprire e valorizzare il più possibile. Dapprima nei Moda, uno dei gruppi pionieri di quella fase di New Wave italiana di cui ancora possiamo dirci fieri, in seguito con una carriera solista senza punti bassi,con dischi come “Il porto sepolto”, “L’albero pazzo”, “Vietato morire” o il più recente “Yuri”, che sono tra le cose più belle mai apparse in Italia negli ultimi anni, almeno in ambito cantautorale.
Continue reading “Andrea Chimenti – canto Bowie per un amore alla mia storia… – l’intervista”

David Bowie – Blackstar (Columbia, 2016)

cover

Articolo di Luca Franceschini.

Direi di partire dall’inizio. Il mio inizio, per lo meno. Era il 1986 ed ero un bambino delle elementari con una grande passione per l’horror, il fantasy e la fantascienza, quando mia madre mi portò a vedere “Labyrinth”, il film di Jim Henson allora particolarmente innovativo per gli effetti speciali, in quanto realizzato quasi esclusivamente mediante l’utilizzo di pupazzi animati. Due soli gli attori in carne ed ossa e uno di questi era David Bowie, nel ruolo del re dei Goblin Jareth, il malvagio antagonista del giovane personaggio femminile interpretato da Jennifer Connolly.
Continue reading “David Bowie – Blackstar (Columbia, 2016)”

David Bowie – Warszawa

 

Off Topic.DAVID BOWIE – WARSZAWA

Articolo e illustrazione di Mauro Savino

Le atmosfere non hanno a che fare con la storia. Né con quella dei fatti né con quella delle loro interpretazioni. Le atmosfere sono l’incudine tra l’essere e il tempo. Così, che Bowie abbia fatto un viaggio in Polonia nel ’73 e ne abbia ricavato Warszawa è un dato trascurabile.

Continue reading “David Bowie – Warszawa”

WordPress.com.

Su ↑