Cerca

Off Topic

Voci fuori dal coro

Tag

Fabio Baietti

Mandolin’ Brothers play “Highway 61 Revisited” @ Spazio Teatro 89 – Milano 15 Novembre 2014

IMG_6317

Articolo di Fabio Baietti Fotografie di Andrea Furlan

L’emozione è palpabile sui visi di musicisti esperti e talentuosi. L’attesa è forte in una platea di appassionati che hanno messo ad asciugare i loro cappotti, intrisi di una pioggia perfida ed incessante. Rifare per intero un capolavoro come “Highway 61 Revisited” (per di più nello stesso ordine del disco) è un’idea molto “americana”, intrigante e che incuriosisce. Scaldano i motori i Mandolin’, con sei canzoni del loro pregevole songbook. Per una volta, non sono le loro composizioni quelle più attese. Pure loro ne sono consci. Si aspetta che la pietra sia spinta ed inizi a rotolare. Una discesa senza freni nella poesia, nella denuncia sociale, nel blues, nell’elettricità che soppianta tutto ciò che era stato acustico. Si aspetta Dylan insomma, uno che avrà qualcosa da dire anche quando la Terra (o quel che ne resterà…) sarà calpestata da pochi.

Continue reading “Mandolin’ Brothers play “Highway 61 Revisited” @ Spazio Teatro 89 – Milano 15 Novembre 2014”

Letlo Vin – Songs for Takeda (2014 – Autoproduzione)

unnamed

Articolo di Fabio Baietti

Il fratello di un fondista estone con la passione per il cantautorato?
Il dubbio sul nome “nordicamente esotico” dell’Artista, si dissolve come le novembrine nebbie lodigiane.
Pseudonimo importante, Letlo Vin. Sia che lo si voglia leggere come accorata esortazione, sottoforma di anglofono gioco di parole. Sia nel non troppo velato omaggio all’istrionico Nick Cave, da sempre suo punto di riferimento artistico.
Un’”opera prima” più volte riscritta in 4 lunghi anni. Elaborata da un’anima tormentata dalla perdita di un caro amico. Quel “Takeda”, musicista innamorato della cultura giapponese, che aveva deciso di continuare il suo viaggio in un “altrove” lontano dalla vita terrena.

Continue reading “Letlo Vin – Songs for Takeda (2014 – Autoproduzione)”

Mary Gauthier & Michele Gazich opening act Ben Glover @ All’1&35circa – Cantù (Co) – 21 Ottobre 2014

IMG_5361

Sulla strada delle anime vagabonde.
Suoni e visioni con Mary Gauthier e Michele Gazich

Testo di Fabio Baietti Foto di Andrea Furlan

Paure ancestrali, incubi ad occhi aperti, strade senza lampioni “direction nowhere”. Camminare insieme alle parole e alla chitarra di Mary Gauthier non concede soste ristoratrici per mente ed anima. Una tensione che pretende rispetto e silenzio. Centellinare le emozioni non è possibile, ti fai prendere la mano ed inizi il viaggio.

Continue reading “Mary Gauthier & Michele Gazich opening act Ben Glover @ All’1&35circa – Cantù (Co) – 21 Ottobre 2014”

Cheap Wine – Beggar Town (2014 – Cheap Wine Records / IRD)

Cheap Wine - Beggar Town

(Welcome to) BEGGAR TOWN

Di fango, di rabbia, di sole, di speranza.

In viaggio con i Cheap Wine.

Articolo di Fabio Baietti

Ho visto scomparire la tua immagine sbiadita mentre riprendevi la via del ritorno a casa. Dopo aver incrociato vampiri in libera uscita e troppe anime disilluse dalle bugie. Con una pietra al posto del cuore, perdute dentro al loro dolore. Ti ritrovo dopo due anni. La tua auto è la tua casa. I sedili posteriori una camera dove non riesci a sognare. Riprendi la strada principale, tra banchi di nebbia e un grigio denso ed opprimente. Non ci sono illusioni quando il volante ti dirige verso la tempesta imminente. Nessuna deviazione, nessuna uscita. Non hai scampo.

Continue reading “Cheap Wine – Beggar Town (2014 – Cheap Wine Records / IRD)”

Michael McDermott & The Westies – West Side Stories (2014 – Appaloosa/IRD)

michael mcdermott west side stories

Articolo di Fabio Baietti


Quanti fantasmi seduti sulle panche di legno di questo vecchio treno. Tante ancora sono le fermate sul suo percorso in mezzo al nulla. Wichita è l’ultima, prima di immergersi nella notte e arrivare a Jackson il mattino dopo.


Rosie e Lucky Leo sono gli ultimi a salire a bordo per unirsi alla sconosciuta compagnia. Oscurità profonda che lascia la bocca secca e invoglia a scrivere una poesia per un Amico. La luce fioca del vagone illumina il viso di un tizio strano. Ha lo sguardo assente, come se tenesse dentro mille storie da raccontare. Oppure idee malsane, alimentate dal dolore e dai troppi giorni passati dietro le sbarre di una prigione. Forse vorrebbe avere una pistola. Se per puntarla su di sé o per sparare in mezzo agli occhi all’ingiustizia, questo non lo sapremo mai.

Continue reading “Michael McDermott & The Westies – West Side Stories (2014 – Appaloosa/IRD)”

Bap Kennedy: dall’Irlanda con Hank Williams ed Elvis Presley nell’anima

IMG_9653

Intervista di Fabio Baietti e Andrea Furlan 

Irlandese di Belfast, Bap Kennedy vanta una carriera davvero invidiabile: cinque album con gli Energy Orchard, gruppo di rockers che una volta sbarcato a Londra è diventato una leggenda della scena live, e sei lavori solisti che gli hanno permesso di incontrare tre mostri sacri della musica. Quanti possono inserire nel proprio curriculum la collaborazione con Steve Earle, Van Morrison e Mark Knopfler? La sua musica è un ponte tra il tradizionale folk irlandese e l’America del country più genuino di Hank Williams, passando per il rock primigenio di Elvis Presley. Recentemente è stato in tournée in Italia per promuovere il nuovissimo Let’s start again. Lo abbiamo incontrato prima del concerto all’Una e Trentacinque Circa di Cantù (di cui vi abbiamo già parlato qui). Ne è scaturita una chiaccherata molto cordiale che ci ha rivelato come Bap sia una persona davvero simpatica e disponibile.

Continue reading “Bap Kennedy: dall’Irlanda con Hank Williams ed Elvis Presley nell’anima”

Dream Syndicate @ Live Club – Trezzo sull’Adda (Mi) – 5 Maggio 2014

IMG_8152

Live report e fotografie di Fabio Baietti


Un proiettile con scritto il mio nome. Quello dei Dream Syndicate ci mette due ore a percorrere il tuo corpo, conficcandosi nel cuore, nello stomaco e nel cervello. In un viaggio sotto il palco con Madame Adrenalina e Monsieur Furore a sgomitare al tuo fianco. Tutto lo scibile di una certa musica, quella che qualcuno ha ingabbiato nella limitativa definizione geografica e musicale di Paisley Underground. In realtà un magmatico sabba, con la giusta alchimia di elementi dai nomi a noi più affini. Rock (più o meno acido, più o meno roll), Punk, Physcojam, Blues. Insomma un fluire di note che non lascia scampo, purtroppo (o per fortuna) mai giunto a quel successo di massa che troppi destini di “magnifci perdenti” ha segnato nel corso degli anni.

Continue reading “Dream Syndicate @ Live Club – Trezzo sull’Adda (Mi) – 5 Maggio 2014”

Looking Into You: A Tribute To Jackson Browne (2014 – Music Road Records / IRD)

looking into you a tribute to jackson browne

Articolo di Fabio Baietti

Di solito mi avvicino ai dischi tributo con circospezione, per non dire sospetto. A maggior ragione se la musica è quella di artisti ancora “alive and kicking”. A smentire i miei dubbi arriva Looking into you, doppio cd dedicato a Jackson Browne. Uno dei grandi, indiscutibilmente. La prima caratteristica che mi ha colpito è la compattezza, l’omogeneità della qualità artistica del disco. Nessuna fuga in avanti, nessun stravolgimento dissennato (se non completi ribaltoni) delle versioni dei brani scelti. Merito di Jimmy LaFave che, oltre ad eseguire una For Everyman dilatata ed entusiasmante, è il regista nemmeno troppo occulto del progetto concretizzato dalla Music Road Records, e di una pletora di cantanti “made in Austin” che vanno a braccetto con alcuni mostri sacri che, quasi sempre, fanno centro con i brani a loro affidati.

Continue reading “Looking Into You: A Tribute To Jackson Browne (2014 – Music Road Records / IRD)”

Estra @ Tunnel – Milano – 16 Aprile 2014

IMG_7984

Live report e foto di Fabio Baietti

Hanno lasciato il segno, gli Estra.
Nella seconda metà degli italici anni 90, i testi di Giulio “Estremo” Casale si sono insinuati sottopelle. Scorticanti, criptici, deliranti, soffici, urbani, esistenziali. Quasi a voler coprire tutto il caleidoscopico panorama di anime inquiete. Alla ricerca di dare “senso” alla realtà che stavano vivendo e, soprattutto, al proprio “Io”.
Messo a ferro e fuoco da versi che stavano al largo dai paradossi o dalle metafore, arrivando secchi come pugni nello stomaco.

Continue reading “Estra @ Tunnel – Milano – 16 Aprile 2014”

WordPress.com.

Su ↑