Savino Di Muro

Un sound cosmopolita – intervista a Saffronkeira

Postato il Aggiornato il

Articolo di Savino Di Muro

Abbiamo incontrato Eugenio Caria aka SAFFRONKEIRA all'”Ironik Electronik Sardinia” presso le Terme di Casteldoria (SS), lo scorso 27 maggio, in occasione del Festival di musica Elettronica, cui ha partecipato assieme agli inglesi The Orb. Persona e artista davvero interessante della scena italiana ed internazionale.

Leggi il seguito di questo post »

Ryuichi Sakamoto – Async (Milan Records, 2017)

Postato il Aggiornato il

Articolo di Savino Di Muro

A otto anni di  distanza da “Out Of Noise (2009), suo ultimo album solista, esce per l’etichetta Milan RecordsAsynch”, del compositore giapponese Ryuichi Sakamoto. E’ il primo lavoro in studio da “Three” del 2012, scritto assieme a Jacques Morelenbaum e Judy Kang, senza dimenticare la colonna sonora del film “The Revenant” di Alejandro González Inarritu, composto con l’aiuto di Alva Noto e Bryce Dessner dei The National.

Leggi il seguito di questo post »

Steve Jansen – The extinct suite (Steve Jansen productions, 2017)

Postato il Aggiornato il

Articolo di Savino Di Muro

A distanza di un anno  da “Tender Extinction”,  esce  “The Extinct Suite”, terzo album solista di Steve Jansen.The Extinct Suite” non è un remix ma un rifacimento, in chiave decisamente ambient, in un’unica suite, del disco precedente. Steve Jansen  reinterpreta gli elementi più ambientali e orchestrali di “Tender Extinction”, tessendoli insieme con pezzi aggiuntivi per creare una suite  strumentale della durata di oltre 55 minuti.

Leggi il seguito di questo post »

Richard Barbieri – Planets + Persona (Kscope, 2017)

Postato il Aggiornato il

Articolo di Savino Di Muro

Planets + Persona è il terzo album solista del tastierista inglese Richard Barbieri, già co-fondatore  dei Japan e successivamente nei Porcupine Tree  di Steven Wilson. La sua capacità  di comporre paesaggi sonori e  tessiture  avanzate ha portato alla realizzazione di album in collaborazione con Steve Hogarth (Marillion), Steve Jansen e Mick Karn (Japan), nonché Tim Bowness (No-Man).

Leggi il seguito di questo post »

Julie’s Haircut – Invocation and ritual dance of my demon twin (Rocket Recordings, 2017)

Postato il Aggiornato il

front

Articolo di Savino Di Muro

I Julie’s Haircut nascono nella primavera del 1994 nella Provincia di Modena con una formazione a tre elementi: Nicola Caleffi, chitarra e voce; Luca Giovanardi, batteria e voce; Laura Storchi, basso e voce.
Il loro primo album, cantato in inglese, esce nel 1999 e si intitola “Fever In The Funk House”. Il gruppo propone canzoni dirette e disimpegnate che si rifanno al sound del garage rock più immediato.

Leggi il seguito di questo post »

Anacleto Vitolo: un viaggio – intervista attraverso le sue identità musicali

Postato il Aggiornato il

img_7996

Articolo di Savino Di Muro, immagini sonore di Andrea Furlan 

Anacleto Vitolo, nato a Battipaglia (SA) nel 1985, è sicuramente, non solo uno degli artisti più interessanti, ma una certezza della attuale scena Elettronica. La sua musica può, in generale, definirsi Elettronica/Drone/Noise. Abbiamo avuto modo di ascoltarlo ad Ottobre 2016 al Masada di Milano, organizzato da Plunge, con la live première di “Zolfo”, esordio discografico dell’inedito duo formato con il musicista  Gianluca Favaron. Favaron e Vitolo ci hanno molto colpito per la padronanza tecnica e la maturità artistica raggiunta.
Abbiamo rivolto alcune domande ad Anacleto, per meglio comprenderne la personalità, nonché le influenze stilistiche e musicali.
Leggi il seguito di questo post »

John Chantler – Wich way to leave? (Room40, 2016)

Postato il Aggiornato il

cover

Articolo di Savino Di Muro

Nato nel 1980 a Brisbane (Australia), John Chantler vive e lavora a Stoccolma. Ha vissuto nel corso della sua carriera artistica in Giappone, nel Regno Unito e  ha lavorato nel prestigioso centro di ricerca Elektronmusikstudion di Stoccolma, per approfondire l’utilizzo dei grandi sintetizzatori Serge Modular e Buchla 200.
Leggi il seguito di questo post »