Ricerca

Off Topic

Solo contenuti originali

Tag

Steve Wynn

The Dream Syndicate – Ultraviolet Battle Hymns and True Confessions (Fire Records, 2022)

R E C E N S I O N E


Recensione di Andrea Notarangelo

I Dream Syndicate sono un caso più unico che raro di coerenza. In un’epoca di revival e reunion, loro rappresentano l’eccezione alla regola e per questo occorre spendere qualche parola. La band di Steve Wynn fu in passato fiera rappresentante del Paisley Underground, un sottogenere losangelino nato all’inizio degli Anni ’80 che accomunava un discreto numero di band. I tratti distintivi erano la psichedelia sixities e il recupero della strumentazione base rock. In un’epoca di post new wave con sound farciti di synth e tastiere, questi gruppi riuscirono a produrre dei piccoli gioiellini musicali oltre a un culto tenuto in vita da un sottobosco di estimatori che amavano chitarre, assoli imbastarditi col blues e Lou Reed. In quegli anni i Dream Syndicate fecero uscire una manciata di Ep e quattro dischi interessanti, dei quali, almeno due capolavori (il primo The Days Of Wine And Roses del 1982 e il secondo, Medicine Show del 1984), poi lo scioglimento e un parziale oblio. Nel 2017 ecco riaprirsi una nuova fase. Steve Wynn rimette in piedi la band e non lo fa per girare il mondo e portar lustro alla gloria dei tempi che furono. Il gruppo è di nuovo in attività, modifica il proprio suono senza però tradire la psichedelia e così facendo consente a noi ascoltatori di ritrovarci oggi tra le mani il quarto disco del nuovo corso del Sindacato del sogno.

Continua a leggere “The Dream Syndicate – Ultraviolet Battle Hymns and True Confessions (Fire Records, 2022)”

The Dream Syndicate – The Universe Inside (ANTI- Records, 2020)

R E C E N S I O N E


Articolo di Giacomo Starace

The Dream Syndicate è una band nata long time ago ormai, negli anni ’80. Dopo 23 anni, nel 2012, la formazione si è ripresentata al mondo con How Did I Find Myself Here?, mostrandosi non come la band datata che torna a rivisitare i suoi classici, ma portando nuova musica, fresca e contemporanea.
Il 10 aprile 2020, infine, è stato pubblicato The Universe Inside.
È un album molto particolare, registrato per la maggior parte in presa diretta in un’unica sessione di improvvisazione.


Continua a leggere “The Dream Syndicate – The Universe Inside (ANTI- Records, 2020)”

The Dream Syndicate @ Magnolia, Segrate (Mi) – 19 giugno 2019

L I V E  R E P O R T


Articolo di Luca Franceschini e immagini sonore di Alessandro Pedale

Quando nel 2012 Steve Wynn ha riunito per la prima volta i Dream Syndicate, non erano in molti a pensare che sarebbe durata. Avrebbe dovuto esserci una data sola, poi le cose sono andate bene, ci sono state altre date, poi un vero e proprio tour, poi un disco, un tour e infine ancora un altro disco.
These Times è uscito ad aprile ed è un molto diverso da How Did I Find Myself Here, che ne aveva sancito il ritorno in studio dopo 29 anni di assenza. È molto più psichedelico e nonostante alcuni episodi molto tirati e classicamente rock, appare nel complesso più contemplativo, ricercato. Qua e là, come nel primo singolo “Black Light” o nella conclusiva “Treading Water Underneath the Stars”, l’impressione è proprio quella che si siano volute esplorare sonorità nuove, andando a giocare più con le suggestioni e con le atmosfere, piuttosto che con la durezza dei suoni e le cavalcate elettriche.

Continua a leggere “The Dream Syndicate @ Magnolia, Segrate (Mi) – 19 giugno 2019”

Steve Wynn feat. Chris Cacavas @ All’1&35circa – Cantù (Co), 6 novembre 2018


Articolo e immagini sonore di Roberto Bianchi

Realtà e leggenda sul palco dell’All’Una e Trentacinque Circa di Cantù, un ennesimo evento di alta qualità che rimarrà impresso nelle menti dei fortunati presenti.

Steve Wynn e Chris Cacavas hanno scritto pagine importanti nell’infinito libro della musica.

Continua a leggere “Steve Wynn feat. Chris Cacavas @ All’1&35circa – Cantù (Co), 6 novembre 2018”

The Dream Syndicate @ Circolo Magnolia, Segrate (Mi) – 26 ottobre 2017

Articolo di Luca Franceschini, immagini sonore di Andrea Furlan

È stato un concerto che ricorderò a lungo. Difficile dire se si sia trattato del migliore visto finora quest’anno perché, al di là che ce ne sono stati tanti, le impressioni soggettive e l’emotività in questi casi giocano moltissimo. Ma i Dream Syndicate al Magnolia hanno spaccato tutto e tutti, fugando una volta per tutte i dubbi di tutti coloro che temevano una reunion avvenuta sull’onda dell’effetto nostalgia e della monetizzazione del passato.

Continua a leggere “The Dream Syndicate @ Circolo Magnolia, Segrate (Mi) – 26 ottobre 2017”

Dream Syndicate @ Live Club – Trezzo sull’Adda (Mi) – 5 Maggio 2014

IMG_8152

Live report e fotografie di Fabio Baietti


Un proiettile con scritto il mio nome. Quello dei Dream Syndicate ci mette due ore a percorrere il tuo corpo, conficcandosi nel cuore, nello stomaco e nel cervello. In un viaggio sotto il palco con Madame Adrenalina e Monsieur Furore a sgomitare al tuo fianco. Tutto lo scibile di una certa musica, quella che qualcuno ha ingabbiato nella limitativa definizione geografica e musicale di Paisley Underground. In realtà un magmatico sabba, con la giusta alchimia di elementi dai nomi a noi più affini. Rock (più o meno acido, più o meno roll), Punk, Physcojam, Blues. Insomma un fluire di note che non lascia scampo, purtroppo (o per fortuna) mai giunto a quel successo di massa che troppi destini di “magnifci perdenti” ha segnato nel corso degli anni.

Continua a leggere “Dream Syndicate @ Live Club – Trezzo sull’Adda (Mi) – 5 Maggio 2014”

Sito web creato con WordPress.com.

Su ↑