Il sale della terra – di Win Wenders e Juliano Ribeiro Salgado (2014)

Postato il

salgado 01
Articolo di Christian Di Martino

Un’incredibile fusione tra due meravigliose e potentissime espressioni d’arte, il cinema e la fotografia.
Uno dei più grandi registi ancora viventi (Wim Wenders in co-regia con Juliano Ribeiro Salgado) racconta la vita di uno dei più grandi fotografi ancora viventi (Sebastião Salgado).
Un lungo viaggio nel tempo e nella condizione umana attraverso gli straordinari reportages dei suoi progetti fotografici creati insieme all’inseparabile moglie Lélia Wanick Salgado.


Da questo film esce un personaggio incredibile, che ha viaggiato in mezzo alla morte e in mezzo alla vita.
Quest’uomo ha visto le tenebre, la sconvolgente disumanità della natura umana.
La sua anima si è ammalata come il milione di persone con cui ha convissuto in giro per il mondo, ma poi ha saputo guarirsi riscoprendo la luce nella Natura, nella sua straordinaria vitalità (il suo ultimo progetto ”La Genesi”).
Un uomo di una sensibilità immensa che ha insegnato all’umanità intera quanto si può fare di veramente concreto per il bene di questo pianeta.

salgado 02
La vita di Sebastião è raccontata da Wenders con dolcezza e profondo rispetto e non risulta mai invasivo. Wenders presta il suo occhio cinematografico e si limita semplicemente ad ascoltare con qualche personale tocco di stile.
Per esempio quando Salgado è seduto davanti ad alcune sue fotografie e ci racconta la storia di quelle immagini immortalate nel tempo.
Wenders gioca magistralmente con il suo primo piano, rigorosamente in bianco e nero, facendo intravedere in trasparenza la fotografia che sta osservando in quel momento. Il risultato visivo è magnifico perché le immagini sembrano (e nella realtà lo sono) stampate nella testa del fotografo.
Questo documentario è un viaggio epico fatto di luci e ombre che Salgado sa cogliere alla grande con il suo occhio, il suo cuore e la sua macchina fotografica .
Un film atroce e commovente ma nello stesso tempo pieno di speranza.
Assolutamente da vedere, per chi ama Salgado, per chi ama Wenders ma in generale per chi ama l’arte.

salgado 03

salgado 04

salgado 05

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...