A P P U N T I  D A  N O V A R A J A Z Z


Articolo di Mario Grella

Rita Dove è stata la seconda scrittrice afroamericana a vincere il Premio Pulitzer, per il semplice motivo che la prima fu Gwedolyn Brooks ed è proprio a queste due poetesse e scrittrici che fanno riferimento Angela Flahault (voce), Séverine Morfin (viola), Nicola Larmignat (batteria), in questo bel concerto Three Days of Forest titolo quanto mai adatto al luogo, che anche quest’anno ospita uno dei primi concerti di NovaraJazz.

Sotto al gigantesco cedro della corte di Villa Picchetta nel cuore del Parco del Ticino, la voce di Angela Flahault sembra arrivare dalla storia della musica, facile sentire in lei gli echi lontani di Suzanne Vega o Marianne Faithfull, come un’eredità della quale è difficile sbarazzarsi. La viola di Séverine Morfin invece raccoglie la sapienza della musica popolare europea e in particolare quella dell’area celtica (che non è quella farlocca che pensano i “padanosi”), arrivando a creare tonalità vocali e strumentali che sposate mirabilmente ai testi delle due poetesse afroamericane, ci fanno dono di piccole creature sonore di assoluta originalità. Il “focus” sul jazz francese da parte di NovaraJazz in questo weekend parte meravigliosamente bene e c’è da immaginare che proseguirà anche meglio.

Crediti immagini: Emanuele Meschini (1,2) e Mario Grella (3,4)