Cerca

Off Topic

Voci fuori dal coro

Autore

Off Topic Redazione

Voci fuori dal coro

Redh – Torneremo (Artist Firts/Kobayashi, 2019)

R E C E N S I O N E


Articolo di Cristiano Carenzi

Il primo ep di Redh è composto da sei brani ma di fatto soltanto uno a noi non ancora noto. Tra l’anno scorso e la prima metà di questo ha infatti pubblicato cinque singoli che con un inedito creano l’ep in questione. Il brano nuovo conclude il progetto e si intitola Non mi va più e rispetto alle altre tracce è più ritmato e, oltre alle immancabili tastiere, anche la chitarra trova il suo posto centrale nella produzione (l’unico altro brano in cui le chitarre fanno da melodia è Ci Credi). Per il resto le canzoni che lo compongono sono tutte abbastanza omogenee e in linea con la nuova scena ItPop che sta uscendo nell’ultimo periodo: canzoni piene di Synth e con la scelta della drum machine al posto di una batteria vera e propria, accompagnate da un cantato lieve ma leggermente sofferto e la tematica d’amore (finito e possibilmente male) al centro della scrittura.

Continua a leggere “Redh – Torneremo (Artist Firts/Kobayashi, 2019)”

Thom Yorke e la sua prima volta sul palco di Umbria Jazz – 20 Luglio 2019

L I V E – R E P O R T


Articolo di Ylenia Pepe

Sabato 20 luglio si è svolto un concerto memorabile presso l’arena Santa Giuliana di Perugia; quello di Thom Yorke: un viaggio tra l’elettronica e le sperimentazioni musicali che hanno regalato momenti magici ai fan del leader dei Radiohead.
Innanzitutto, a riscaldare gli animi dei 6000 spettatori ci ha pensato il preconcert di 40 minuti del batterista e compositore elettronico Andrea Belfi; subito dopo sono state proiettate le luci per il concerto di Thom Yorke; simboli tridimensionali sul palco ed una musica di attesa che sembrava non volesse finire più.

Continua a leggere “Thom Yorke e la sua prima volta sul palco di Umbria Jazz – 20 Luglio 2019”

Woodoo Fest – 17/21 luglio 2019 – Cassano Magnago (VA)

L I V E – R E P O R T


Articolo di Luca Franceschini (Day 2-3-4) e Giovanni Carfì (Day 1-5), immagini sonore di Alessandro Pedale

Woodoo Fest torna anche quest’anno con un programma ricco ed interessante, con gruppi che in questi ultimi anni, e in molti casi mesi, hanno detto la loro con uscite degne di nota, o performance coinvolgenti. Questa è la sesta edizione e la “festa nel bosco” si fa grande, ospitando street food, due palchi di cui uno coperto, e varie chicche tra cui una postazione games rubata da qualche sala giochi, che se non era fine anni ’80 eravamo da poco nei ’90; ma andiamo con ordine, perché il bosco è vivo, bisogna conoscerlo e saperlo vivere, conosciamo così gli abitanti del primo giorno…

Continua a leggere “Woodoo Fest – 17/21 luglio 2019 – Cassano Magnago (VA)”

Jack in Water – Presence (Nettwerk-Bertus, 2019)

R E C E N S I O N E


Articolo di Letizia Grassi

Presence. Già nel titolo del nuovo EP, Jack in Water sottolinea il seguito naturale dell’EP Absence, con il quale nel 2018 ha iniziato a collaborare con la Nettwerk Music Group. Ed è proprio la “presenza” il filo conduttore di questo viaggio alla scoperta delle vere relazioni umane. Jack in Water, all’anagrafe William Clapson, è un mix di malinconia e di esplosione di sentimenti, di gioia, di dolore, di conforto e di consapevole rassegnazione. Il tutto raccontato con una voce soul, calda e viva, che si muove secondo un’alternanza di intensità e di dinamicità, rendendo la melodia estremamente coinvolgente.

Continua a leggere “Jack in Water – Presence (Nettwerk-Bertus, 2019)”

Thom Yorke – Anima (XL Recordings, 2019)

R E C E N S I O N E


Articolo di Manuel Gala

Il colore è un mezzo per esercitare sull’anima un’influenza diretta. Il colore è un tasto, l’occhio il martelletto che lo colpisce, l’anima lo strumento dalle mille corde” (Vasilij Kandinskij).

Dipinge anime contorte Thom Yorke, come se cadessero da grattacieli, giù verso il vortice della paura, dell’incertezza quotidiana. Dipinge linee frammentate con i suoi loop magistralmente indirizzati verso l’ignoto dal suo fidato amico Nigel Godrich, ispirandosi al consumismo e alle multinazionali, alla dura realtà che pone l’uomo schiavo della tecnologia.

Continua a leggere “Thom Yorke – Anima (XL Recordings, 2019)”

EX:RE @ Circolo Magnolia – Segrate (Mi), 21 luglio 2019

L I V E – R E P O R T


Articolo di Luca Franceschini

Arriva finalmente anche in Italia EX:RE, nuovo progetto di Elena Tonra che lo scorso dicembre, accantonati per un attimo i suoi Daughter, ha realizzato un disco che può essere considerato una sorta di avventura solista e che partiva, a livello lirico, dalla rottura di una relazione amorosa (“Regarding Ex”, appunto). Un lavoro convincente, per quanto mi riguarda tra i migliori del 2018, che pur mantenendo saldo, a mo di marchio di fabbrica, stile vocale ed elementi del songwriting adottati anche con la sua band principale, riusciva anche ad aprire prospettive nuove, incorporando sonorità più scure rispetto a quelle a cui eravamo abituati, oltre che qualche piccola incursione in ambito elettronico.

Continua a leggere “EX:RE @ Circolo Magnolia – Segrate (Mi), 21 luglio 2019”

TOdays festival | 24 25 26 Agosto 2019 | Torino

N E W S


Articolo di Claudia Losini

Risale solo a pochi giorni fa la notizia della laringite di Zach Condon, che ha portato la band Beirut a cancellare tutti gli show europei, inclusa la data torinese del Todays Festival il 23 di agosto. Ma Gianluca Gozzi, direttore di Todays, ci ha abituati alle sorprese: l’anno scorso, a sole 24 ore dall’annullamento dei My Bloody Valentine, aveva già pronto l’asso nella manica, annunciando i Mogwai.

Continua a leggere “TOdays festival | 24 25 26 Agosto 2019 | Torino”

The Darkness @ Carroponte – Sesto San Giovanni (Mi), 20 luglio 2019 [opening Hangarvain + Noise Pollution]

L I V E – R E P O R T


Articolo e immagini sonore di Stefania D’Egidio

Chi, per questioni anagrafiche, non ha vissuto l’epoca d’oro del glam, guardando i Darkness dal vivo potrà assaporarne i fasti: gli ingredienti ci sono tutti, dal look colorato ed eccentrico alla teatralità delle esibizioni, il tutto condito con un pizzico di autoironia che non guasta mai.

Bon Iver @ castello Scaligero di Villafranca (Vr), 17 luglio 2019

L I V E – R E P O R T


Articolo di Luca Franceschini, immagini sonore di Claire Powell

Sono passati sei anni dall’ultimo concerto di Bon Iver nel nostro paese e l’attesa era comprensibilmente tanta. Vero che le quotazioni di Justin Vernon erano forse leggermente scese tra gli amanti dell’Indie Folk più oltranzista, dopo che l’uscita di 22, A Million ne aveva rivelato un aspetto molto più sperimentale e destrutturato di quanto fosse lecito aspettarsi. Allo stesso tempo, però, si era trattato di una mossa quasi annunciata: la linearità dell’approccio alla scrittura non è mai stata troppo tipica del musicista del Wisconsin e i suoi diversi progetti paralleli (Vulcano Choir, recentemente Big Red Machine), unitamente ai featuring su brani di artisti apparentemente lontani dal suo modo di sentire (vedi James Blake o Bruce Hornsby) ne fanno un artista molto più poliedrico di quanto fosse lecito aspettarsi dando un ascolto solo al primo lavoro a nome Bon Iver (che non a caso è il più amato dal pubblico generalista ma, almeno a mio parere, quello meno interessante musicalmente).

Continua a leggere “Bon Iver @ castello Scaligero di Villafranca (Vr), 17 luglio 2019”

WordPress.com.

Su ↑