Cerca

Off Topic

Voci fuori dal coro

Autore

Off Topic Redazione

Voci fuori dal coro

Quel sogno, divenne realtà! – L’intervista a Fabio Zaffagnini a pochi giorni dal Rockin’1000.

I N T E R V I S T A


Articolo di Iolanda Raffaele foto copertina Marco Onofri

È iniziato il count down per l’atteso Rockin’ 1000 di Linate del 12 ottobre e Off Topic non si è trattenuta dal curiosare. In quest’intervista al fondatore e general manager Fabio Zaffagnini abbiamo cercato di capire un po’ di più per preparare bene i nostri lettori a questo straordinario evento.

Continua a leggere “Quel sogno, divenne realtà! – L’intervista a Fabio Zaffagnini a pochi giorni dal Rockin’1000.”

Profumo di Rock e sapore di Sud: Carmen Consoli @Teatro Politeama Mario Foglietti, Catanzaro – 5 ottobre 2019

L I V E – R E P O R T


Articolo di Iolanda Raffaele – Immagini Festival D’Autunno

Elegante come una dama, dolce come una fata, grintosa come una rockstar, irrompe così Carmen Consoli sul palco del Teatro Politeama Mario Foglietti di Catanzaro.

Il primo sabato di ottobre del Festival d’Autunno si tinge di note e colori elettrici con la cantautrice catanese che inizia la sua esibizione con L’ultimo bacio ed affida a questa famosa canzone il ruolo di apripista per un concerto intenso, emozionante e divertente.

Continua a leggere “Profumo di Rock e sapore di Sud: Carmen Consoli @Teatro Politeama Mario Foglietti, Catanzaro – 5 ottobre 2019”

Roger Waters. Us + Them – Il film concerto

C I N E M A


Articolo di Giovanni Tamburino

Già semplicemente sentire il nome di Roger Waters basterebbe a far accorrere una moltitudine di gente da ovunque, una chilometrica lista di categorie umane messe insieme dal grande punto di non ritorno nella storia della musica che prende il nome di Pink Floyd. Eppure la storia dello storico bassista non si esaurisce con la rivoluzione portata avanti con Mason, Barrett, Gilmour e Wright, ma si dilata nelle decadi successive, trovando nuovi terreni da esplorare e linfa nuova per i lavori che già lo avevano consacrato all’Olimpo della musica e non solo.

Continua a leggere “Roger Waters. Us + Them – Il film concerto”

Club To Club 19: La luce al buio season 2

C O M U N I C A T O – S T A M P A


Articolo di Claudia Losini

ClubToClub quest’anno si veste di luce nuova. Già consolidato come punta di diamante degli eventi europei per la sua selezione di ampie vedute, da qualche anno si impone come principale portavoce della scena avant-pop, con nomi come Thom Yorke, Franco Battiato, James Blake e Aphex Twin, solo per citarne alcuni.

Continua a leggere “Club To Club 19: La luce al buio season 2”

Peter Doherty – Tre i live in Italia

C O M U N I C A T O – S T A M P A


Articolo di Stefania D’Egidio

Peter Doherty, l’ultimo dei poeti maledetti, torna il 13 ottobre ai Magazzini Generali di Milano, dopo le precedenti esibizioni con Libertines, Babyshambles e The Puta Madres.

Continua a leggere “Peter Doherty – Tre i live in Italia”

Kazu Makino – Adult Baby (Adult Baby Records/K7, 2019)

R E C E N S I O N E


Articolo di Joshin E. Galani

E’ uscito a settembre Adult Baby, album dell’artista giapponese Kazu Makino, polistrumentista e cantante dei Blonde Redhead (gruppo indie-rock newyorkese, attivo dal 1993, composta da Kazu Makino e dai gemelli italiani Simone e Amedeo Pace) che, per questa uscita presenta semplicemente il suo nome di battesimo.
Esce per la Adult Baby Records, etichetta fondata dalla stessa Kazu Makino e distribuito dalla K7.
Anticipato ad aprile dal singolo Salty girato all’isola d’Elba dove Kazu si è trasferita ed ha visto nascere questo suo nuovo progetto.

Continua a leggere “Kazu Makino – Adult Baby (Adult Baby Records/K7, 2019)”

Liam Gallagher – Why Me? Why Not (Warner Records, 2019)

R E C E N S I O N E


Articolo di Manuel Gala

Dove eravamo rimasti?
Ah si, As you were di Liam batte Who built the moon? degli High flying birds di Noel 1 a 0 e palla al centro, come direbbero i 2 fratelloni tifosi del Manchester City.
Ma se è la fede calcistica ad unirli, non si può dire lo stesso del sangue… Tante le diatribe familiari e troppe le rivalità, sfociate in quel maledetto 29 agosto 2009 a Parigi, quando la chitarra che aveva accompagnato Noel durante tutti i live intorno al mondo (All around the world) si infranse in mille pezzi sul suolo francese, scagliata con una tale violenza da Liam che quel gesto segnò il punto di non ritorno.

Continua a leggere “Liam Gallagher – Why Me? Why Not (Warner Records, 2019)”

Il faro: colonna sonora di un’estate conclusa

I N T E R V I S T A


Articolo di Luca Franceschini

Calabi, che nella vita di tutti i giorni si chiama Andrea, lo conoscevamo già ai tempi dei Plastic Made Sofa, anche se all’epoca la sua creatività era messa al servizio di un collettivo di musicisti e il genere che facevano era diverso, anche se non proprio così tanto. Oggi decide di andare da solo e di inserirsi in quella galassia It Pop che, al di là di tutti i rischi di omologazione e appiattimento, sta comunque donando alla musica del nostro paese una stagione d’oro che difficilmente dimenticheremo.
Mi è capitato di vederlo dal vivo vicino alla sua Bergamo, nell’ultima serata del Filagosto, una rassegna musicale totalmente gratuita che negli ultimi anni ha chiamato artisti di eccellenza assoluta. Io ero lì per Giorgio Poi, nel bill c’era anche Francesco De Leo ma prima si è esibito questo ragazzo magro e dai folti capelli neri, che sul momento non avevo collegato alla passata militanza in una band che comunque ho seguito troppo poco per potere operare qualunque tipo di collegamento.
Detto questo, la sua scrittura vivace ma non affettata, i suoi testi giocosi ma non cazzari, unitamente al pubblico che ha partecipato e cantato tutti i brani come se li conoscesse da una vita, mi hanno favorevolmente impressionato e mi hanno fatto capire che in quel breve set c’era qualcosa che meritava di essere guardato. Detto questo, ai primi di settembre è uscito “Il faro”, il suo nuovo singolo, che ha seguito, a pochi mesi di distanza, “Bella veramente”. In precedenza, sempre nell’anno in corso, c’era stato un Ep, “Il cielo in un caffè”, quattro canzoni che già da sole valevano a farsi un’idea della bontà di questo progetto. Lo abbiamo così raggiunto per telefono, per fare quattro chiacchiere e conoscerlo di più.

Continua a leggere “Il faro: colonna sonora di un’estate conclusa”

Uochi Toki – Malaeducaty (Light Item, 2019)

R E C E N S I O N E


Articolo di Cristiano Carenzi

Malaeducaty è il nuovo progetto di Uochi Toki e collocarlo in qualsiasi genere o ambito musicale risulta davvero impossibile; anche metterlo tra coloro che vanno controtendenza non risulta efficace per spiegare questo progetto alquanto particolare. Il disco è composto da diciassette tracce con strumentali composte semplicemente da bassi e rumori. Ovviamente non si tratta di quel tipo di rumori quasi soavi che troviamo spesso nella musica noise, in questo caso si tratta di suoni molto più “hard” e distorti.

Continua a leggere “Uochi Toki – Malaeducaty (Light Item, 2019)”

WordPress.com.

Su ↑