Appaloosa

Charlie Cinelli – Rio Mella (2016, Appaloosa/IRD)

Postato il Aggiornato il

charlie cinelli rio mella

Articolo e immagini sonore di Roberto Bianchi

Charlie Cinelli è un uomo di spettacolo, che calca le scene dall’inizio degli anni ’80.
Nato nel 1958 a Sarezzo (BS) ha seguito l’irresistibile fascino della musica fin da ragazzino, impegnandosi nello studio del contrabbasso al conservatorio di Brescia. Attratto dalle luci del palcoscenico ha presto abbandonato gli studi per unirsi alla band di Iva Zanicchi. Dopo un paio d’anni si è trasferito in Inghilterra, girando per locali di ogni genere con gruppi country & western, orchestre da ballo e big band alla Glenn Miller. Durante questa esperienza ha esteso le proprie capacità musicali imparando a suonare, oltre a basso e contrabbasso, chitarre e saxofono. Rientrato in Italia ha collaborato in studio con molti artisti di punta tra cui Zucchero, Mario Lavezzi, Riccardo Cocciante, Mina, Renato Zero, Baccini e Loredana Bertè.

Leggi il seguito di questo post »

Appaloosa – BaB (Black Candy, 2016)

Postato il

front

Articolo di Sabrina Tolve.

Forse è un po’ tardi per parlare di BaB degli Appaloosa, ma non parlarne sarebbe altrettanto ingiusto, quindi, anche se in ritardo, eccoci qui.
Nato durante il tour europeo di Trance44 e concepito da Marco Zainello e Niccolò Mazzantini, Bab ci mostra un volto diverso, più deciso, oscuro e cattivo del gruppo livornese, rispetto al precedente album;
Leggi il seguito di questo post »

James Maddock – The Green (2014 – Appaloosa / IRD)

Postato il

james maddock the green

Articolo di Fabio Baietti

Per James Maddock è arrivato il momento di “riportare tutto a casa”. Camminando all’alba nella Lower East Side di una Manhattan che si sta risvegliando stropicciandosi gli occhi. Ammirando l’ennesimo alzarsi del Sole, in una Avenue divenuta nel tempo familiare come i campetti dietro casa, in quel di Leicester, UK. Ricordi di gioventù che riaffiorano nell’anima. Nostalgia venata di sottile ironia, sguardo benevolo sull’età dell’innocenza. Fissata in foto non troppo ingiallite che ancora provocano sussulti nel cuore.

Leggi il seguito di questo post »

Mary Cutrufello – Faithless world (Appaloosa/IRD, 2014)

Postato il Aggiornato il

album cover

Articolo di Antonio Spanò Greco

Scordatevi amori sdolcinati, languidi sguardi e tenere carezze: qua si consuma l’amore in una notte tra le mura scalcinate di motel maleodoranti, la carne chiama carne e il mattino dopo è già tanto se si ricorda il nome; la vita non è decisioni ponderate, riflessioni oculate e condivise con chi si ama, ma tutto è basato sull’istinto, sulla forza primordiale delle necessità basilari di una persona.
Leggi il seguito di questo post »