Cerca

Off Topic

Solo contenuti originali

Tag

Murubutu

Claver Gold & Murubutu – Infernvm (Glory Hole Records, 2020)

R E C E N S I O N E


Articolo di Giovanni Tamburino

Da una selva sonora di scratch e basi strumentali sinistre iniziano a riecheggiare alcune tra le terzine più celebri del viaggio che stiamo per intraprendere in maniera ben diversa dai tempi dei banchi di scuola.
Il 31 marzo, in occasione della ricorrenza della fine della prima parte del viaggio di Dante Alighieri, con Selva Oscura si apre INFERNVM, il joint album di Claver Gold e Murubutu, maestri e protagonisti assoluti dello storytelling all’italiana, che non fanno mistero della passione per la penna del Sommo Poeta e ci fanno incontrare con uno sguardo nuovo la celebre cantica della Divina Commedia.

Continua a leggere “Claver Gold & Murubutu – Infernvm (Glory Hole Records, 2020)”

La metropoli e la Parola: quattro chiacchiere con Carlo Corallo

I N T E R V I S T A


Articolo di Giovanni Tamburino

Ho appena messo fuori dal frigo birra e altre cose da bere quando suonano al citofono. È arrivato.
Vado ad aprire e sorrido pensando che Carlo Corallo, uno dei rookie dello storytelling italiano, indicato da Murubutu come una delle promesse del genere, con il primo album appena sfornato, è la stessa persona con cui ho passato le ricreazioni a parlare di musica al liceo classico Umberto I di Ragusa, pomeriggi a base di giochi di ruolo in un garage polveroso e serate nei pub che ci hanno visto crescere e che ci ritrovano ogni volta che torniamo da Milano per le vacanze.
Mentre sto lì a divertirmi e sentirmi un po’ un vecchio con questi pensieri, Carlo è alla porta. Ci salutiamo, lo faccio entrare e gli riempio il bicchiere mentre ci buttiamo sui divani di casa mia e iniziamo a chiacchierare di come vanno l’università e le nostre vite, prima di arrivare al motivo dell’invito e iniziare.

Continua a leggere “La metropoli e la Parola: quattro chiacchiere con Carlo Corallo”

Ernesto Anderle – Murubutu – RAPconti illustrati (BeccoGiallo, 2020)

L E T T U R E


Articolo di Giovanni Tamburino

Cos’è una canzone? Cosa nasce da un paio di cuffie, attraversa timpani, terminazioni nervose e arriva fino al cervello? Cosa arriva nella dimensione più profonda di chi ascolta e tocca qualcosa che, per comodità (ma che i veri appassionati non dovranno nemmeno sforzarsi per riuscirci), potremmo chiamare anima?
Ritmo, suono, parole. Poi ancora sensazioni, ricordi.
Immagini.
Distinte, annebbiate, evocative e ancora familiari o distorte. Dai padiglioni auricolari alla cornea senza nemmeno farci caso.
Troppo teorico, troppo poetico?
Eppure Alessio Mariani, aka Murubutu, sembra abbastanza convinto di questo nel lanciare il suo ultimo singolare featuring.

Continua a leggere “Ernesto Anderle – Murubutu – RAPconti illustrati (BeccoGiallo, 2020)”

Murubutu @ Magazzini Generali, Milano – 7 marzo 2019 [opening Carlo Corallo]

L I V E – R E P O R T


Articolo di Giovanni Tamburino, immagini sonore di Alessandro Pedale

Mentre consumiamo quella che ormai è la tradizionale cena a base di focacce prese all’Esselunga davanti ai Magazzini Generali, iniziamo a vedere la gente che si affretta verso il luogo dell’evento. La fila all’ingresso non è molto lunga al momento dell’apertura, ma il sold out è annunciato e il locale non ci mette molto a riempirsi. È un’occasione speciale: uno dei primi concerti in un club del prof. Alessio Mariani aka Murubutu, alle prime battute del tour promozionale per Tenebra è la notte ed altri racconti di buio e crepuscoli, il suo ultimo disco uscito il 1° febbraio per Mandibola Records.

Oltre ad essere numeroso, il pubblico è estremamente vario sia a livello umano – gente evidentemente vestita secondo i codici della scena rap più dura e pura fino a quelli che hanno tutta l’aria di essere metalheads rodati – che per età, da ragazzini a padri di famiglia. Prove più che evidenti per dimostrare come il protagonista della serata si distingua nell’ambiente musicale da cui emerge e come sia riuscito a conquistarsi un seguito ampio e lontano dai canoni del mainstream.

Continua a leggere “Murubutu @ Magazzini Generali, Milano – 7 marzo 2019 [opening Carlo Corallo]”

Murubutu – Tenebra è la notte ed altri racconti di bui e crepuscoli (Mandibola Records, 2019)

Articolo di Giovanni Tamburino

Il frinire dei grilli. Poi gli archi. Seguono voci tribali e alla fine di questo crescendo si impone sulla scena la voce grave del Maestro.
È questo il preludio del nuovo lavoro del prof. Alessio Mariani in arte Murubutu: Tenebra è la notte ed altri racconti di bui e crepuscoli, chiara citazione dall’opera di Fitzgerald Tenera è la notte. Dopo i concept album sul mare e sul vento, un’antologia di narrazioni con protagonista assoluta la Notte, tra storia, mito, letteratura e astronomia, in un viaggio dai classici alla letteratura contemporanea, dal racconto popolare a storie di vita vissuta. Sempre la stessa eppure mai uguale, capace di celare forme allo sguardo e di mostrarne altre, mutandone persino la natura, tiranna e madre di gente che nel corso degli eventi si è trovata a rivolgersi a lei, ora viene sviscerata, esaminata nelle varie angolature attraverso gli occhi delle personalità che lo storyteller ha voluto raccontare.

Continua a leggere “Murubutu – Tenebra è la notte ed altri racconti di bui e crepuscoli (Mandibola Records, 2019)”

Murubutu – L’uomo che viaggiava nel vento e altri racconti di brezze e correnti (Mandibola Records, 2016)

cover-fronte-venti-1024x1011

Articolo di Giovanni Tamburino

«È il miglior cantautore senza note o parole
Nella notte fra i dolmen cantastorie ad honorem»

È il vento il protagonista della quarta collana di rap-conti – così ormai vengono definiti – di uno dei maestri dello storytelling italiano, in collaborazione con altri grandi nomi della scena nostrana quali Ghemon, Dargen D’Amico, il collettivo reggiano La Kattiveria.
Il prof. Mariani tira fuori il suo celebre alter ego per insegnare raccontando storie. Storie di vita, storie di miti, storie di storie. Il tutto intessuto su una struttura melodica estremamente variegata, dalla dolce lullaby al piano fino ai ritmi più tribali, che svela scenari dalle atmosfere sognanti come dai toni estremamente cupi e opprimenti.

Continua a leggere “Murubutu – L’uomo che viaggiava nel vento e altri racconti di brezze e correnti (Mandibola Records, 2016)”

WordPress.com.

Su ↑