Articolo di Luca Franceschini immagini sonore di Ambrogio Brambilla

L’essenza del concerto di Johnny Marr dell’altra sera è racchiusa nei primi due brani: l’apertura, con la robusta “The Tracers”, tratta dal nuovo disco e poi, in rapida successione, il classico degli Smiths “Bigmouth Strikes Again”. In questi dieci minuti scarsi ci sono dentro tutti i motivi per cui il pubblico ha riempito il Fabrique (sempre allestito a capienza ridotta ma comunque con un bel colpo d’occhio). Chi è oggi Johnny Marr? Può essere ancora considerato l’ex chitarrista degli Smiths? O non sarebbe meglio definirlo semplicemente uno dei più talentuosi musicisti della sua generazione? Io a Milano ho visto entrambe le cose e i due brani iniziali me l’hanno confermato. 


Continue reading “Johnny Marr @ Fabrique, Milano – 29 novembre 2018”