Nada @ Piazza della Resistenza. Scandicci (Fi), 12 luglio 2014

Postato il Aggiornato il

nada1

Articolo e foto di Monica Mazzoli

E’ (quasi) metà Luglio, ma il sole è ancora timido e non ama farsi vedere. Il concerto di Nada, in piazza della Resistenza a Scandicci (Firenze), porta quel giusto bagliore di luce in una strana sera d’estate, con gli occhi rivolti al cielo nuvoloso e gli ombrelli a portata di mano. Mancano pochi minuti alle dieci, quando sale sul palco con la sua band, via di mezzo tra piccola orchestrina (fagotto, tromba, viola) e gruppo rock (batteria, basso, chitarra, tastiere).

Abbandonata l’atmosfera più intima della parte primaverile del tour di “Occupo poco spazio” nei piccoli club, Nada (ri)trova il calore dei concerti all’aperto, e così capita di vedere tra il pubblico bambini, giovani, anziani e la musica si trasforma in quello che dovrebbe (sempre) essere: una grande festa in cui tutti sono invitati e nessuno è escluso. E la stessa artista, prima di cantare il primo brano (la title track dell’ultimo album), invita gli spettatori a riunirsi in un gruppo il più coeso possibile sotto le transenne.

nada2

Vestita in bianco e nero, si fa letteralmente trasportare dal tappeto sonoro dei musicisti che l’accompagnano, così viene fuori la grande interprete che è, padrona della propria voce, linea narrante di tante storie (“Sonia”, “La terrorista”, “Questa vita cambierà”), nuove per gran parte dei presenti. Poco importa. La forza di una canzone nel colpire al primo colpo, e molte persone, non di certo habitué di concerti – figuriamoci di quelli rock – hanno gradito lo spettacolo. Sessantenni, che forse l’avevano persa di vista, lontano dai grandi palcoscenici da qualche anno, la ritrovano in forma smagliante. La grinta c’è, la voglia di coinvolgere gli ascoltatori pure, non manca proprio niente. E quando partono i vecchi “classici” (“Ma che freddo fa”, “Amore disperato”) il clima si surriscalda e sembra davvero estate. Un concerto, quello di Nada, breve – un’ora e mezza scarsa – e intenso, di una delle migliori voci (italiane) femminili in circolazione.

nada 3

Scaletta:
– Occupo poco spazio
– La mia anima
– Guardami negli occhi
– Tutto l’amore che mi manca
– Auguri
– La Terrorista
– L’ultima festa
– Questa vita cambierà
– Il tuo dio
– Gente così
– Ma che freddo fa
– Amore disperato
– Luna in piena
Bis
– Sonia
– Sulle rive del fiume
Secondo bis
– L’elettricità

nada 5

nada 4

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...