Cerca

Off Topic

Voci fuori dal coro

Tag

Alessandro Pedale

Franco126 @ Alcatraz, Milano – 27 marzo 2019 [opening Francesco De Leo]

L I V E – R E P O R T


Articolo di Cristiano Carenzi, immagini sonore di Alessandro Pedale

Il primo disco da solista di Franco126 ci ha dimostrato le sue grandi capacità di scrittura e, come c’è stato un notevole salto qualitativo in studio ciò si è rispecchiato anche sui live. È Mercoledì 27 Marzo e l’Alcatraz, come ci si poteva aspettare, è andato sold out e infatti la folla aspetta impaziente l’arrivo dell’esponente della Love Gang. Prima di lui però sul palco si presenta Francesco De Leo, altro membro del roster Bomba Dischi per il quale ho sempre avuto un debole. L’estate scorsa sono riuscito con piacere a vederlo live più volte ma mai nelle modalità che ci ha presentato questa sera.

Continue reading “Franco126 @ Alcatraz, Milano – 27 marzo 2019 [opening Francesco De Leo]”

Edda @ Santeria Toscana 31, Milano – 28 marzo 2019 [opening Manitoba]

L I V E R E P O R T


Articolo di Luca Franceschini e immagini sonore di Alessandro Pedale

Arrivo al Santeria che i Manitoba sono nel pieno del loro set. La band toscana, uscita un anno fa con “Divorami”, ci dà dentro alla grande col suo rock potente e di chiara derivazione nineties. Sicuramente bravi ma è una proposta che, declinata in quel modo, mi lascia indifferente.

In fondo al locale, nel frattempo, vicino al banchetto del merchandising, un Edda visibilmente gioviale e su di giri, è intento a salutare e ad abbracciare chiunque gli si presenti vicino, tanto che più che un artista prossimo a salire sul palco, appare come un padrone di casa intento a trattenere gli ospiti. Riflesso naturale di un processo di maturazione e direi di quasi ringiovanimento, che nel giro di poco meno di dieci anni lo ha fatto passare da un quasi completato processo di autodistruzione ad una definitiva rinascita artistica.

Inutile parlare di lui come dell’ex cantante dei Ritmo Tribale. Inutile anche cercare segni di una possibile reunion coi suoi ex compagni (che da pochissimo sono tornati, con ottimi risultati, a scrivere canzoni), men che meno aspettarsi che ripeschi qualche episodio del suo passato durante i concerti. Arrivato al quinto disco, Stefano Rampoldi non ha perso un briciolo della sua sana follia, quel suo essere perennemente sopra le righe e fuori dai ranghi, ma allo stesso tempo appare un uomo in pace con se stesso e, soprattutto, pacificato con il proprio mestiere di musicista (che è davvero un mestiere, ormai, visto che da qualche anno è tornato a fare il professionista a tempo pieno).

Continue reading “Edda @ Santeria Toscana 31, Milano – 28 marzo 2019 [opening Manitoba]”

Murubutu @ Magazzini Generali, Milano – 7 marzo 2019 [opening Carlo Corallo]

L I V E – R E P O R T


Articolo di Giovanni Tamburino, immagini sonore di Alessandro Pedale

Mentre consumiamo quella che ormai è la tradizionale cena a base di focacce prese all’Esselunga davanti ai Magazzini Generali, iniziamo a vedere la gente che si affretta verso il luogo dell’evento. La fila all’ingresso non è molto lunga al momento dell’apertura, ma il sold out è annunciato e il locale non ci mette molto a riempirsi. È un’occasione speciale: uno dei primi concerti in un club del prof. Alessio Mariani aka Murubutu, alle prime battute del tour promozionale per Tenebra è la notte ed altri racconti di buio e crepuscoli, il suo ultimo disco uscito il 1° febbraio per Mandibola Records.

Oltre ad essere numeroso, il pubblico è estremamente vario sia a livello umano – gente evidentemente vestita secondo i codici della scena rap più dura e pura fino a quelli che hanno tutta l’aria di essere metalheads rodati – che per età, da ragazzini a padri di famiglia. Prove più che evidenti per dimostrare come il protagonista della serata si distingua nell’ambiente musicale da cui emerge e come sia riuscito a conquistarsi un seguito ampio e lontano dai canoni del mainstream.

Continue reading “Murubutu @ Magazzini Generali, Milano – 7 marzo 2019 [opening Carlo Corallo]”

La Rappresentante di lista @ Serraglio, Milano – 3 febbraio 2019

L I V E R E P O R T


Articolo di Luca Franceschini e immagini sonore di Alessandro Pedale

Non c’è probabilmente nulla di storicamente fondato nel famoso episodio di Lady Godiva, nobildonna inglese dell’XI secolo che, all’inizio della dominazione normanna, cavalcò nuda per le strade di Coventry per convincere il marito, feudatario del luogo, a togliere una tassa che gravava pesantemente sulla popolazione. Ciononostante, il personaggio è sempre stato usato (per lo meno nella cultura anglosassone) come simbolo di certe tematiche quali l’uso del corpo e l’emancipazione della donna. Quarant’anni dopo essere divenuta iconica anche nel mondo musicale, grazie ai Queen e alla loro “Don’t Stop Me Now”, adesso la lady diviene ispiratrice del terzo album de La Rappresentante di Lista. Go Go Diva, che ha segnato il ritorno discografico del duo palermitano a tre anni di distanza dal fortunato “Bu Bu Sad” è infatti stato scelto come titolo proprio ad evocare quella donna e la sua sfida radicale al marito e alle leggi del tempo.

Continue reading “La Rappresentante di lista @ Serraglio, Milano – 3 febbraio 2019”

Willie Peyote @ Alcatraz – Milano, 17 gennaio 2019

Articolo di Luca Franceschini e immagini sonore di Alessandro Pedale

È stato indubbiamente un trionfo. “La sindrome di Tôret” è stato portato in giro per 103 date, in tutta Italia e pure in qualche puntata all’estero, in posti importanti come lo Sziget. È stato un disco importante, per Willie Peyote: gli ha fatto fare il grande salto dal bravo rapper che sa scrivere qualche singolo di successo, all’artista vero che realizza lavori coesi, curati in ogni minimo dettaglio e che è in grado di dare voce alla propria contemporaneità.
È stata anche l’occasione per vederlo tanto dal vivo e per realizzare che, nell’universo italiano che gravita intorno a Rap, Trap, It Pop e affini, lui è uno che, proprio sul palco, ha una marcia in più.

Continue reading “Willie Peyote @ Alcatraz – Milano, 17 gennaio 2019”

Frah Quintale @ Alcatraz – Milano, 4 dicembre 2018

Articolo di Luca Franceschini e immagini sonore di Alessandro Pedale

Frah Quintale di strada ne ha fatta parecchia. L’artista bresciano è stato protagonista di una delle ascese più rapide degli ultimi anni, arrivando con un EP ed un disco, Regardez Moi, del 2017, a far incetta di consensi e a portare avanti un tour di sold out in sold out, riempiendo posti progressivamente sempre più grandi. Ora è probabilmente giunto il momento di scrivere la parola fine su questa prima fase della sua carriera e ricaricare le batterie in attesa del prossimo passo.

Continue reading “Frah Quintale @ Alcatraz – Milano, 4 dicembre 2018”

Willie Peyote: Abbiamo bisogno di reimparare l’empatia [intervista]

Intervista di Luca Franceschini

Quest’estate ho visto parecchi concerti ma i due di Willie Peyote occupano un posto speciale nella mia personale classifica. Il rapper torinese, vero nome Guglielmo Bruno, è arrivato alla maturità artistica e alla consacrazione commerciale con “Sindrome di Toret”, uscito lo scorso autunno e delle mille e più voci all’interno del panorama Hip Pop nostrano, la sua è indubbiamente tra le più interessanti. Ricchissimo a livello musicale, con uno spettro di influenze che pesca molto dal Neo Soul e dalla Black Music in generale, profondo e mai banale nei testi, con argomenti importanti affrontati però sempre con una certa leggerezza; per finire, un tiro pazzesco dal vivo, grazie ad una band bravissima e rodata, che garantisce esibizioni frenetiche dove stare fermi è praticamente impossibile. Il 23 novembre è partita l’ultima serie di date che chiuderanno il ciclo di “Sindrome di Toret” per aprirne un altro, si spera ancora più fortunato. Qualche giorno prima ho raggiunto Guglielmo per telefono, in una pausa tra le prove e i lavori di allestimento scenico e mi sono fatto raccontare un po’ quello che è successo quest’estate, cosa succederà da qui a gennaio, oltre che qualche riflessione sull’attualità e il valore di certe sue canzoni. Nel frattempo guardatevi le date e scegliete quella più vicina a voi…

Continue reading “Willie Peyote: Abbiamo bisogno di reimparare l’empatia [intervista]”

Rancore @ Live Music Club – Trezzo sull’Adda (Mi), 23 novembre 2018

Articolo di Luca Franceschini e immagini sonore di Alessandro Pedale

C’è un bel racconto che Tarek Iurcich, in arte Rancore, condivide alla fine del concerto: suo padre da piccolo gli diceva sempre che l’unico modo per uscire da un labirinto fosse tenere la mano sinistra sempre appoggiata al muro e camminare dritto senza mai fermarsi. Prima o poi, è una questione matematica, l’uscita si sarebbe trovata. Per tanti anni Tarek non ha capito a che cosa avrebbero potuto servirgli queste parole. Poi improvvisamente suo padre è morto, quando lui aveva solo quindici anni e, senza averlo preventivato, si è trovato a dover uscire da un labirinto molto più complesso di quello che il suo stesso genitore aveva in mente.

Continue reading “Rancore @ Live Music Club – Trezzo sull’Adda (Mi), 23 novembre 2018”

John Grant @ Magazzini Generali, Milano – 17 novembre 2018

Articolo di Luca Franceschini, immagini sonore di Alessandro Pedale

Chissà cosa sarebbe successo se tutto fosse andato secondo i piani. La verità è che la vita è piena di imprevisti e quello di stasera, al posto di provocare un mezzo disastro, ha trasformato una normale tappa di tour in un qualcosa che con tutta probabilità ricorderemo per sempre.
John Grant e la sua band di musicisti islandesi, paese nel quale vive da diversi anni, salgono sul palco annunciando che il tir che portava parte della loro attrezzatura non era arrivato in tempo e che dunque non avrebbero potuto eseguire il loro set abituale.


Continue reading “John Grant @ Magazzini Generali, Milano – 17 novembre 2018”

WordPress.com.

Su ↑